Personaggi di To Love-Ru

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
I personaggi della serie

1leftarrow.pngVoce principale: To Love-Ru.

La serie manga To Love-Ru presenta moltissimi personaggi differenti tra loro, che possono essere sia terrestri che alieni. Non tutti sono principali nell'opera, e compaiono un numero minore di volte rispetto ai protagonisti.

Personaggi Principali[modifica | modifica wikitesto]

Rito[modifica | modifica wikitesto]

Rito Yūki (結城 リト Yūki Rito?)
È uno studente delle superiori quindicenne innamorato di Haruna Sairenji. Suo padre è un mangaka molto famoso, ed è completamente diverso da Rito, caratterialmente e fisicamente. La madre di Rito è invece una fashion design ed a causa del suo lavoro è spesso via da casa. Rito faceva parte della squadra di calcio nella scuola elementare ma la lasciò perché doveva aiutare costantemente suo padre con i manga, secondo sua sorella minore, Mikan, Rito è "bravo nelle piccole cose inutili". Durante il corso della storia, Rito mostra sempre maggiori attenzioni per Lala, in quanto la ragazza mostra sempre più caratteristiche comuni alle giovani ragazze terrestri. Nel capitolo finale rivela a Lala di amarla anche se il suo cuore appartiene anche ad un'altra ragazza, Haruna. Inaspettatamente Lala dimostra di non essere gelosa, sapendo già dei sentimenti di Haruna e lo invita a confessarsi anche con lei, così da poter vivere tutti e tre felicemente insieme. Oshizu cerca di aiutare Rito ma spaventa Haruna che scappa spaventata: Rito finisce così per dichiararsi (come nel primo capitolo) alla persona sbagliata, in questo caso a Yui, Run, Nana e alla dottoressa Ryouko.
Nell'edizione originale è doppiato da Akeno Watanabe.

Riko[modifica | modifica wikitesto]

Riko Yūsaki (夕崎 梨子 Yūsaki Riko?)
Riko Yūsaki è la versione femminile di Rito; compare nel capitolo 100, quando per errore Rito viene colpito da un apparecchio, il Pai Pai Rocket-kun, costruito da Lala per "trasformare il seno della persona colpita" e così "dare felicità a Rito con il seno che più gli piace". Esso però converte Rito in una donna fino alla fine del capitolo 102, quando l'effetto del Pai Pai Rocket-kun svanisce automaticamente. Riko cade preda dell'amore a prima vista di Saruyama, causando così gravi problemi a Rito, che sarà costretto a vestire nuovamente i panni di Riko per permettere a Saruyama di uscire con la ragazza dei suoi sogni; anche in questa circostanza[1] Rito viene trasformato grazie a un'invenzione di Lala (Koro Koro Danjo-kun), questa volta creata ad hoc e anche stavolta la trasformazione svanisce automaticamente dopo qualche ora, lasciando Rito nei guai.
Nell'edizione originale è doppiata da Akeno Watanabe.

Lala[modifica | modifica wikitesto]

Lala Satalin Deviluke (ララ・サタリン・デビルーク Rara Satarin Debirūku?)
È la principessa di Deviluke, scappata da casa perché non voleva sposarsi. Usa un numero infinito di oggetti da lei ideati e costruiti. All'inizio fingeva di amare Rito per evitare di sposarsi con degli estranei ma alla fine s'innamora profondamente di lui, tanto da proporgli più volte un vero matrimonio. Ha una coda sulla schiena, molto sensibile. Ha un senso dell'amicizia molto profondo e quando Haruna le confessa di amare Rito a sua volta lei le fa coraggio e dice che ambedue dovranno dare il meglio per poter stare col ragazzo. Decide di non vivere più nell'armadio della stanza di Rito così da non avvantaggiarsi del fatto che viva con Rito nei confronti di Haruna. Ha due sorelle, Nana e Momo, che hanno due opinioni differenti di Rito: la prima non capisca cosa Lala ci trovi mentre la seconda s'infatua anch'essa di Rito; per non andare contro la sorella dice di voler solo diventare la sua amante. Il suo amore per Rito durante tutta la storia diventa sempre più intenso e fa breccia nel cuore del ragazzo che a sua volta si confessa nell'ultimo capitolo del manga. Quando il ragazzo le dice che è innamorato anche di un'altra ragazza lei non è per nulla sorpresa, sapendo che questa è Haruna e lo incoraggia a confessarsi anche con lei; quando il ragazzo ci prova finisce per dichirararsi a Yui, Run, Nana e Ryouko ma per Lala neppure questo è un problema, anzi è felice di poter vivere con le sue amiche insieme a Rito.
Nell'edizione originale è doppiata da Haruka Tomatsu.

Haruna[modifica | modifica wikitesto]

Haruna Sairenji (西連寺春菜 Sairenji Haruna?)
È una compagna di scuola di Rito. Più volte durante la storia ha dimostrato di provare gli stessi sentimenti che prova Rito per lei, dichiarando però di non voler confessare al ragazzo il suo amore a causa dell'amicizia nata tra lei e Lala. Vive con sua sorella maggiore ed il loro cane Maron, un Boston Terrier, in un piccolo appartamento ed ha una profonda paura dei fantasmi e di tutto ciò che riguarda il sovrannaturale. Avendo capito di non poter continuare a nascondere i suoi sentimenti a Lala le rivela ciò che prova ed inaspettatamente l'amica dice che ambedue dovranno fare del loro meglio per conquistare il ragazzo. Nell'ultimo capitolo Rito, dopo aver confessato il proprio amore a Lala, decide di farlo anche con Haruna ma Oshizu interviene cercando di aiutarla, col risultato di farle cadere il reggiseno, così la ragazza scappa e non sente le parole di Rito.
Nell'edizione originale è doppiata da Sayuri Yahagi.

