Personaggi di C'era una volta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Once Upon A Time logo.svg

Questa voce contiene un elenco dei personaggi presenti nella serie televisiva C'era una volta; questi sono diversi personaggi delle fiabe classiche, che vivono nella Foresta Incantata e che sono stati maledetti a rimanere congelati nel tempo nella cittadina di Storybrooke, nel Maine, dove sono obbligati a vivere senza poter raggiungere i loro lieti fine e senza aver alcun ricordo di chi che erano.

La serie ruota attorno a Emma Swan, solitaria garante per le cauzioni che rincontra Henry Mills, il figlio che aveva dato in adozione dieci anni prima. Non volendo aver niente a che fare con lui, Emma lo riaccompagna a Storybrooke; durante il viaggio, Henry le rivela che tutte le storie racchiuse nel suo libro delle fiabe sono vere: i cittadini di Storybrooke sono tutti personaggi del libro e sono stati maledetti dalla Regina Cattiva; inoltre, in quanto figlia di Biancaneve e del Principe Azzurro, Emma è l'unica in grado di spezzare la maledizione. La donna riaccompagna Henry dalla madre adottiva, Regina Mills, sindaco della città e, secondo il ragazzino, alter-ego della Regina Cattiva. L'atteggiamento scontroso di Regina insospettisce Emma e la convince a trasferirsi in città. Inavvertitamente, così facendo, Emma inizia a indebolire la maledizione. Gli altri personaggi della serie sono cittadini di Storybrooke le cui vere identità come personaggi delle fiabe vengono rivelate tramite flashback degli avvenimenti accaduti nella Foresta Incantata: Mary Margaret Blanchard, insegnante di Henry, è in realtà Biancaneve; David Nolan si risveglia dal coma e scopre che i falsi ricordi d'amore per la moglie Kathryn Nolan sono in conflitto con i sentimenti che, in quanto Principe Azzurro, prova per Biancaneve; il signor Gold, il cittadino più ricco e temuto della cittadina, è in realtà Tremotino; Archie Hopper, psicoterapeuta, è in realtà il Grillo Parlante; lo sceriffo Graham è il cacciatore incaricato dalle Regina Cattiva di uccidere Biancaneve; August Booth, misterioso scrittore condannato a morte da una misteriosa malattia, ha bisogno della magia per non ritrasformarsi in un tronco, in quanto Pinocchio; una misteriosa ragazza ricoverata nel reparto psichiatrico dell'ospedale locale è in realtà Belle, interesse amoroso del signor Gold; e Ruby, cameriera nella tavola calda gestita dalla nonna, è la nuova identità di Cappuccetto Rosso.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Emma Swan[modifica | modifica wikitesto]

Emma Swan (Jennifer Morrison) è la figlia di Biancaneve e del Principe Azzurro, madre biologica di Henry Mills. È la protagonista principale della serie, conosciuta come "La Salvatrice".

Jennifer Morrison interpreta Emma Swan

Quando Biancaneve rimane incinta, Geppetto scolpisce un armadio magico per lei e Azzurro dopo che Tremotino li informa che la loro figlia è la chiave per rompere la maledizione della Regina Cattiva quando avrà compiuto 28 anni. Appena nata, Emma viene nascosta nell'armadio viaggiando con successo alla nuova terra. Nel mondo reale, Emma cresce in affidamento, per poi diventare una fuorilegge con Neal Cassidy. I due hanno in programma di iniziare una nuova vita, fino a quando Neal è convinto di August Booth (Pinocchio) a tradire Emma facendola arrestare dalla polizia per proteggere il suo destino come "Salvatrice", senza tuttavia sapere che la ragazza è incinta. Emma finisce in carcere, e quando nascerà Henry lo darà in adozione per dargli una vita migliore; il neonato viene poi adottato da Regina Mills (la Regina Cattiva). Uscita di prigione, Emma diventa una investigatrice privata dando la caccia ai criminali. Al suo 28° compleanno, un bambino di dieci anni, Henry, arriva a Boston, rivelandole di essere suo figlio e spiegando le vere origini di Emma. Incredula, lo riporta a casa da Regina a Storybrooke. Regina comincia a preoccuparsi che Emma voglia far parte della vita di Henry. Gli avvertimenti di Regina di lasciare la città e stare fuori dalla vita di Henry convincono invece Emma a rimanere.

