Personale amministrativo, tecnico e ausiliario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Personale ATA)

La locuzione personale amministrativo, tecnico e ausiliario, in Italia, indica il personale costituito dai pubblici dipendenti, costituito dal personale non docente, che lavorano nella scuola italiana.

La discliplina generale è contenuta nel d.lgs. 16 aprile 1994, n. 297 ("Testo Unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione"). L'inquadramento e le mansioni, dopo la privatizzazione del diritto del lavoro pubblico in Italia, differiscono a seconda del comparto di inquadramento e, dopo la Contrattualizzazione del pubblico impiego, del CCNL di riferimento.

Caratteristiche generali[modifica | modifica sorgente]

La figura professionale è definita in tale mododel CCNL Scuola 1998-2001:[1]

« Il personale amministrativo, tecnico e ausiliario statale degli istituti e scuole di istruzione primaria e secondaria, degli istituti d'arte, dei licei artistici, delle istituzioni educative e degli istituti e scuole speciali statali, assolve alle funzioni amministrative, contabili, gestionali, strumentali, operative e di sorveglianza connesse all'attività delle istituzioni scolastiche, in rapporto di collaborazione con il dirigente scolastico e con il personale docente »

I compiti del personale ATA sono i seguenti:[2]

  1. dalle attività e mansioni espressamente previste dall'area di appartenenza;
  2. da incarichi specifici che, nei limiti delle disponibilità e nell'ambito dei profili professionali, comportano l'assunzione di responsabilità ulteriori, e dallo svolgimento di compiti di particolare responsabilità, rischio o disagio, necessari per la realizzazione del piano dell'offerta formativa.

Profili di area[modifica | modifica sorgente]

Area A[modifica | modifica sorgente]

  • Collaboratore scolastico è addetto ai servizi generali della scuola con compiti di accoglienza e di sorveglianza degli alunni, nei periodi antecedenti e successivi alle attività didattiche, di pulizia dei locali, degli spazi scolastici e degli arredi, di vigilanza e assistenza durante il pasto, di custodia e di sorveglianza generica sui locali della scuola e di collaborazione con i docenti.

Area B[modifica | modifica sorgente]

  • Assistente amministrativo può essere addetto, con responsabilità diretta, alla custodia e alla registrazione del materiale. Ha competenza nella tenuta dell'archivio e del protocollo.
  • Assistente tecnico dà supporto tecnico allo svolgimento delle attività didattiche. Garantisce l'efficienza e la funzionalità dei laboratori.

Area C[modifica | modifica sorgente]

  • Coordinatore amministrativo ha autonomia operativa e responsabilità diretta nell'esecuzione degli atti di ordine amministrativo contabile di ragioneria e di economato. Coordina gli addetti dell'area B e può sostituire il DSGA (Direttore dei servizi generali e amministrativi).
  • Coordinatore tecnico svolge servizi tecnici nell'area di riferimento assegnata, si occupa della conduzione tecnica dei laboratori, delle officine e dei reparti di lavorazione e coordina più addetti dell'area B.

Area D[modifica | modifica sorgente]

  • Direttore dei servizi generali e amministrativi sovrintende, con autonomia operativa, ai servizi generali amministrativo-contabili. Organizza le attività di tutto il personale ATA.

Rappresentanti del personale formano, insieme al dirigente scolastico, ai rappresentanti degli insegnanti, ai rappresentanti dei genitori e degli studenti (questi ultimi solo per le scuole secondarie di secondo grado), il Consiglio d'Istituto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Art. 44 C.C.N.L. Scuola 1998-2001
  2. ^ Tratto dall'articolo 47 del C.C.N.L. Scuola 1998-2001

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]