Oscurità d'Oro[modifica | modifica wikitesto]

Oscurità d'Oro (金色の闇 Konjiki no Yami?)
Chiamata anche Yami (ヤミ?), è un'arma vivente e un'assassina priva di emozioni, assunta da uno dei candidati alla mano di Lala, Lacospo, per eliminare il rivale Rito. Inizialmente, a causa dei comportamenti impacciati e involontariamente spudorati di Rito, Yami tiene fede al proprio ruolo di sicario, infliggendo punizioni fisiche a Rito grazie alla sua Trans-abilità, la capacità di trasformare ogni parte del corpo in un'arma, pur senza arrivare mai a ucciderlo. La Trans-abilità, unitamente al suo aspetto, la rendono un "doppio" di Eve (personaggio di Black Cat, celebre serie dello stesso maestro Yabuki). Molto spesso, e durante l'intera serie, Yami viene presa di mira dal pervertito preside della scuola frequentata da Rito e Lala, che viene immancabilmente messo KO in modo non dissimile da Rito. Con il passare del tempo, Yami diventa amica di Mikan, e poco alla volta comincia ad aprirsi anche con gli altri. Interviene diverse volte in aiuto di Rito dopo che il ragazzo le salva la vita, prima adducendo il motivo che Rito è il suo target, e non può permettere che altri lo danneggino, ma in seguito arrivando a riconoscerlo come amico. Il lungo tempo passato a fianco del protagonista e degli altri contribuiscono a trasformare radicalmente il carattere e la natura di Yami, che, da famigerata assassina che era, inizia a riconoscersi amata e integrata tra i terrestri, e capace di provare emozioni e sentimenti. Proprio per questo motivo, Nemesis darà il via all'operazione Darkness, allo scopo di elidere questo cambiamento e rendere Yami nuovamente un'arma senza emozioni.
Nell'edizione originale è doppiata da Misato Fukuen.

Mikan[modifica | modifica wikitesto]

Mikan Yūki (結城 美柑 Yūki Mikan?)
È la sorella minore ed indipendente di Rito. Mikan si prende cura della casa mentre i suoi genitori sono fuori per affari. Al contrario di suo fratello è molto matura nonostante la sua età, e capisce totalmente i sentimenti di Rito per Lala ed Haruna. È irritata dal fatto che Momo dorma con suo fratello e sembra esserne gelosa anche se non viene mai rivelato sei il suo sia solo affetto fraterno o qualcosa di più[2]. La sua migliore amica è Oscurità d'Oro. Nella versione italiana del manga viene erroneamente presentata come la sorella maggiore di Rito mentre in realtà, avendo 12 anni e lui 16, è sua sorella minore[3].
Mikan compare due volte in Mayoi Neko Overrun!, una successiva serie di Yabuki[4].
In To Love-Ru Darkness viene approfondito il suo rapporto col fratello, infatti Momo vorrebbe inserire anche lei nel "progetto Harem" per Rito.
Nell'edizione originale è doppiata da Kana Hanazawa.

Peke[modifica | modifica wikitesto]

Peke (ペケ Peke?)
È l'invenzione principale di Lala, ed è anche il suo "Costume robot". Peke è stato apposta creato per fare da abito a Lala, anche se a volte perde questa capacità, o perché senza forze, o perché staccato dal corpo della padrona. Negli ultimi capitoli appare anche sotto le sembianze di un giovane ragazzino, forma utilizzata per andare a cercare dati sugli abiti da poter far indossare a Lala. Durante una pausa per la ricarica si fonde con Rito a causa di un errore compiuto da Momo. Rito in queste sembianze cerca di fare da abito a Lala ma è troppo eccitato per farlo correttamente, tornato normale Peke viene strigliato da Lala perché non le aveva detto di star male, anche se lui non ricorda nulla di ciò che è successo.
Nell'edizione originale è doppiato da Satomi Arai.

Yui[modifica | modifica wikitesto]

Yui Kotegawa (古手川 唯 Kotegawa Yui?)
Appare nella serie all'inizio del secondo anno[5]; la ragazza ha un'enorme voglia di migliorare la scuola, nonostante l'impresa si riveli quasi impossibile, a causa dei suoi compagni di classe e dello stesso preside. Con questo comportamento però tende ad isolarsi e il primo a farle notare questa cosa è proprio Rito, di cui si infatua progressivamente. Il caso vuole che ogni volta che i due si incontrano Rito finisce per vederle le mutandine o toccarle il seno, così lei lo allontana da se in malomodo non riuscendo a fargli capire i suoi veri sentimenti. Solo suo fratello Yuu e Mikan si sono accorti di ciò che prova la ragazza. Nell'ultimo capitolo è una delle quattro ragazze a cui Rito, sbagliando come con Lala, si confessa.
In To Love-Ru Darkness si viene ad approfondire di più il rapporto tra Rito e Yui, che arriva in un'occasione quasi a baciarlo, prima di farsi indietro imbarazzata e dissimulare il proprio interesse per Rito come uno scherzo[6]. Si scopre anche che Yui aveva già incontrato Rito quando andava alle elementari: non riuscendo ad aiutare un gattino a scendere da un albero, Yui aveva chiesto aiuto ad alcuni bambini senza risultato, finché un ragazzino, passando di lì, si offre spontaneamente di aiutarla. Yui, comprendendo solo dopo tutti quegli anni che il ragazzino era proprio Rito, pur in preda all'imbarazzo capisce che Rito è stato il suo primo amore[7].
Nell'edizione originale è doppiata da Kaori Nazuka.

Nana e Momo[modifica | modifica wikitesto]

Nana[modifica | modifica wikitesto]

Nana Asta Deviluke (ナナ・アスタ・デビルーク Nana Asuta Debirūku?)
Sorella minore di Lala e gemella maggiore di Momo. Ha un carattere forte e deciso, ma ha il complesso del seno piccolo: odia essere definita una petanko ("piatta"). Non capisce che cos'abbia Rito per attirare l'attenzione della sorella maggiore, di Momo e di Haruna (tra l'altro, è una delle poche a conoscenza dell'amore segreto di Haruna per Rito, avendolo appreso dal cane Maron. Ella possiede infatti l'abilità di comunicare con gli animali). È una delle quattro ragazze a cui Rito, nell'ultimo capitolo, si confessa per errore. Nana non appare nella prima stagione della versione animata, ma solo nel manga, negli OAV, nella stagione di Motto To Love-Ru e in To Love-Ru Darkness.
In To Love-Ru Darkness Nana inizia a provare dei sentimenti per Rito, dopo che quest'ultimo la aiuta a sistemare il suo rapporto con Mea e quando la salva da Rin, in quel momento posseduta da una spada aliena[8].

Momo[modifica | modifica wikitesto]

Momo Belia Deviluke (モモ・ベリア・デビルーク Momo Beria Debirūku?)
L'altra sorellina di Lala e gemella minore di Nana. Al contrario di Nana, ha un carattere all'apparenza molto dolce e ama vestirsi in stile Gothic Lolita, ma quando si arrabbia è la più paurosa e sadica delle tre sorelle, cambiando completamente carattere e modi di fare. Ha la capacità di comunicare con le piante e si infatua di Rito quando lui decide di salvare la pianta Celine anche a costo della propria vita. Dopo questo evento va puntualmente a dormire, seminuda, nel letto di Rito (facendo esattamente ciò che faceva Lala all'inizio). Nana è invidiosa di lei perché è decisamente più procace, benché sia la più piccola delle due. Quando Rito per errore si confessa nell'ultimo capitolo alle quattro ragazze, tra cui sua sorella Nana, non se ne preoccupa, in quanto lei aveva già deciso di non voler essere la ragazza di Rito, bensì la sua amante. Momo appare unicamente nel manga, negli OAV e in Motto To Love-Ru. To Love-Ru Darkness le dà molto più spazio, e inizia con lei impegnata nell'operazione Harem[9] (con lo scopo di creare un harem attorno a Rito, che da parte sua prova sgomento al solo pensiero). Per questo motivo, i rapporti tra Momo e Rito si fanno più spinti, e per il ragazzo diventa più difficile respingere le avances della ragazza, la quale, convinta che Rito la rifiuti perché troppo giovane, fa di tutto per apparire più adulta.

Mea[modifica | modifica wikitesto]

Mea Kurosaki (黒咲芽亜 Kurosaki Mea?)
Personaggio che appare per la prima volta in To Love-Ru Darkness, come compagna di classe di Momo e Nana[10]; di quest'ultima, in particolare, diventa grande amica, condividendo la sua passione per gli animali. Già nel secondo capitolo, tuttavia, viene rivelato un particolare inquietante circa Mea: essa è in realtà la sorella minore di Oscurità d'Oro, la leggendaria assassina, e le è stato assegnato il compito[11] di ricordare alla sorella il suo vero obiettivo, ossia l'uccisione di Yuuki Rito, e di aiutarla a portarlo a termine. Il mandante di Mea, un misterioso individuo che ella chiama Master, si è infatti reso conto che l'attuale Oscurità d'Oro non è più in grado di svolgere questo compito, a causa del cambiamento intercorso nel suo carattere dopo l'incontro con Rito e gli altri. Oscurità d'Oro e Mea si incontrano poco dopo l'iscrizione, da parte della prima, alla scuola di Rito: qui Mea rivela alla sorella di essere stata "creata utilizzando i [suoi] dati"; la ragazza possiede infatti l'abilità Trans[12] di seconda generazione[13], che comprende la capacità di "unirsi mentalmente" con le persone, sondare la loro mente e persino entrare nei sogni e nei ricordi. Momo manterrà un fare molto circospetto nei confronti della misteriosa ragazza, temendo per Rito e per l' Operazione Harem, e farà il possibile per scoprire l'identità e le intenzioni del suo Master.

Scuola di Sainan: Studenti[modifica | modifica wikitesto]

Saruyama[modifica | modifica wikitesto]

Kenichi Saruyama (猿山ケンイチ Saruyama Ken'ichi?)
È il miglior amico di Rito, ed è a conoscenza del suo grande amore. Proprio per questo in più di un'occasione fa di tutto per aiutarlo a dichiararsi ad Haruna, ma sempre con scarsi risultati. Al contrario, Saruyama sembra essere più interessato a Lala, nonostante la ragazza ha sin dall'inizio occhi solo per Rito. Successivamente si innamora di Riko Yuusaki, la versione femminile di Rito[14]. Quando Saruyama parla a Rito del proprio innamoramento a prima vista, Lala sente accidentalmente la conversazione e pianifica un appuntamento tra i due, affermando che Riko è una lontana parente di Rito[1].
Nell'edizione originale è doppiato da Hiroyuki Yoshino.

Risa e Mio[modifica | modifica wikitesto]

Risa[modifica | modifica wikitesto]

Risa Momioka (籾岡里紗 Momioka Risa?)
È una compagna di classe dei protagonisti, ed assieme alla sua amica Mio è sempre alla ricerca di un seno da tastare, che quasi sempre porta alla "cattura" di Haruna. Rispetto a Mio, Risa è bionda e non porta occhiali ed è anche molto più prosperosa dell'amica.
Nell'edizione originale è doppiata da Ryōka Yuzuki.

Mio[modifica | modifica wikitesto]

Mio Sawada (沢田未央 Sawada Mio?)
Compagna di classe dei protagonisti, assieme alla sua amica Risa cerca in ogni occasione di abbracciare Haruna o anche Lala per toccarle il seno.
Nell'edizione originale è doppiata da Chiemi Chiba.

Saki Tenjōin[modifica | modifica wikitesto]

Saki Tenjōin (天条院 沙姫 Tenjōin Saki?)
Chiamata spesso "Tenjōin-senpai", in quanto di un anno superiore, si crede la regina della scuola (lei stessa si soprannomina Kuīn, cioè "Queen"); per questo motivo, entra spesso in contrasto con Lala, popolarissima tra i ragazzi, e cercherà più volte di sconfiggerla e umiliarla[15]. Dopo esser stata aiutata per strada da Zastin, se ne innamora perdutamente[16]. Nonostante il suo carattere apparentemente frivolo, Saki è una ragazza generosa, quando era piccola ad esempio non esitò a difendere Aya da dei bulli che la facevano sempre piangere, se vede una ragazza in difficoltà è sempre ben disposta a darle una mano.
Nell'edizione originale è doppiata da Ayako Kawasumi.

Rin e Aya[modifica | modifica wikitesto]

Rin[modifica | modifica wikitesto]

Rin Kujō (九条 凛 Kujō Rin?)
Fedele seguace di Saki assieme alla sua amica Aya, nel trio è colei che porta lunghi capelli neri. Il casato Kujō è al servizio del casato Tenjōin da generazioni[17], perciò Rin svolge la mansione di guardia del corpo di Saki (infatti è un'abile ninja, e sa adoperare vari tipi di arma come la katana e il fucile di precisione). Benché inizialmente convinta che Rito sia uno spudorato, a causa delle imbarazzanti situazioni in cui è spesso coinvolto insieme a Saki, Aya e lei stessa, arriva a riconoscerne la generosità, soprattutto dopo che questi aiuta Saki nell'episodio in cui questa fugge di casa[18].
In To Love-Ru Darkness, Rin continua a diffidare di Rito nonostante il suo aiuto a Saki nell'opporsi al padre che la voleva trasferire. In un'occasione Mikan, a causa del troppo caldo, rischia di svenire in mezzo alla strada e Rin la salva, portandola a casa sua e facendola rinfrescare. In tale occasione Rin esprime a Mikan la sua negativa opinione su suo fratello, ma lei lo difende affermando che lui è sempre presente quando hai bisogno di aiuto. Durante una festa a casa di Saki, Rin finisce nell'ennesima situazione imbarazzante con Rito, sotto lo sguardo vigile di Momo (che pensa che Rin potrebbe essere una buona candidata per l'harem di Rito da lei progettato), cosa che le fa perdere il poco rispetto per il ragazzo che quest'ultimo si era guadagnato. Ma quando una spada aliena la possiede, costringendola a combattere per uccidere tutti i presenti, Rito, con l'aiuto di Mea, riesce a entrare nella mente di Rin e a liberarla dal controllo. Rin comprende allora che Rito è un ragazzo generoso, malgrado la sua tendenza a finire sempre in situazioni imbarazzanti con le ragazze. Saki, subito dopo, le dice di non averle mai visto un'espressione così felice sul volto e che, nonostante il ragazzo in questione sia Rito, starà dalla sua parte perché riesca a conquistarlo[8].
Nell'edizione originale è doppiata da Mai Hashimoto.

Aya[modifica | modifica wikitesto]

Aya Fujisaki (藤崎 綾 Fujisaki Aya?)
Fedele seguace di Saki assieme alla sua amica Rin, nel trio è colei che porta gli occhiali, senza i quali vede pochissimo ma che le tolgono totalmente la bellezza del viso. La sua devozione a Saki non è legata al casato Tenjōin, come nel caso di Rin, ma alla sua stima verso Saki per aver preso le sue parti contro i bulli che erano soliti maltrattarla[19].
Nell'edizione originale è doppiata da Kaori Mizuhashi.

Tachibana[modifica | modifica wikitesto]

Tachibana (立花 Tachibana?)
Amico di infanzia di Rito, con il quale condivideva la passione per il calcio. Lo ritrova per caso durante il secondo anno di liceo, e considera Rito il suo maestro in fatto di donne.

Ageru[modifica | modifica wikitesto]

Ageru Matome (的目 あぐれ Matome Ageru?)
È il rappresentante di classe della classe 1-A e, in seguito, della 2-A[20]; porta gli occhiali, e il suo viso è disegnato con tratti elementari e netti. Non ha mai ruoli importanti, se non quello di indirizzare Rito a casa di Kotegawa con una commissione[21]

Motemitsu[modifica | modifica wikitesto]

Motemitsu (弄光 Motemitsu?)
Noto come Motemitsu-senpai per l'anzianità, è il capitano del club di baseball, e spera di diventare un giorno un grande giocatore. All'inizio della storia tenta di fare colpo su Lala, ma senza risultato; in seguito, sempre scortato dai kōhai che lo idolatrano, proverà a far colpo anche con altre ragazze, tra cui Oscurità d'Oro, ma verrà sempre e unicamente respinto. Pervertito di prima categoria, come il preside, viene scoperto in possesso di fotografie provocanti di ragazze scattate a loro insaputa, e che egli vende a caro prezzo ai compagni di scuola; tiene inoltre un quaderno, il Mote note, su cui annota le caratteristiche di tutte le ragazze che incontra. Personaggio del tutto secondario, viene usato principalmente per creare gag.

Scuola di Sainan: Adulti[modifica | modifica wikitesto]

Mikado-sensei[modifica | modifica wikitesto]

Ryōko Mikado (御門 涼子 Mikado Ryōko?)
(JA)
« 死人以外ならどんな患者だって治してみせるわ
( Shinin igai nara donna kanja datte naoshitemi seruwa.?) »
(IT)
« Posso guarire qualsiasi paziente eccetto i morti. »
(Ryōko Mikado[22] a Rito)
La dottoressa della scuola, che si scopre essere un alieno (ha le orecchie a punta)[23]. Si veste sempre in modo provocante anche durante il lavoro, e aiuta gli alieni sulla Terra in vari modi con le sue straordinarie cure mediche. Grazie all'aiuto di Rito, salva la vita anche a Oscurità d'Oro, colpita da una strana febbre aliena[24]. La dottoressa Mikado è una delle quattro persone cui Rito si confessa per errore alla fine di To Love-Ru.

Preside[modifica | modifica wikitesto]

Preside (校長 Kouchou?)
(JA)
« 可愛いからOK!!
( Kawaii kara OK!!?) »
(IT)
« Sei carina, quindi OK!! »
(Il Preside[25] a Lala, Run, ecc.)
È il preside pervertito della scuola superiore, sempre alla ricerca di belle ragazze con cui provarci. Non si fa problemi a far iscrivere Lala e Run a scuola nonostante siano aliene, semplicemente perché molto carine. Per la stessa motivazione, permetterà alle sorelle di Lala di iscriversi benché ancora molto giovani[26]. Il preside è particolarmente attratto da Oscurità d'Oro (il che lo caratterizza come lolicon) e da Run, dopo il suo debutto da idol; a ogni modo, egli prende di mira, nel corso della storia, anche molte altre ragazze, tra cui Lala, Kyoko e Yui.

Professori[modifica | modifica wikitesto]

Honekawa[modifica | modifica wikitesto]

Honekawa (骨川 Honekawa?)
È il professore principale della classe di Rito.

Naruiwa[modifica | modifica wikitesto]

Naruiwa (鳴岩 Naruiwa?)
È il professore più importante di tutta la scuola, nonché colui che scopre Saruyama e Rito alla ricerca della camera delle ragazze durante la gita di gruppo.

Haruko[modifica | modifica wikitesto]

Haruko Nitta (新田晴子 Nitta Haruko?)
È una giovane insegnante nella scuola di Mikan Yuuki, e grande fan dei manga di suo padre, Saibai Yuuki.

Sasuga[modifica | modifica wikitesto]

Sasuga (佐清 Sasuga?)
Capo del club di tennis ed oggetto del desiderio di molte ragazze della scuola. L'alieno Ghi Bree si impossessa del suo corpo per cercare di diventare l'uomo di Lala.

Famiglia Yūki[modifica | modifica wikitesto]

Saibai[modifica | modifica wikitesto]

Saibai Yuuki (結城 才培 Yūki Saibai?)
È il padre di Rito e Mikan, e marito di Ringo. Di professione mangaka, è sempre preso dal suo lavoro e raramente si fa vedere a casa.

Ringo[modifica | modifica wikitesto]

Ringo Yuuki (結城 林檎 Yūki Ringo?)
È la madre di Rito e Mikan, e moglie di Saibai. Di professione fashion design, è spesso via dal Giappone, cosa che causa la sua quasi totale assenza dalla vita dei suoi figli. Nonostante le sue limitate apparizioni del manga, capisce subito la situazione del figlio con Lala ed Haruna.

Famiglia Sairenji[modifica | modifica wikitesto]

Akiho[modifica | modifica wikitesto]

Akiho Sairenji (西連寺 秋穂 Sairenji Akiho?)
Sorella maggiore di Haruna, che viene per questo considerata sempre la piccolina da proteggere.

Maron[modifica | modifica wikitesto]

Maron (マロン Maron?)
È il cane di casa Sairenji, pervertito come la gran parte dei personaggi maschili della serie, che approfitta dell'essere cane per stare il più possibile vicino alla sua padrona.

Alieni[modifica | modifica wikitesto]

Ren/Run[modifica | modifica wikitesto]

Ren Elsie Jeweria/Run Elune Jeweria (レン・エルシ [ルン・エルネ]・ジュエリア Ren Erushi/Run Elune Jueria?)
Amico di infanzia e compagno di giochi di Lala, veniva spesso costretto da questa a indossare abiti femminili o a collaudare le sue perniciose invenzioni. Giunto sulla Terra per far colpo sulla ragazza, che ha sempre amato (e che sembra però averlo del tutto dimenticato), diventa fin dall'inizio molto geloso dell'intima relazione tra Lala e Rito. Essendo originario del pianeta Memorze (メモルゼ Memoruze?), di cui è anche membro della famiglia reale, Ren possiede l'abilità Danjō henkan nōryoku (男女変換能力 Danjō henkan nōryoku?), e può pertanto cambiare sesso starnutendo[27] (in realtà, tale attitudine è favorita dal campo magnetico terrestre[28]: normalmente, uno starnuto non sarebbe sufficiente). È anche l'unica persona che si bacia con Rito, anche se per errore, durante tutta la storia[29]. La sua controparte femminile, Run (ルン?), è innamorata di Rito, mentre Ren è in competizione con lui per l'amore di Lala: le due personalità sono infatti totalmente distinte, in aspetto e in carattere, e mentre una è cosciente, l'altra "si riposa"[30] (anche se le due personalità sembrano condividere ricordi e conoscenze). Negli ultimi capitoli di To Love-Ru, Run prende quasi sempre il sopravvento su Ren, arrivando ad allearsi con Saki nel vano tentativo di screditare Lala davanti agli occhi di Rito[31]. In futuro, Run cesserà di perseguitare Lala, pur continuando ad amare Rito, e si concentrerà sul proprio lavoro di idol. Run è una delle quattro ragazze a cui Rito si confessa (erroneamente) nell'ultimo capitolo.
In To Love-Ru Darkness viene approfondito il rapporto tra Rito e Run: durante un'uscita, il ragazzo si rende conto di aver sempre trascurato i sentimenti di Run, e di non aver mai cercato di conoscerla, mentre lei scoppia in lacrime alla consapevolezza che Rito non la potrà mai vedere come ragazza, a causa della sua duplice natura; proprio in questa occasione, le due personalità Ren e Run si separano in due corpi distinti[32], ponendo fine all'imbarazzante problema del cambio di sesso; questa maturazione è un'altra caratteristica degli abitanti di Memorze.
In Mayoi Neko Overrun!, successiva opera del maestro Yabuki, compare una locandina con l'immagine di Run[33], e la stessa Run (nel programma televisivo di Magical Kyoko)[34].
Nell'edizione originale è doppiato/a da Fuyuka Ōura.

Celine[modifica | modifica wikitesto]

Celine (セリーヌ Serīnu?)
L'enorme pianta che Lala ha regalato a Rito per il suo diciassettesimo compleanno: è senziente, e non disdegna il cibo umano come il ramen. Quando si ammala, Rito rischia la vita per salvarla, recandosi su un pericoloso pianeta alla ricerca delle "Lucky Berry" (l'unica cura esistente, stando a Momo, per la malattia); tuttavia, questa non si rivela una malattia, bensì la fase in cui Celine doveva dare alla luce un seme che, a sua volta, darà vita alla nuova Celine, una piantina dall'aspetto di una bambina con un fiore sulla testa. Celine si rivela subito legatissima a Rito, che l'ha curata amorevolmente per tutto il tempo in cui era una pianta gigante, e lo tratta come se fosse sua madre. Una peculiarità della piccola Celine è che ogni volta che beve la Cola si ubriaca, ed emana un polline che fa innamorare tutti quelli che lo respirano di Rito; ciò accade anche a Oscurità d'Oro, che arriva quasi a baciare il giovane. Durante la storia, alcuni personaggi notano che Celine non sembra crescere, bensì rimpicciolire, ma il manga termina senza che sia data alcuna spiegazione in merito.

Kyōko[modifica | modifica wikitesto]

Kyōko Kirisaki (霧崎 恭子 Kirisaki Kyōko?)
(JA)
« 何でもかんでも燃やして解決っ!!
( Nande mo kande mo moyashite kaiketsu!!?) »
(IT)
« La soluzione per tutto è bruciare!! »
(Magical Kyōko[35])
Famosa idol, è la protagonista dello show preferito di Lala, Bakunetsu Shōjo Magical Kyōko (爆熱少女マジカルキョーコ?)[36], che prosegue da 7 stagioni; nella finzione dello show, la ragazza impersona una "studentessa con il sangue di strega al secondo anno delle superiori" in grado di manipolare il fuoco, e combatte il male con l'aiuto del gatto Shirone (シローネ?)[37] e dell'amico/fidanzato Ikemen-senpai (池綿せんぱい?)[37]. Dapprima, Kyoko compare solo sporadicamente in televisione senza particolare rilievo[38], per poi assumere maggiore importanza in seguito. Kyoko riveste un ruolo importante nella Trouble Quest[39], il videogioco GDR creato da Nana e Momo, nel quale veste i panni del boss finale, benché in questo caso la ragazza sia solo un ologramma generato dal software; il personaggio in carne e ossa fa la sua comparsa solamente in seguito[40]. In questa circostanza, Kyoko e Run maturano un'amicizia che proseguirà per il resto della storia, e si scopre anche che Kyoko è in realtà per metà terrestre e per metà aliena (del pianeta Flame), e che pertanto è veramente in grado di manipolare le fiamme. Dopo questi avvenimenti, Kyoko si darà anche alla carriera di cantante insieme a Run[41], senza d'altronde abbandonare quella di attrice[42], e le due costituiranno fin dall'inizio uno dei bersagli preferiti del Preside pervertito. È la stessa Run a presentare Rito a Kyoko[43], fingendo (senza molto successo) che sia il suo ragazzo.
Il personaggio di Kyoko, come altri personaggi della serie, è ispirato a un omonimo personaggio della precedente serie di Yabuki Black Cat, con cui condivide aspetto e poteri.
Kyoko inoltre fa due apparizioni nella successiva serie di Yabuki Mayoi Neko Overrun!, sempre nei panni di Magical Kyoko[44].
In To Love-Ru Darkness, Kyoko fa una visita alla scuola di Rito allo scopo di scoprire i sentimenti del ragazzo verso Run, decisa a sostenere l'amore dell'amica nei suoi confronti. Ciò nonostante, a causa di numerose vicende, Kyoko non riuscirà nel suo proposito e se ne andrà via correndo. Dai suoi pensieri mentre parla con Run a fine giornata, però, sembra che anche lei si sia presa una cotta per Rito[45].

Gid[modifica | modifica wikitesto]

Gid Lucione Deviluke (ギド・ルシオン・デビルーク Gido Rushion Debirūku?)
Re di Deviluke, imperatore della galassia, e padre di Lala. Come si scopre in occasione del suo arrivo sulla Terra (dove si reca per ufficializzare il fidanzamento di Lala e Rito), Gid ha l'aspetto fisico e la statura di un bambino; ciò è dovuto al fatto che, durante la "grande guerra" tra le galassie, il sovrano ha dovuto consumare gran parte del proprio potere[46]; ciononostante, egli deve sopprimere i suoi poteri per non distruggere l'intero pianeta[47]; il precedente aspetto di Gid è invece quello di un giovane sui vent'anni[48]. Gid veste di nero e porta gli orecchini; diversamente da Lala, Momo e Nana, ha la coda che termina a tridente, e vi indossa sopra un gioiello. Mentre è sulla Terra, Gid si comporta da pervertito con le ragazze, e dà una piccola dimostrazione della sua forza sfidando a tennis Sasuga; inoltre si atteggia a bullo e si riferisce a se stesso con l'appellativo di "nobile me" (オレ様 ore-sama?). A ogni modo, si vede che tiene ai sentimenti di Lala, tanto da permetterle di sposare un "semplice terrestre" nonostante i problemi che ciò potrebbe causare; secondo Lala, d'altronde, Gid non vede l'ora di lasciarle il trono per poter andare a divertirsi[49].

Zastin e compagni[modifica | modifica wikitesto]

Zastin[modifica | modifica wikitesto]

Zastin (ザスティン Zasutin?)
La guardia personale di Lala e il migliore spadaccino di tutto il pianeta Deviluke. È al momento assistente capo del padre di Rito, uno scrittore di manga, a causa di un incidente causato da Lala. Ha una piccola somiglianza con Creed Diskenth di Black Cat. La sua coda assomiglia a quella di uno scorpione, e termina con una punta sottile. Nonostante la sua grande abilità con la spada, ha un orribile senso dell'orientamento, causa che lo fa perdere continuamente (un'altra delle gag della serie). Sembra che fare il mangaka gli piaccia davvero, tanto da aver ricevuto anche un premio per il suo lavoro.
Nell'edizione originale è doppiato da Takehito Koyasu.

Buwatsu[modifica | modifica wikitesto]

Buwatsu (ブワッツ Buwattsu?)
È uno dei subordinati di Zastin, ed è biondo con una cicatrice sull'occhio sinistro.

Maur[modifica | modifica wikitesto]

Maur (マウル Mauru?)
È uno dei subordinati di Zastin, ed è moro, al contrario del suo compagno.

Pretendenti di Lala[modifica | modifica wikitesto]

Ghi Bree[modifica | modifica wikitesto]

Ghi Bree (ギ・ブリー Gi・Burī?)
Primo alieno nemico della serie, si impossessa del corpo del giovane Sasuga per ottenere la mano di Lala. Viene facilmente sconfitto e teletrasportato lontano dalla Terra in poco tempo.

Priuma[modifica | modifica wikitesto]

Priuma (プリューマ Puryūma?)
Piccolo alieno anche lui alla ricerca dell'amore di Lala. Nonostante all'inizio sembri essere una persona dalla normale altezza, si rivela essere piccolo come un'unghia, e per questo viene involontariamente schiacciato da una porta e costretto alla resa.

Lacospo[modifica | modifica wikitesto]

Lacospo (ラコスポ Rakosupo?)
È colui che ingaggia Oscurità d'Oro per sconfiggere Rito ed avere Lala per sé. Viene sconfitto facilmente grazie alla cooperazione tra Lala ed Oscurità d'Oro, la quale si rivolta al proprio mandante dopo aver scoperto che le ha raccontato menzogne sul conto del target Rito, dicendole che aveva in piano di conquistare Deviluke. Lacospo torna all'attacco molto tempo dopo (capitoli 110-112), ingaggiando un altro assassino di nome Ranjula; anche stavolta, i suoi piani vengono in breve sventati.

Keize[modifica | modifica wikitesto]

Keize (ケイズ Keizu?)
Ufficiale appartenente all'organizzazione Solgem, "una tra le più pericolose organizzazioni che hanno giurato guerra a Deviluke"[50]; i suoi uomini rapiscono Yui e Haruna per costringere Mikado a entrare nella loro organizzazione, interessata alle conoscenze mediche della dottoressa per la creazione di creature potenziate chirurgicamente da usare come soldati contro l'impero di Deviluke. Grazie all'intervento di Lala, Rito e Oscurità d'Oro, il piano di Solgem viene sventato, e Keize viene catturato insieme ai suoi uomini[51].

Ranjula[modifica | modifica wikitesto]

Ranjula (ランジュラ Ranjura?)
Assassino ingaggiato da Lacospo per svolgere il lavoro precedentemente assegnato a Oscurità d'Oro: uccidere Yuuki Rito. La sua abilità è quella di lanciare fili dal proprio corpo, come un ragno, e di usarli per tendere trappole ai nemici[52]. Oscurità d'Oro lo sconfigge tendendogli a sua volta una trappola: rimpiazzando alcuni suoi fili con proprî capelli, riesce infatti a individuarlo, e grazie alla collaborazione di Momo l'assassino viene fermato.

Kuro[modifica | modifica wikitesto]

Kuro (クロ Kuro?)
Assassino che appare solo nei capitoli da 149 a 151; è stato ingaggiato per eliminare un "target", e ingiunge a Oscurità d'Oro di "non interferire con il [suo] lavoro". Dapprima sembra che il suo obiettivo sia la stessa Lala, ma in realtà, come si scopre presto, il vero "target" è l'alieno Carmelon, "l'esperto dei camuffamenti dai mille volti", che si era travestito da Saruyama per cercare la protezione di Lala e Yami. Kuro è inoltre, come si vede da un flashback di Yami, colui che ha distrutto l'organizzazione che la adoperava come un'arma, e l'ha "liberata"[53].
Il personaggio di Kuro è un doppione di Train Heartnet, il protagonista di Black Cat (da cui il nome "Kuro (黒)" = "Nero"), e anche la pistola dei personaggi ha la stessa forma; l'arma in questione, la "pistola nera", spara proiettili di energia spirituale, ed è maneggiabile solo da Kuro[54].

Nemesis[modifica | modifica wikitesto]

Nemesis (ネメシス Nemeshisu?)
Misterioso individuo avvolto nell'oscurità apparso all'inizio di To Love-Ru Darkness[55]; è la persona dietro l'operazione Darkness, e colei che impartisce gli ordini a Mea. Il suo scopo è redimere Oscurità d'Oro affinché torni a essere la leggendaria assassina temuta in tutta la galassia, il che si esplicherebbe nell'uccisione di Rito (che è ancora il suo target). Ella instilla fin dal principio il dubbio nell'animo di Oscurità d'Oro, facendole presente (per bocca di Saruyama) che non c'è posto tra le persone normali per quelli come lei[56]; in modo simile si esprimerà nei confronti di Mea, ricordandole la sua vera natura di arma vivente. Nemesis ingaggia inoltre l'assassina Azenda «l'Atroce», vecchia rivale di Oscurità d'Oro, nella certezza che, combattendo con lei, Yami tornerà a essere l'assassina di un tempo.

Azenda[modifica | modifica wikitesto]

Azenda (アゼンダ Azenda?)
Assassina ingaggiata da Nemesis (il Master di Mea) allo scopo di ricordare a Yami la sua vera natura (Operazione Darkness). Soprannominata «l'Atroce», adopera come armi fruste ad alta velocità, ed è in grado di usare la psicocinesi[57] (una versione indebolita di quella di Oshizu). Sconfitta da Oscurità d'Oro dopo la "Grande Guerra"[58], serba per lei rancore e una sete di vendetta. Il suo aspetto è quello di una bella e prosperosa donna di colore, dai lunghi capelli chiari e un caratteristico abbigliamento; la sua provenienza è la galassia di Taruha[57].

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Oshizu[modifica | modifica wikitesto]

Oshizu (お静 Oshizu?)
È il fantasma che abita nel vecchio edificio della scuola. Inizialmente molto timida, instaura una prima amicizia con Haruna. È inoltre consapevole dei sentimenti della ragazza per Rito, ma nonostante i suoi aiuti non riesce ad aiutarla a dichiararsi. Oshizu possiede il potere della telecinesi: è in grado di muovere oggetti a distanza con la forza del pensiero. Essendo però una pasticciona, i suoi interventi si rivelano quasi sempre fallimentari, e spesso fonte di imbarazzo (con la rivelazione involontaria del seno delle ragazze vicine a Rito). Dal Capitolo 89, Oshizu torna a possedere un corpo umano, seppur artificiale, grazie all'aiuto della dottoressa Mikado, e si iscrive alla classe di Rito col nome di Shizu Murasame (村雨静 Murasame Shizu?). Da quel momento, data la sua grande sbadataggine, le capiterà spesso di uscire accidentalmente dal proprio corpo e tornare in forma di spirito (causando l'apparente morte del suo involucro organico), tipicamente dopo un grosso spavento; queste "trasmigrazioni" saranno favorite dal fatto che Oshizu nutre un profondo terrore per i cani.
Oshizu compare in una vignetta di Mayoi Neko Overrun!, la successiva opera del maestro Yabuki[59].

Yuu[modifica | modifica wikitesto]

Yuu Kotegawa (古手川 遊 Kotegawa Yū?)
È il fratello maggiore di Yui, un diciannovenne piuttosto donnaiolo ma affezionato a Yui (ella, da parte sua, lo ritiene uno "spudorato"). Da un certo punto del manga, inizia a uscire con Akiho, la sorella di Haruna, che però prende la relazione molto alla leggera, pensando lei stessa che Yuu non sia un ragazzo serio, mentre quest'ultimo ha invece deciso di mettere la testa a posto proprio perché Akiho gli piace parecchio. Yuu è uno dei pochi personaggi al corrente che Riko Yuusaki è in realtà Rito e si è accorto subito che la sorella è innamorata di Rito, ragion per cui si diverte spesso a stuzzicarla a proposito del giovane. Yuu, dopo aver parlato un po' con Rito, non capisce cosa ci trovi sua sorella in lui ma, dopo aver visto in pochi attimi tutte le stranezze che gli capitano, capisce che la sua vita è molto interessante e tutt'altro che noiosa. Inoltre dice a Rito che, se dovesse avere voglia di parlare, potrà contare su di lui.

Ryūga[modifica | modifica wikitesto]

Ryūga Tenjōin (天条院 劉我 Tenjōin Ryūga?)
È il padre di Saki, capo del Gruppo Tenjōin. Compare solo in un episodio, nel quale vorrebbe obbligare la figlia Saki ad andare a studiare negli Stati Uniti d'America; questa, però, non riuscendo a fargli cambiare idea, scappa di casa. Alla fine, Ryūga si rende conto dell'importanza che Saki attribuisce ai suoi amici, e capisce che la ribellione della figlia è indice della sua forza di volontà, degna del casato cui appartiene; pertanto, le permette di fare ciò che vuole, non volendo essere odiato da sua figlia[60].

Tearju[modifica | modifica wikitesto]

Tearju Lunatique (ティアーユ ルナチーク Tiāyu Runachīku?)
La dottoressa che diede artificialmente la vita a Eve (Oscurità d'Oro) a partire dal proprio codice genetico[61], crescendola affettuosamente come una normale bambina; entrata in contrasto con un'oscura organizzazione che si nascondeva "dietro la facciata di un rispettabile istituto di ricerca"[62], sparì misteriosamente da un giorno all'altro, lasciando Eve nella mani di individui senza scrupoli che la trasformarono in un famigerato sicario. Della dottoressa non si sa quasi niente fino al giorno in cui, improvvisamente, ottiene un posto da insegnante alla scuola di Sainan, assegnata proprio alla classe di Rito e Lala[63]; in questa circostanza, Nemesis si riferisce a lei come unico nemico rimastole. Si scopre in seguito che Mikado ha frequentato la sua stessa scuola; stando alle sue parole, Tearju è "un genio, però a volte finisce con la testa fra le nuvole"[64].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b To Love-Ru, Volume 12, Capitolo 106.
  2. ^ To Love-Ru, Capitolo 157, pag. 7
  3. ^ To Love-Ru (edizione italiana), Volume 1, pag. 21.
  4. ^ Mayoi Neko Overrun!, Volume 1, pag. 40; Volume 2, pag. 101.
  5. ^ To Love-Ru, Volume 6, Capitolo 50.
  6. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 4, pagg. 32-41.
  7. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 19.
  8. ^ a b To Love-Ru Darkness, Capitolo 33.
  9. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 0.
  10. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 1, pag. 37.
  11. ^ Tale compito è chiamato l'Operazione Darkness.
  12. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 2, pagg. 46 segg.; Capitolo 3, pagg. 3-4.
  13. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 3, pag. 33.
  14. ^ To Love-Ru, Volume 12, Capitolo 100.
  15. ^ Si veda in particolare To Love-Ru, Volumi 3-4, Capitoli 24-25-26; Volume 4, Capitoli 33-34.
  16. ^ To Love-Ru, Volume 7, Capitolo 59.
  17. ^ To Love-Ru, Volume 10, pag. 37.
  18. ^ To Love-Ru, Capitoli 131-132; To Love-Ru Darkness, Capitolo 11, pag. 32.
  19. ^ To Love-Ru, Volume 10, pag. 40.
  20. ^ To Love-Ru, Volume 6, pag. 168.
  21. ^ To Love-Ru, Capitolo 120, pag. 1.
  22. ^ To Love-Ru, Volume 6, pag. 38.
  23. ^ To Love-Ru, Volume 3, pag. 104.
  24. ^ To Love-Ru, Volume 6, Capitolo 45.
  25. ^ To Love-Ru, Volume 1, pag. 137; e passim.
  26. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 1.
  27. ^ To Love-Ru, Volume 5, pagg. 162-163.
  28. ^ To Love-Ru, Volume 5, pag. 164.
  29. ^ To Love-Ru, Volume 3, pag. 147.
  30. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 9, pag. 21.
  31. ^ To Love-Ru, Volume 9, Capitolo 71; Volume 17, Capitolo 148.
  32. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 9, pagg. 40-45
  33. ^ Mayoi Neko Overrun!, Volume 1, pag. 93.
  34. ^ Mayoi Neko Overrun!, Volume 2, pag. 80.
  35. ^ To Love-Ru, Volume 10, pag. 184.
  36. ^ To Love-Ru, Volume 3, pag. 92.
  37. ^ a b To Love-Ru, Volume 10, pagg. 184-186; Volume 11, pagg. 87-89.
  38. ^ Vedi ad esempio To Love-Ru, Volume 8, pag. 74; Volume 10, pag. 12.
  39. ^ To Love-Ru, Volume 11, pagg. 122-125, 138-143, 148-149, 163-184.
  40. ^ To Love-Ru, Volume 14, Capitolo 123.
  41. ^ To Love-Ru, Capitolo 147, pag. 2; Capitoli 159, pagg. 18-19; Capitolo 160, pagg. 1 segg.
  42. ^ To Love-Ru, Capitolo 155, pag. 6.
  43. ^ To Love-Ru, Capitolo 154, pag. 4.
  44. ^ Mayoi Neko Overrun!, Volume 1, pag. 46; Volume 2, pag. 81.
  45. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 28.
  46. ^ To Love-Ru, Capitolo 127, pag. 11.
  47. ^ To Love-Ru, Volume 6, pag. 97.
  48. ^ To Love-Ru, Capitolo 127, pagg. 12-13; To Love-Ru Darkness, Capitolo 6, pag. 26.
  49. ^ To Love-Ru, Volume 6, pag. 99.
  50. ^ To Love-Ru (edizione italiana), Volume 9, pag. 165.
  51. ^ Vedi To Love-Ru, Volume 9, Capitoli 78-79.
  52. ^ To Love-Ru, Capitolo 111, pag. 12.
  53. ^ To Love-Ru, Capitolo 150, pag. 9; To Love-Ru Darkness, Capitolo 3, pag. 5.
  54. ^ To Love-Ru, Capitolo 150, pag. 4.
  55. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 2, pag. 3.
  56. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 1, pag. 61.
  57. ^ a b To Love-Ru Darkness, Capitolo 5, pag. 44.
  58. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 5, pag. 5.
  59. ^ Mayoi Neko Overrun!, Volume 2, pag. 63.
  60. ^ To Love-Ru, Capitolo 132, pagg. 17-19.
  61. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 14, pag. 3.
  62. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 14, pag. 14.
  63. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 14, pag. 35.
  64. ^ To Love-Ru Darkness, Capitolo 15, pag. 12.