Peso cubano convertibile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Peso cubano convertibile
Nome locale peso cubano convertible (ES)
Codice ISO 4217 CUC
Stati Cuba
Simbolo $, CUC o CUC$
Frazioni centavo convertible (1/100, simbolo ¢ o c)
Monete 1¢, 5¢, 10¢, 25¢, 50¢, $1; poco usata $5
Banconote $1, $3, $5, $10, $20, $50, $100
Entità emittente Banco Central de Cuba (www.bc.gov.cu)
In circolazione dal 14 novembre 2004
Tasso di cambio 1 Euro = 1.33 CUC (12 gennaio 2013)
Agganciata a Ufficialmente 1 US$=1 CUC leggi sotto
soprannome chavito.
Lista valute ISO 4217 - Progetto Numismatica

Il peso cubano convertibile (codice ISO 4217: CUC — talvolta si trova invece CUC$) (chiamato informalmente chavito), è una delle due valute ufficiali di Cuba; l'altra è il peso cubano. Questa valuta ha avuto un uso limitato fino agli anni 1990 quando era cambiato allo stesso valore del dollaro statunitense. L'8 novembre 2004 il dollaro cessò di essere accettato nei negozi cubani e di conseguenza il peso convertibile rimase l'unica moneta utilizzabile in molti affari cubani. Ufficialmente è cambiabile solo a Cuba ed ha un rapporto fisso con il dollaro statunitense di 1 CUC = 1.08 USD. Le monete in circolazione sono da 1, 5, 10, 25, e 50 centavos e da 1, e 5 peso. Le monete da un centavo sono state introdotte nel 2001 e la moneta da 5 pesos è rara. Le banconote in circolazione sono da 1, 3, 5, 10 20, 50 e 100 peso convertible. Il peso convertibile è, con il suo cambio fisso, la tredicesima moneta di maggior valore nel mondo, il peso di maggior valore e la seconda moneta come valore delle Americhe.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dal 1993 al 2004 la valuta cubana è stata divisa tra il peso cubano (usato principalmente dai cittadini cubani e dai turisti solo per articoli di scarso valore e non di lusso) e il dollaro statunitense usato in combinazione con il peso convertibile, che era usato per il turismo e per gli articoli di lusso.

L'8 novembre 2004 il governo cubano ritirò dalla circolazione il dollaro statunitense motivando con la necessità di rispondere alle ulteriori sanzioni degli Stati Uniti. Dopo un primo periodo che ebbe termine il 14 novembre 2004 fu imposto un sovrapprezzo del 10% per convertire i dollari statunitensi in peso convertibile. Il cambiamento fu annunciato con alcune settimane di anticipo e fu esteso anche al periodo precedente, con la motivazione che la massa di dollari cambiati era superiore quanto annunciato. Questa misura ha aiutato il governo cubano a raccogliere valuta forte.

Andamento storico dei cambi[modifica | modifica sorgente]

Dalla sua introduzione nel fino al 2005, peso convertibile era fissato nel rapporto con il dollaro statunitense ad un tasso 1:1. Il 24 marzo 2005 la Banca centrale aumentò il valore del peso convertibile dell'8%, giungendo così valore di un peso convertibile pari a 1,08 USD.

Una tassa del 10% è applicata quando si cambia la valuta in contanti, oltre all'8% già visto, ed è applicata anche una commissione, cosicché un peso convertibile costa più di US$1,20. La tassa del 10% non è applicata per le altre valute né si applica ai trasferimenti bancari o ai pagamenti con carte di credito.

Nelle transazioni con carte di credito, il costo viene addebitato in US$ con un tasso di 1,1124. Questo combina il tasso di 1,08 con un extra 3% di "service charge".

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]