Personaggi minori dei Pirati dei Caraibi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa pagina contiene una lista dei personaggi minori dei quattro film della saga Pirati dei Caraibi.

Ammand[modifica | modifica sorgente]

Ammand
Ammand il corsaro
Ammand il corsaro
Universo Pirati dei Caraibi
Soprannome Il corsaro
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in Ai confini del mondo
Interpretato da Ghassan Massoud
Voce italiana Marco Masori

Il capitano Ammand è un personaggio che compare in Ai confini del mondo (terzo film della saga). Ammand è il pirata nobile del Mar Nero durante il periodo di sradicazione della pirateria dai mari del mondo. Noto anche come Ammand il corsaro, è uno dei pirati che partecipa al quarto Consiglio della Fratellanza. È ricercato per molti crimini contro la cristianità, come l'attacco a un monastero di suore spagnole dal quale trafugò il suo pezzo da otto: un calice da brandy in peltro.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dalla sua nave, la Seref, Ammand comanda i corsari barbareschi, un'unione di corsari che attacca le navi cristiane. Ha unito le sue forze con l'Impero Ottomano per controllare la regione che va dal Marocco alla Turchia: le sue mire si estendono al Mar Adriatico per rubare le rotte commerciali al capitano Villanueva, che controlla quelle regioni.

Ammand, pur rispondendo alla chiamata di Hector Barbossa, e arrivando quindi alla Città dei Relitti, si rifiutò di attendere il Consiglio. Il capitano Teague mandò il figlio Jack Sparrow per convincerlo a rimanere, tra i due infuria un duello che viene presto interrotto: Ammand comunque aspettò il Consiglio.

Durante la riunione rimase quasi sempre tranquillo, per dimostrare che era stato costretto a stare lì, e solo quando Barbossa propose di liberare Calypso lui si ribellò e propose di sparargli. Durante la votazione per proclamare il re votò per se stesso. La votazione viene interrotta dalla Compagnia delle Indie Orientali, durante lo scontro lo si vede insieme a Sree Sumbhajee difendere la piazza della taverna.

Ritratto ed equipaggiamento[modifica | modifica sorgente]

Ammand è un uomo alto, ma lievemente ingobbito, ha un paio di grossi baffi neri e lunghi capelli sormontati da un turbante rosso. Porta una veste marrone e dorata e sulle spalle un ampio mantello rosso, e anche una doppia cintura di cuoio che regge dei pantaloni neri ondulati.

Come arma usa una sciabola, che è molto esperto nell'usarla in difesa ma non in attacco, usa anche una pistola che porta infilata nella cintura.

È un pirata molto particolare, con una voce profonda, sempre ben vestito, elegante e pulito, ma molto spesso barbarico, preferisce la violenza alle trattative, ed è molto testardo. Ammand ha inoltre un grande rispetto per Eduardo Villanueva, che ritiene l'unico pirata che possa permettersi di dargli consigli.

"Sputafuoco" Bill Turner[modifica | modifica sorgente]

William Turner, Sr.
Universo Pirati dei Caraibi
Soprannome "Sputafuoco" Bill
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in La maledizione del forziere fantasma
Interpretato da Stellan Skarsgård
Voce italiana Rodolfo Bianchi
Parenti

William Turner, Sr. era uno dei membri dell'equipaggio dell'Olandese Volante; appare ne La maledizione del forziere fantasma e Ai confini del mondo (secondo e terzo film della saga). Pochissime persone conoscono il suo vero nome (tra questi pochi, Jack Sparrow e Hector Barbossa) e lui è conosciuto soprattutto come "Sputafuoco" Bill Turner (in originale, "Bootstrap" Bill Turner).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

"Sputafuoco" Bill Turner era uno dei membri dell'equipaggio della Perla Nera sotto il comando di Jack Sparrow; il pirata Hector Barbossa effettuò un ammutinamento, togliendo il comando a Jack Sparrow e gettò in mare, legato a un cannone, "Sputafuoco" Bill, poiché quest'ultimo rimaneva fedele a Jack. Incapace di morire per via della maledizione dell'Isla De Muerta incontrò Davy Jones e accettò di far parte della sua ciurma pur di essere liberato.

