Personaggi di Kill Bill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoci principali: Kill Bill vol. 1, Kill Bill vol. 2.

La seguente è una lista dei personaggi che compaiono nel film Kill Bill diretto da Quentin Tarantino, il film venne poi diviso in due parti, Kill Bill vol. 1 del 2003 e Kill Bill vol. 2 del 2004. Il film narra della vendetta da parte della protagonista dopo aver assistito alla morte del suo fidanzato e dei suoi amici, venendo poi selvaggiamente picchiata quando era incinta.

Squadra Assassina Vipere Mortali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Assassina Vipere Mortali
gruppo
La D.V.A.S.
La D.V.A.S.
Universo Kill Bill
Nome orig. Deadly Viper Assassination Squad
Autore Quentin Tarantino
Formazione originale
Capo/Leader Bill

La Deadly Viper Assassination Squad (anche chiamata D.V.A.S., in italiano Squadra Assassina Vipere Mortali) è un'organizzazione criminale fittizia di assassini professionisti, che appare nel film Kill Bill di Quentin Tarantino. Essa è composta da:

  • Beatrix Kiddo, interpretata da Uma Thurman. La protagonista della storia, abbandonò la squadra sparendo dalla circolazione quando si accorse di essere incinta.
  • Bill, interpretato da David Carradine. L'uomo che ha ordinato alla squadra di attaccare Beatrix, in precedenza la sua amante.

Il ritorno di Beatrix[modifica | modifica wikitesto]

Quando Beatrix si sveglia dal coma, il gruppo è sparpagliato per il globo:

  • Vernita si è creata una vita come casalinga nella tranquilla città di Pasadena, in California, con un marito e una figlia.
  • O-Ren Ishii è diventata la regina del crimine di Tokyo.
  • Budd lavora con scarso successo come buttafuori di uno strip-club.
  • Bill è un killer in pensione.
  • Elle è in grande contatto con Bill, il suo fratello preferito, ed è l'unica ancora al suo servizio. Il tono delle loro conversazioni lascia intendere che fra i due vi sia una relazione più o meno stabile.

La squadra di O-Ren Ishii[modifica | modifica wikitesto]

Fanno parte della squadra di O-Ren Ishii gli 88 folli, Sofie Fatale, Johnny Mo e Gogo Yubari

Sofie Fatale[modifica | modifica wikitesto]

Sofie Fatale
Universo Kill Bill
Autore Quentin Tarantino
1ª app. in Kill Bill vol. 1
Interpretata da Julie Dreyfus
Voce italiana Gaia Bastreghi
Specie umana
Sesso Femmina
Professione membro degli 88 folli, braccio destro di O-Ren Ishii
Affiliazione 88 folli
« Ha detto che mi avrebbe tagliato un arto a ogni domanda cui non rispondevo... »
(Sofie Fatale, in cura intensiva mentre parla con Bill)

Sofie Fatale è un personaggio fittizio, inventato da Quentin Tarantino, vista nel suo lungometraggio, Kill Bill vol. 1. Sofie è interpretata da Julie Dreyfus.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante Sofie non faccia parte della D.V.A.S., la donna ha comunque partecipato al massacro nella cappella di Two Pines. Infatti, in qualità di vecchia fiamma di Bill, la donna si era recata sul luogo per dare un saluto alla Sposa.

La donna di origini metà francesi e metà giapponesi e che parla più lingue (francese, inglese e giapponese) si trovò presto a suo agio negli ambienti della Yakuza, gestita dalla migliore amica O-Ren Ishii e i suoi temibili 88 folli.

La donna divenne allora luogotenente e avvocato di O-Ren.

Aggirandosi per Tokyo alla disperata ricerca di O-Ren, la Sposa la trovò proprio perché iniziò a seguire Sophie. La donna è infatti inconfondibile da parte della Sposa per il motivetto della sua suoneria del cellulare.

La Sposa raggiunse in breve la Casa delle Foglie Blu, dove doveva avere inizio la sua resa dei conti: fu proprio con Sofie che la Sposa iniziò il suo cammino di vendetta. Infatti, dopo aver gridato:

« O-Ren, io e te abbiamo un conto in sospeso! »

e aver attirato le guardie di O-Ren, la Sposa tagliò un braccio a Sofie. Dopo aver vinto tutti gli 88 folli, la donna comunicò a quelli ancora in vita di poter scappare lasciando però gli arti per terra. Lo consentì a tutti meno che a Sofie, che non aveva ancora sofferto abbastanza.

Dopo il furioso duello con O-Ren, la Sposa fuggì utilizzando l'auto di Sofie e chiudendo quest'ultima nel bagagliaio. Quando le due giunsero a una buona distanza dal luogo del massacro, la Sposa ordinò a Sofie di rispondere alle sue domande: per ogni domanda cui non rispondeva, le veniva amputato un arto.

Inoltre, la Sposa ordinò alla donna di dire a Bill tutto ciò che c'era da sapere sulla Sposa, su quante persone aveva ucciso, come si muoveva e il fatto che con sé aveva una spada di Hanzō.

Sofie raccontò ognuna di queste cose a Bill: quando però la donna giunse in ospedale, le mancava il braccio sinistro e parte del destro[1].

Gli 88 folli[modifica | modifica wikitesto]

88 folli
gruppo
Universo Kill Bill
Nome orig. Crazy 88's
Autore Quentin Tarantino
Formazione originale
Capo/Leader O-Ren Ishii

Gli 88 folli (in originale Crazy 88's) è un gruppo fittizio, inventato da Quentin Tarantino; i membri della gang della Yakuza sono stati gli avversari della Sposa nel suo lungometraggio, Kill Bill vol. 1. Nonostante si chiamino così, gli 88 folli non sono veramente 88. Come spiega Bill, infatti:

« E perché si chiamavano così?
Boh, avranno pensato che era un nome fico! »

Il gruppo è capeggiato da Johnny Mo (Gordon Liu). Essi sono interpretati dal gruppo di combattimento di Yuen Wo-Ping, coreografo del film.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo si mise a disposizione di O-Ren Ishii, una delle donne più spietate della Yakuza giapponese. Bill fece in modo che dopo una sanguinosa guerra tra gang, O-Ren e il suo seguito divenissero i leader della malavita di Tokyo. Sono quasi tutti uomini, ma tra loro si possono vedere tre donne (oltre a Gogo e Sofie Fatale): la prima fa parte del gruppetto iniziale che scortava O-Ren e viene uccisa con una stoccata allo stomaco; le altre due vengono uccise durante la mischia fra La Sposa e gli 88 Folli.

Il gruppo rimase in attività sino a quando la furia vendicativa della Sposa non li uccise o ferì tutti, incluso il loro capo Johnny Mo. Gli unici 88 folli cui non viene tagliato nessun arto (esclusi quelli che vengono semplicemente sventrati durante la mischia) sono tre:

  • uno a cui la Sposa cava un occhio, pur lasciandolo in vita;
  • Gogo, che viene uccisa con un pezzo di legno chiodato;
  • L'ultimo avversario, il più giovane ed inesperto di tutti, che sculaccia dopo avergli tagliato la spada, rimproverandogli il fatto di essersi unito alla Yakuza.

Alcuni degli 88 Folli riuscirono, per concessione della Sposa, ad abbandonare il luogo del combattimento strisciando; La Sposa ricordò però loro di "lasciare gli arti perduti, dato che ora appartenevano a lei".

Buona parte di loro veste in giacca e cravatta, con una maschera Kato nera - solo uno di essi non la indossa. Quasi tutti usano invece una spada samurai, uno usa delle asce che lancia, mentre uno solo (oltre a Gogo) combatte utilizzando una catena con un peso all'estremità.

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Gli 88 folli vestono una maschera Kato e usano delle motociclette per muoversi. La stessa cosa avveniva nel programma radiofonico, ed in seguito televisivo, The Green Hornet.
  • La canzone The Green Hornet è utilizzata in Kill Bill vol. 1 proprio quando gli 88 folli scortano O-Ren alla casa delle foglie blu.
  • Nel programma televisivo The Green Hornet partecipava anche Bruce Lee (uno dei primi ingaggi a renderlo famoso). Egli è omaggiato nel film di Tarantino, infatti la Sposa indossa la tuta che Lee indossava in The Game of Death, pellicola mai finita causa morte dell'attore cinese ma con alcune sequenze (le uniche esistenti) poi inserite nella pellicola L'ultimo combattimento di Chen dove Lee fu rimpiazzato da un sosia.
  • La scena del rimprovero all'ultimo avversario rimasto è una citazione al film La sfida del samurai di Akira Kurosawa, nel quale il protagonista esorta l'ultimo superstite a lasciare la Yakuza e a tornare dalla madre.

Johnny Mo[modifica | modifica wikitesto]

Johnny Mo
Universo Kill Bill
Autore Quentin Tarantino
1ª app. in Kill Bill vol. 1
Interpretato da Gordon Liu
Specie umano
Sesso Maschio
Professione capo degli 88 folli
Affiliazione 88 folli
« Il potente Johnny Mo, capo dell'esercito personale di O-Ren, gli 88 folli... »
(La Sposa descrive Johnny)

Johnny Mo è un personaggio fittizio, parto della mente di Quentin Tarantino, visto nel suo Kill Bill vol. 1. Johnny è interpretato da Chia Hui Liu.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Johnny Mo si fece assumere da O-Ren Ishii tra gli 88 Folli. In breve divenne il loro leader.

Durante la vendetta della Sposa, Johnny Mo combatté valorosamente contro questa, ma la donna gli tagliò le gambe e l'uomo morì dissanguato come la maggior parte degli altri 88 folli.

Equipaggiamento[modifica | modifica wikitesto]

Come tutti gli altri 88 folli, Johnny Mo indossa una maschera Kato nera e viaggia su una motocicletta rigorosamente nera, come la giacca e i pantaloni. A differenza di loro, però utilizza in combattimento due spade piccole e corte, che lo rendono però molto più agile.


Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

B.B.[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Beatrix e Bill (dalle iniziali dei due deriva il suo nome), ha quattro anni. La bambina sopravvisse all'attacco che la madre subì quando era ancora incinta e lo stesso Bill, dopo aver fatto cadere Beatrix in coma, se ne prese cura; sua madre la incontrerà alla fine del secondo film, e dopo la morte di Bill le due vivranno insieme.

Buck[modifica | modifica wikitesto]

Buck è un infermiere dell'ospedale dove la sposa rimase in stato comatoso per quattro anni, interpretato da Michael Bowen. Quando lei si sveglia realizza che lui ha abusato del suo corpo durante il coma e l'ha "passata" anche ad altre persone. È il primo omicidio nel film in ordine cronologico, anche se appare dopo quello di Vernita Green.

Earl McGraw[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Earl McGraw.
Earl McGraw
Autori
1ª app. in Dal tramonto all'alba
Interpretato da Michael Parks
Specie umano
Sesso Maschio
Professione sceriffo (Kill Bill), ranger
« Lavati quella boccaccia di merda, figliolo. Siamo in un luogo di culto, cazzo! »
(Sceriffo Earl McGraw/Michael Parks - dai dialoghi di Kill Bill vol. 1)

Earl McGraw è un personaggio fittizio, partorito della mente di Quentin Tarantino e Robert Kurtzman, apparso in vari lungometraggi del regista.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Earl McGraw è lo sceriffo incaricato di accorrere alla cappella di El Paso, in Texas dove è avvenuto il massacro della Sposa a opera della D.V.A.S. McGraw ha anche un figlio, Edgar, anch'egli nel corpo di polizia texano. In Kill Bill vol. 1, McGraw è l'uomo che scopre che la sposa (Uma Thurman) è ancora viva, ma in coma.

Pai Mei[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Pai Mei.

In Kill Bill vol. 2, Pai Mei è interpretato da Chia Hui Liu. Si tratta del maestro d'arti marziali che allenò Beatrix ed in seguito Elle Driver, che lo uccise avvelenando il cibo con cui si nutriva.

Hattori Hanzō[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Hattori Hanzō.

Mastro spadaio, creò in passato una spada per Bill e si disperò per l'accaduto ritirandosi dall'attività, aprendo un tranquillo ristorante. Beatrix giunse fino in Giappone per chiedergli di creare un'altra lama di eguale fattura, ed egli inizialmente riluttante all'idea, quando seppe per chi sarebbe stata utilizzata accettò l'incarico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La scena è stata tagliata nella versione distribuita del film
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema