Personalità della prima guerra mondiale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa lista enumera una serie di personalità il cui nome viene comunemente collegato alle vicende della Prima guerra mondiale.
L'elenco è suddiviso in base alla nazione di appartenenza e al ruolo ricoperto.

Australia Australia[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 4 agosto 1914)

Austria-Ungheria Austria-Ungheria[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 28 luglio 1914)

Casa reale[modifica | modifica wikitesto]

Capi militari[modifica | modifica wikitesto]

Politici[modifica | modifica wikitesto]

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Belgio Belgio[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 4 agosto 1914)

Bulgaria Bulgaria[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 12 ottobre 1915)

Casa Reale[modifica | modifica wikitesto]

Politici[modifica | modifica wikitesto]

Canada Canada (Compresi Terranova e Labrador)[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 4 agosto 1914)

  • Harry Banks, presunta vittima di crocifissione da parte dei tedeschi
  • Billy Bishop, (1884-1956), Asso dell'aviazione accreditato di 72 vittorie
  • Sir Robert Borden, (1854-1937), Primo Ministro (1911-1920)
  • Henri Bourassa, (1868-1952), guidò l'opposizione dei canadesi francesi alla coscrizione
  • Sir Arthur Currie, (1875-1933), Comandante delle forze Canadesi
  • Sir Sam Hughes, (1853-1921), Ministro della Milizia e della Difesa
  • John McCrae, (1872-1918), medico e poeta, autore di In Flanders Fields
  • Henry Norwest (1884-1918), uno dei più famosi cecchini della prima guerra mondiale
  • Francis Pegahmagabow (1891-1952), il soldato nativo canadese che ricevette la decorazione più alta della guerra
  • George Price (1898-1918), ultimo soldato ucciso nella guerra (colpito due minuti prima dell'annuncio dell'armistizio)
  • Tommy Ricketts, (1901-1967), a 17 anni, fu il più giovane soldato a ricevere la Victoria Cross
  • Sir Richard Turner, (1871-1948), Capo del Comando generale Canadese

Francia Francia[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 3 agosto 1914)

Capi Militari[modifica | modifica wikitesto]

Politici[modifica | modifica wikitesto]

Germania Germania[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 1º agosto 1914)

Monarca[modifica | modifica wikitesto]

Capi Militari[modifica | modifica wikitesto]

Politici[modifica | modifica wikitesto]

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Grecia Grecia[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 29 giugno 1917)

Giappone Giappone[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 23 agosto 1914)

Ottoman flag.svg Impero ottomano[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 31 ottobre 1914)

bandiera Regno d'Italia[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 23 maggio 1915)

Capi Militari[modifica | modifica wikitesto]

Politici[modifica | modifica wikitesto]

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Nuova Zelanda Nuova Zelanda[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 4 agosto 1914)

Paesi Bassi Paesi Bassi[modifica | modifica wikitesto]

(Paese neutrale)

Regno Unito Regno Unito[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 4 agosto 1914)

Casa Reale[modifica | modifica wikitesto]

Capi Militari[modifica | modifica wikitesto]

Politici[modifica | modifica wikitesto]

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Romania Romania[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 27 agosto 1916)

Russia Russia[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 1º agosto 1914)

Monarchi[modifica | modifica wikitesto]

Capi Militari[modifica | modifica wikitesto]

Politici e altri[modifica | modifica wikitesto]

Serbia Serbia[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 28 luglio 1914)

Stati Uniti Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 6 aprile 1917)

Capi militari[modifica | modifica wikitesto]

Politici[modifica | modifica wikitesto]

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Sudafrica Sudafrica[modifica | modifica wikitesto]

(Entrata in guerra: 4 agosto 1914)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]