A bordo dell'Olandese Volante ritrova il figlio Will Turner quando esso era alla ricerca della chiave del forziere fantasma che contiene il cuore di Davy Jones per conto di Jack Sparrow. Bill Turner aiuta il figlio a recuperare la chiave e a scappare pagandone però un caro prezzo: mentre prima aveva pattuito un servizio da rendere a Jones di "soli" cento anni, ora sarà costretto a servirlo per l'eternità. Il figlio prima di andarsene giura che tornerà per salvarlo dalla morsa di Davy Jones.

James Norrington verrà ucciso proprio da Bill Turner, per la sua volontà di liberare Elizabeth Swann dalle prigioni dell'Olandese. Il giuramento di Will sarà compiuto da Jack Sparrow, il quale in Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo, guida la mano di Will morente, facendole colpire il cuore di Davy Jones con il moncone della spada dello stesso Jack. In questo modo le anime della ciurma dell'Olandese Volante vengono liberate dal comando di Davy Jones e poste sotto quello di Will risorto. Will offre al padre la libertà, ma questi vi rinuncia: per troppo tempo è stato separato da suo figlio, e ora vuole rimanere con lui. Bill continuerà quindi a prestare servizio sull'Olandese Volante.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Pintel e Ragetti, nel primo film, raccontano a Will che "Il capitano sparò su Sputafuoco con la sua sputafuoco", mentre nel secondo film, quando Jack ritrova "Sputafuoco" sulla Perla Nera, quest'ultimo dice: "Mi legarono ad un cannone".

Questa differenza nelle due versioni è dovuta alla scelta di creare il gioco di parole durante l'adattamento dei dialoghi del primo film. Infatti nella versione originale inglese il testo è: "Il capitano legò Sputafuoco ad un cannone e lo gettò dalla nave".

Chevalle[modifica | modifica sorgente]

Chevalle
Universo Pirati dei Caraibi
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in Ai confini del mondo
Interpretato da Marcel Iureş
Voce italiana Dario Oppido

Il capitano Chevalle è un pirata che compare in Ai confini del mondo (terzo film della saga). Chevalle è il Pirata Nobile del Mar Mediterraneo proveniente da Marsiglia, la capitale economica della Francia al tempo in cui Lord Cutler Beckett tentava di combattere la pirateria nelle acque del mondo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Chevalle è un membro dell'aristocrazia francese, nonché Pirata Nobile. Ha passato molti anni saccheggiando le navi mercantili provenienti dalle colonie francesi del nuovo mondo, come Haiti e Montserrat. La sua nave ammiraglia è la Fancy, con cui ha assaltato anche le navi di Eduardo Villanueva di ritorno dal Messico.

Poco tempo prima del Consiglio della Fratellanza, Chevalle venne arrestato dagli uomini di Beckett e processato per crimini contro l'impero, ma durante l'esecuzione la corda si spezzò; Jack Sparrow e Will Turner, travestiti da cannonieri, lo salvarono, a patto che questi partecipasse al Consiglio della Fratellanza. Chevalle, essendo loro grato per avergli salvato la vita, accettò.

Durante la riunione diede un pugno a Villanueva, che gli aveva puntato una pistola contro poiché egli non era d'accordo con l'idea di Hector Barbossa di rilasciare Calypso. Nell'elezione del Re dei Pirati votò per sé stesso. Durante l'attacco delle forze di Beckett alla Città dei Relitti, riuscì ad evitare lo scontro ed a rifugiarsi a bordo della Fancy.

Ritratto ed equipaggiamento[modifica | modifica sorgente]

Essendo un aristocratico francese, Chevalle indossa sempre eleganti vesti e un anello d'argento alla mano sinistra; possiede inoltre vari tricorni tra cui uno blu e uno verde con un folto pennacchio. Porta anche una parrucca bionda che contrasta con i suoi esili baffi bruni. Il suo pezzo da otto è una carta da poker raffigurante la donna di picche. Prova un odio profondo nei confronti di Eduardo Villanueva mentre rispettava profondamente Sree Sumbhajee.

Cotton[modifica | modifica sorgente]

Cotton
Universo Pirati dei Caraibi
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in La maledizione della prima luna
Interpretato da David Bailie

Cotton è un pirata muto al quale è stata tagliata la lingua e che per questo insegnò al suo pappagallo a parlare così da fargli tradurre ciò che lui ha intenzione di dire; come afferma Joshamee Gibbs, non si sa come ci sia riuscito. Nel primo film Cotton viene arruolato dal capitano Jack Sparrow, Will Turner e Gibbs a Tortuga per salvare Elizabeth Swann, rapita dal pirata Hector Barbossa. Cotton riappare nei due sequel del film durante i quali serve fedelmente Jack Sparrow e Barbossa. Nel secondo film Cotton è tra i pochi membri della ciurma a sopravvivere allo scontro con il Kraken mentre alla fine del terzo rimane a bordo della Perla Nera a servire Barbossa, che salpa con la Perla Nera da Tortuga lasciando Jack e Gibbs indietro. Non si sa che cosa gli è successo dopo gli eventi del quarto film ma il suo pappagallo finisce con la scimmia Jack nella bottiglia contenente la Perla Nera per opera di Barbanera.

Gillette[modifica | modifica sorgente]

Gillette
Universo Pirati dei Caraibi
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in La maledizione della prima luna
Interpretato da Damian O'Hare
Voce italiana Roberto Certomà

Gillette è un tenente della Royal Navy di stanza a Port Royal sotto il comando del commodoro James Norrington. Nel primo film Gillette serve il commodoro James Norrington a bordo dell'HMS Dauntless mentre nel secondo e nel terzo film non appare. Ricompare nel quarto film, come ufficiale della ciurma dell'HMS Providence capitanata da Hector Barbossa (divenuto un corsaro al servizio della Corona Britannica) che viene mandata da Re Giorgio II in una missione per trovare la Fonte della Giovinezza. Alla Fonte Gillette combatterà con alcuni degli zombie del pirata Barbanera per poi finire ucciso da quest'ultimo.

Marty[modifica | modifica sorgente]

Marty
Universo Pirati dei Caraibi
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in La maledizione della prima luna
Interpretato da Martin Klebba
Voce italiana Stefano Onofri

Marty è un pirata nano arruolato da Jack Sparrow, Will Turner e Joshamee Gibbs a Tortuga. Anche se Marty non ha molto dialogo nei film è comunque tra i membri più notabili della ciurma della Perla Nera. Alla fine del terzo film resta a bordo della Perla Nera, nuovamente rubata da Hector Barbossa a Jack Sparrow.

Pintel[modifica | modifica sorgente]

Pintel
Universo Pirati dei Caraibi
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in La maledizione della prima luna
Interpretato da Lee Arenberg
Voce italiana Gerolamo Alchieri

Pintel è uno dei pirati dell'equipaggio della Perla Nera che compare nei primi tre film (La maledizione della prima luna, La maledizione del forziere fantasma e Ai confini del mondo); è amico di Ragetti.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Pintel, assieme a Ragetti, compare nell'attacco a Port Royal. Sono loro che trovano Elizabeth Swann. Sono ancora loro che devono travestirsi da lady per diversivo dell'attacco, ma essendo maledetti vengono scoperti. Sono tra i pochi della ciurma a sopravvivere quando la maledizione cessa. Nel secondo film, Pintel compare per la prima volta assieme a Ragetti, quando cerca di "recuperare", come dice lui, la Perla Nera. In seguito diventa pirata della ciurma di Jack Sparrow e, sempre con Ragetti, raggiunge l'Isla Cruces. Il pirata è uno dei pochi a sopravvivere all'attacco finale del Kraken. Pintel, nel terzo film, compie il viaggio verso i confini del mondo per liberare Jack. Alla fine del film, però, scappa di nuovo con Hector Barbossa, che deruba nuovamente Jack e Gibbs della Perla e della ciurma. Non appare, come il resto della ciurma, nel quarto film, e non si viene a sapere se è morto o scappato alla furia di Barbanera.

Ragetti[modifica | modifica sorgente]

Ragetti
Universo Pirati dei Caraibi
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in La maledizione della prima luna
Interpretato da Mackenzie Crook
Voce italiana Vladimiro Conti

Ragetti è uno dei pirati dell'equipaggio della Perla Nera che compare in tutti e tre i film della trilogia (La maledizione della prima luna, La maledizione del forziere fantasma e Ai confini del mondo); è amico di Pintel, col quale ha il ruolo di cannoniere. Ragetti è un pirata spesso ridicolizzato e deriso dagli altri, appartenente prima alla ciurma di Jack Sparrow e poi a quella di Hector Barbossa.

La sua caratteristica principale è l'occhio di legno dal quale non si separa mai, che poi si scoprirà essere il pezzo da otto di Barbossa: ciò è anche dimostrato dal fatto che la scimmietta del capitano cerca sempre di rubarglielo per riportarlo al legittimo proprietario.

Caratteristica particolare di Ragetti è il cambiamento di personalità che subisce dal primo al secondo film: nel primo film è un pirata come tutti gli altri, attaccabrighe e ridicolo, ma poi, nel secondo e nel terzo, diviene un pirata devoto a Dio, non si separa mai da una Bibbia (che, però, essendo analfabeta non sa leggere): infatti quando Tia Dalma chiede a lui, a Pintel e a mastro Gibbs cos'è che fa tribolare gli uomini e mentre i due pirati rispondono il mare e le ricchezze, lui tenta timidamente di proporre come risposta la dicotomia tra bene e male, inoltre è lui che riesce a liberare Calypso dalla sua umana forma pronunciando l'incantesimo col giusto tono.

Sree Sumbhajee[modifica | modifica sorgente]

Sree Sumbhajee Angria
Universo Pirati dei Caraibi
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in Ai confini del mondo
Interpretato da Marshall Manesh

Sree Sumbhajee Angria, apparso in Ai confini del mondo (terzo film della saga), è il Pirata Nobile dell'Oceano Indiano. Partecipa al Consiglio della Fratellanza in cui viene proposta la liberazione di Calypso.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Sumbhajee controlla la regione di oceano che va dalle coste orientali dell'Africa sino ai porti dell'India occidentale, depredando così tutte le navi cariche di spezie ed altri prodotti pregiati. Comanda dalla sua nave ammiraglia, la Lontra, una vasta flotta di affiliati. Sua caratteristica principale è quella che, oltre ad essere un pirata di fama, è anche un sacerdote indù che, una volta intrapresa la carriera piratesca, ha lasciato questo ruolo. Sumbhajee rispose alla chiamata del consiglio di Hector Barbossa ma, la notte prima del Consiglio della Fratellanza, si ubriacò alla taverna e un pirata gli rubò il suo pezzo da otto (una tabacchiera fatta col corno di un vitello). Jack Sparrow fu mandato dal padre Teague a recuperare il pezzo, sconfiggendo il ladro in duello e restituendo la tabacchiera a Sumbhajee. Durante la riunione fece parlare per lui un suo interprete, non perché non sapesse parlare altre lingue, ma a causa della sua voce stridula. Appoggiava l'idea di Elizabeth Swann di andare in guerra, ma comunque votò per sé stesso durante l'elezione del Re dei Pirati.

Ritratto ed equipaggiamento[modifica | modifica sorgente]

Sumbhajee indossa una lunga veste verde e un turbante di ugual colore fermato da una grande spilla d'oro con una perla enorme. Sumbhajee ha un'enorme barba grigia, ma la sua caratteristica principale è la voce stridula, dovuta probabilmente all'assenza dei testicoli: essendo un sacerdote indù, è probabile che sia stato castrato. Sumbhajee combatte generalmente con una sciabola indiana ed una pistola. È un pirata molto raffinato, e per questo motivo rispetta profondamente, ed è rispettato a sua volta, il francese Chevalle che, come lui, è uno dei pochi pirati eleganti.

Steng[modifica | modifica sorgente]

Steng
Universo Pirati dei Caraibi
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in Ai confini del mondo
Interpretato da Larry Leong

Steng è una spia assoldata dalla Compagnia delle Indie Orientali per spiare le mosse di capitan Sao Feng. Per questo Steng si infiltra nel nascondiglio di Feng fingendo di essere uno dei membri del suo impero con un tatuaggio falso. Tuttavia Feng riesce comunque a capire che Steng è una spia. Subito dopo l'incontro tra Feng e Hector Barbossa viene interrotto dall'attacco dei soldati della Compagnia. Giorni dopo su un'isola tropicale mentre la ciurma della Perla Nera è alla ricerca di una sorgente d'acqua dell'isola trova il corpo di Steng che è stato ucciso da Sao Feng.

Tai Huang[modifica | modifica sorgente]

Tai Huang
Universo Pirati dei Caraibi
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in Ai confini del mondo
Interpretato da Reggie Lee
Voce italiana Massimo Bitossi

Tai Huang è il primo ufficiale di Sao Feng e il suo assistente più fedele. Compare solo nel terzo film dove si unisce alla ciurma di Hector Barbossa durante la loro missione di salvare Jack Sparrow dallo Scrigno di Davy Jones. Una volta salvato Jack, Tai Huang e i suoi uomini tradiscono Barbossa e consegnano lui e la sua ciurma a Feng. Dopo la morte di Sao Feng, Tai Huang non vuole accettare Elizabeth Swann come capitano (in quanto prima di morire Feng l'ha nominata tale). Tai Huang viene visto l'ultimo volta mentre festeggia con i suoi uomini la vittoria dei pirati sulla Compagna delle Indie Orientali.

Tamara[modifica | modifica sorgente]

Tamara
Universo Pirati dei Caraibi
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in Oltre i confini del mare
Interpretato da Gemma Ward
Voce italiana Rossella Ruini
Specie Sirena

Tamara è una bellissima sirena bionda che appare in Oltre i confini del mare (quarto film della saga). Lei canta "Il mio audace allegro marinaio" ai membri della ciurma di Barbanera tentando di uccidere uno di loro, Scrum, ma senza successo. Subito dopo le sirene iniziano il loro attacco.

Teague Sparrow[modifica | modifica sorgente]

Teague Sparrow
Universo Pirati dei Caraibi
Studio The Walt Disney Company
1ª app. in Ai confini del mondo
Interpretato da Keith Richards
Voce italiana Edoardo Siravo
Parenti

Il capitano Teague Sparrow è un pirata che compare in Ai confini del mondo e Oltre i confini del mare (terzo e quarto film della saga). Il capitano Teague è il pirata custode del Codice Dei Pirati e padre del capitan Jack Sparrow, protagonista della serie (interpretato da Johnny Depp). Appare per la prima volta durante il Consiglio dei nove Pirati Nobili, nella fortezza della Città dei Relitti e sembra subito chiara la sua fermezza nel non permettere che il Codice, da lui custodito, venga trasgredito. Sembra essere temuto dagli stessi Pirati Nobili. Appare nuovamente all'inizio del quarto film della saga, dove spiega a suo figlio Jack che per bere alla fonte della giovinezza deve prima eseguire un rito. Ha un look che richiama molto quello del figlio Jack (Johnny Depp si è ispirato proprio all'amico Keith Richards per il suo personaggio). Ha un carattere rigido e conservatore, anche se si dimostra affettuoso quando si trova a parlare da solo con Jack, che affettuosamente chiama Jackie. Conserva la testa mummificata della moglie e la mostra a Jack quando quest'ultimo chiede della mamma.

È interpretato dal famoso chitarrista e compositore inglese Keith Richards, noto soprattutto come membro e fondatore dei Rolling Stones.

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema