Pertuzumab

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Pertuzumab
Caratteristiche generali
Massa molecolare (u) g·mol-1
Numero CAS [380610-27-5]
Codice ATC L01XC13
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione °C
Temperatura di ebollizione °C
Indicazioni di sicurezza

Il pertuzumab chiamato anche 2C4, nome commerciale Omnitarg, è un anticorpo monoclonale ricombinante umanizzato. Primo di una classe di agenti chiamati inibitori della dimerizzazione HER. Legandosi HER2, inibisce la dimerizzazione di questo HER2 con altri recettori HER, ciò si ipotizza possa portare ad un rallentamento della crescita tumorale.[1]

Il pertuzumab è sviluppato dalla Genentech. Le prime sperimentazioni cliniche di pertuzumab sono state fatte nel carcinoma della prostata, della mammella e nel Carcinoma dell'ovaio; esse hanno determinato un modesto risultato clinico.[2]

In Italia, al luglio 2013, il farmaco è prescrivibile in Fascia Cnn.[3]


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Johann S. de Bono, J Bellmunt, G Attard, JP Droz, K Miller, A Flechon, C Sternberg, C Parker e G Zugmaier, Open-Label Phase II Study Evaluating the Efficacy and Safety of Two Doses of Pertuzumab in Castrate Chemotherapy-Naive Patients With Hormone-Refractory Prostate Cancer in Journal of Clinical Oncology, vol. 25, nº 3, 20 gennaio 2007, pp. 257–262, DOI:10.1200/JCO.2006.07.0888, PMID 17235043.
  2. ^ Genentech press release - May 15, 2005
  3. ^ Rischio per i costosi farmaci anticancro: chi li paga?. URL consultato il 7 luglio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Pertuzumab[modifica | modifica sorgente]