A Storybrooke, Emma inizialmente vuole che Henry lasci perdere le teorie sul sortilegio, ma poi decide di aiutarlo. Si trasferisce da Mary Margaret (Biancaneve), senza sapere che lei è sua madre, e lo sceriffo Graham nomina Emma il suo vice. I due cominciano a sentirsi attratti l'uno dall'altra, ma Regina, divenuta gelosa di Graham (che è il suo amante) schiaccia il suo cuore facendolo morire tra le braccia di Emma. Emma viene poi eletta sceriffo grazie all'aiuto del signor Gold ed è costretta ad arrestare Mary Margareth per il presunto omicidio di Kathryn Nolan, fino a quando lei viene ritrovata viva. Quando August (Pinocchio) arriva a Storybrooke e rivela ad Emma che il suo destino è quello di rompere il sortilegio, lei insiste di non essere la salvatrice e decide di lasciare la città per evitare che Henry soffra per la sua guerra con Regina. Prima che la ragazza se ne vada, tuttavia, Regina decide di colpirla con l'incantesimo del sonno, e le regala un dolce alle mele nel quale aveva messo la pozione magica. Henry però capisce le intenzioni di Regina e mangia il dolce avvelenato davanti ad Emma per dimostrarle che tutto quello che le ha sempre raccontato è vero, cadendo così vittima dell'incantesimo. Disperata, Emma accetta finalmente la verità e riesce a svegliare il figlio con il bacio del vero amore spezzando così il sortilegio e consentendo a tutti gli abitanti di Storybrooke di ricordare la loro vera identità. Emma si riunisce con i suoi genitori, solo per cadere attraverso un portale con la madre per la Foresta Incantata. Le due si incontrano con la principessa Aurora e Mulan che le aiutano a ritornare a Storybrooke. Emma aiuta poi Mr. Gold ad andare a Manhattan per trovare suo figlio Baelfire, che scopre essere Neal, padre di Henry. Tornati a Storybrooke, Emma si occupa dei nuovi arrivati ​​Greg Mendell e della fidanzata di Neal, Tamara. I sospetti di Emma sulla coppia si dimostrano corrette quando viene rivelato che i due vogliono distruggere la magia. Dopo che Emma e Regina fermano il loro meccanismo d'innesco per distruggere Storybrooke, Henry è preso e portato sull'Isola che non c'è da Greg e Tamara; Emma, i suoi genitori, Regina, Uncino e il signor Gold li seguono. La squadra alla fine riesce a salvare Henry dal sinistro Peter Pan e a tornare a Storybrooke. Tuttavia, Pan lancia una nuova maledizione costringendo Emma ed Henry a lasciare Storybrooke. Regina per proteggerli cancella i loro ricordi e ne dà loro dei nuovi, nei quali Emma non ha mai dato Henry in adozione, e i due vanno a vivere a New York City.

Un anno dopo l'inversione della maledizione, Uncino ripristina i ricordi di Emma con una pozione e i due ritornano a Storybrooke con Henry per salvare la sua famiglia rompendo la nuova maledizione causata dalla Zelena, la Perfida Strega dell'Ovest. Ritrova Neal intrappolato all'interno del corpo di Mr. Gold, cosa che ha fatto impazzire la sua mente. Neal chiede a Emma di liberare suo padre, sacrificando se stesso per sconfiggere Zelena; lei a malincuore accetta. Regina aiuta poi Emma a rafforzare i suoi poteri magici, anche se vengono rimossi quando Zelena maledice Uncino. Dopo che Emma e Uncino sono trascinati nel portale del tempo di Zelena, lei accetta Storybrooke come la sua casa riguadagnando la sua magia che le consente di ri-aprire il portale per tornare nel presente e inizia una relazione con Uncino.

Biancaneve/Mary Margaret Blanchard[modifica | modifica wikitesto]

Ginnifer Goodwin interpreta Biancaneve

Biancaneve (Ginnifer Goodwin/Bailee Madison da giovane) è la figlia del re Leopold e della regina Eva, poi figliastra della Regina Cattiva. Essa è il vero amore del principe azzurro, la madre di Emma Swan e nonna poi del figlio di Emma, Henry.

La madre di Biancaneve morì avvelenata da Cora, che aveva intenzione di rendere la figlia Regina la nuova regina. Grazie alle macchinazioni di Cora, Regina salvò poi la vita a Biancaneve, che stava per essere uccisa da un cavallo imbizzarrito, evento che la portò ad un matrimonio senza amore con il padre di lei, Re Leopold. Regina assunse il potere uccidendo il re e reclutò il Cacciatore per uccidere Biancaneve; lui la risparmiò per il suo altruismo. Biancaneve allora cominciò a vivere nella foresta, incontrò il principe David mentre lo stava derubando e lo soprannominò Azzurro. I due si innamorarono, ma David era promesso alla principessa Abigail con la quale in seguito ruppe il fidanzamento. Fu catturato dalla Regina Cattiva che lo tenne prigioniero. In cambio della vita di Azzurro, Biancaneve mangiò una mela contenente la maledizione del sonno. Azzurro, libero della sua prigionia, la risvegliò con il bacio del vero amore. I due si sono poi sposati anche se la Regina Cattiva annunciò la sua maledizione che avrebbe distrutto la la loro felicità. Biancaneve partorì Emma, unica loro speranza di salvezza, e la nascose in un armadio magico trasportandola nel mondo reale prima che la maledizione avesse effetto.

A Storybrooke, appare come Mary Margaret Blanchard, insegnante della scuola elementare e tra i suoi studenti c'è Henry Mills. Mentre lavora come volontaria part-time presso l'Ospedale Generale, risveglia David Nolan (il principe azzurro) dal coma e i due cominciano a innamorarsi nonostante David sia sposato con Kathryn Nolan (Principessa Abigail). I due cominciano così una relazione segreta finché la vicenda diventa pubblica e David lascia la moglie: a causa di ciò Mary Margaret viene emarginata dalla cittadinanza. In seguito Kathryn scompare e vengono scoperte delle false prove sul suo presunto omicidio, che incolpano Mary Margaret, la quale viene arrestata. Kathryn viene poi ritrovata viva anche se il rapporto di Mary Margaret con David diventa teso perché lui aveva dei dubbi sulla sua innocenza. Egli decide di lasciare Storybrooke, ma i due si riuniscono quando la maledizione viene spezzata e ritrovano i loro ricordi. Mary Margaret così ritrova finalmente la figlia Emma, solo per essere trasportata con lei nella Foresta Incantata attraverso un portale. Si incontrano con la principessa Aurora e Mulan che le aiutano a tornare a Storybrooke. Successivamente Regina e sua madre Cora tentano di uccidere Mr. Gold per ottenerne il potere, così per fermarle Mary Margaret maledice il cuore di Cora con la stessa candela che Cora aveva usato per uccidere sua madre Eva e manipola Regina per fare in modo che rimetta il cuore nel petto della madre, provocandone la morte. Mary Margaret tuttavia non riesce a sopportare il senso di colpa per aver ucciso Cora, e si presenta da Regina implorandola di ucciderla, ma Regina le mostra come il suo cuore si fosse annerito a causa delle sue azioni e si rifiuta di ucciderla dicendole che dovrà vivere con questo peso. Quando Henry viene rapito e portato sull'Isola che non c'è, lei parte con Emma, David, Regina, il signor Gold, e Capitan Uncino per salvarlo. Al ritorno in città con Henry, Peter Pan lancia una nuova maledizione e Regina è costretta a riportare Mary Margaret e tutti gli altri nella Foresta Incantata mentre Emma e Henry si trasferiscono a New York senza alcun ricordo sul mondo delle fiabe.

Tornata nella Foresta Incantata, Biancaneve scopre di essere incinta, ma scopre anche che Zelena, la Perfida Strega dell'Ovest vuole il suo bambino. Su consiglio di Glinda, Neve capisce che deve scagliare un nuovo sortilegio per tornare a Storybrooke dato che Emma è l'unica che può battere Zelena. David offre il suo cuore come sacrificio per il sortilegio, poiché è l'unico modo per farlo andare a buon fine. Biancaneve allora chiede a Regina di dividere il suo stesso cuore in due per darne una metà a ciascuno di essi salvando la vita del marito. Zelena poi aggiunge una pozione oblio alla maledizione, inducendoli a perdere i loro ricordi del passato anno. Un anno dopo, Emma torna a Storybrooke e Mary Margaret rivela di essere incinta trovandosi il bersaglio nello schema di Zelena che diventa la sua levatrice. Zelena viene infine sconfitta e Mary Margaret dà alla luce un figlio, a cui viene dato il nome del padre di Henry e figlio di Tremotino, Neal.

Regina Cattiva/Regina Mills[modifica | modifica wikitesto]

La Regina Cattiva (Lana Parrilla) è la figlia di Cora Mills e Henry, oltre che sorellastra di Zelena/Strega cattiva dell'ovest. Regina diventa la seconda moglie di re Leopold e matrigna di Biancaneve. A Storybrooke adotta il figlio biologico di Emma Swan, chiamandolo Henry.

Lana Parrilla interpreta Regina Mills

Da ragazza venne obbligata a sposare re Leopold da sua madre Cora, che uccise il suo primo amore Daniel per impedire che scappasse con lui. Avendo Biancaneve rivelato a Cora, ingenuamente, della relazione con Daniel, Regina giurò di distruggere la felicità di Neve. Incontrò Tremotino che le insegnò la sua magia e le promise di aiutarla a liberarsi di sua madre; alla fine gettò Cora attraverso uno specchio. Poiché era infelice nel suo matrimonio senza amore, manipolò il Genio facendogli uccidere il re, divenendo così sovrana assoluta. Un'adulta Biancaneve e il Principe Azzurro bandirono Regina dal loro regno, anche se Tremotino la convinse a lanciare la sua maledizione, sacrificando suo padre, e trasportando tutti nel mondo reale.

A Storybrooke è il sindaco Regina Mills. Con l'aiuto di Mr. Gold (Tremotino) adottò Henry da neonato, non sapendo chi fosse la madre. In seguito lo mandò in terapia dal Dr. Archie Hopper per distruggere la sua convinzione nell'esistenza del sortilegio. Quando la madre biologica di Henry, Emma Swan, arriva a Storybrooke, Regina cerca disperatamente di farla uscire dalla vita di Henry. Ha una relazione con lo sceriffo Graham (il cacciatore), ma schiaccia il suo cuore quando egli rompe con lei, uccidendolo. La lotta per il potere tra Regina e Tremotino continua a Storybrooke dove si trova costantemente in contrasto con Mr. Gold. A sua insaputa, Regina tiene prigioniera il vero amore di Tremotino, Belle, dopo avergli fatto credere che la ragazza è morta. Cerca di evitare che nasca un rapporto tra David Nolan (il principe azzurro) e Mary Margaret Blanchard (Biancaneve), incastrando quest'ultima per il falso omicidio della moglie di David, Kathryn Nolan (Principessa Abigail). Quando Emma dichiara la sua intenzione di ottenere l'affidamento di Henry, Regina tenta di avvelenarla, ma è Henry a rimanere vittima della maledizione. Emma riesce a risvegliare Henry con il bacio del vero amore rompendo il sortilegio. Nella seconda stagione il Dr. Whale rianima il cadavere di Daniel che però diventa un mostro costringendo Regina a lui a ridurlo in polvere. Dopo che sua madre arriva a Storybrooke, Cora convince Regina a prendere il pugnale del Signore Oscuro per ottenere il potere, anche se poi muore durante la lotta per proteggere Mr. Gold, con Regina che ritiene Mary Margaret responsabile. I nuovi arrivati Greg e Tamara cercano di distruggere la magia, attivando un dispositivo per distruggere Storybrooke, ma Regina e Emma lo fermano. Tuttavia, Henry viene rapito dalla coppia e portato sull'Isola che non c'è. Regina viaggia con Emma, Mary Margaret, David, Mr. Gold, e Uncino per salvarlo. Essi riescono a salvare Henry dal male di Peter Pan e tornare a Storybrooke. Tuttavia pan lancia una nuova maledizione, costringendola ad invertire la maledizione originale. Lei dà ad Henry e Emma nuovi ricordi di una vita migliore insieme prima che lei e gli altri abitanti tornino al loro mondo originale; Emma e Henry vanno a vivere a New York.

Tornati nella Foresta Incantata, Regina lotta per venire a patti con la perdita di Henry, anche se Mary Margaret e Robin Hood la convincono ad andare avanti. Tornata al suo castello, si scopre che è occupato dalla Perfida Strega dell'Ovest, che si scopre essere sorellastra di Regina. Per salvarli dalle minacce della strega cattiva, Regina aiuta Neve e David a lanciare una nuova maledizione per tornare a Storybrooke, prima che la Perfida Strega aggiunge una pozione oblio ad esso. Senza ricordi del passato anno, Regina deve affrontare il fatto che Henry non si ricordi di lei a Storybrooke fino a quando il suo libro non ripristina i suoi ricordi e Regina rompe la maledizione con il bacio del vero amore ridando i ricordi del passato anno a tutti i residenti. Ha una relazione con Robin Hood, dopo che scopre che è la sua anima gemella. Zelena ottiene poi il suo cuore come ingrediente nel suo piano per cambiare il passato, ma alla fine Regina riesce a usare il potere della luce per sconfiggerla. Dopo Emma e Uncino sono trascinati nel portale del tempo di Zelena, inconsapevolmente ritornano con Lady Marian, che era stata condannata a morte nel passato da Regina. Per la rabbia di Regina, Marian e Robin sono riuniti. Quando Emma dice che lei non conosceva l'identità di Lady Marian, Regina le risponde che è meglio sperare che nient'altro li abbia seguiti dal passato. Robin decide di lasciare Regina poiché nonostante lui la ami, deve rispettare il voto che ha fatto a Marian, quando la donna viene congelata dalla regina delle nevi, Robin le chiede aiuto per trovare una cura. Regina cerca di stare lontana da Robin perché l'unica cura possibile è il bacio del vero amore (che però non funziona poiché Robin ama Regina) e poiché sa che in quanto dipinta nel libro delle storie come "cattiva" non avrà mai diritto a un lieto fine, e dovrà soffrire per aver perso l'amore di Robin. Dopo aver passato la notte con lui, la donna lo renderà partecipe del piano che ha con Henry: trovare l'autore del libro delle fiabe per riuscire ad avere un lieto fine, e l'uomo deciderà di aiutarla.

Principe Azzurro/David Nolan[modifica | modifica wikitesto]

Josh Dallas interpreta David Nolan

Il Principe James "Azzurro" (Josh Dallas) è il vero amore di Biancaneve, padre della loro figlia Emma Swan e il nonno di Henry.

David era in origine un povero pastore il cui fratello gemello James era stato dato a Re George come erede al trono in un accordo con Tremotino. Quando James viene ucciso in battaglia, David prende il posto di suo fratello in cambio della salvezza di sua madre Ruth e di un futuro ritorno a casa nella fattoria. Dopo che uccide un drago, Re Mida offre a Davide di sposare sua figlia Abigail ed unire i regni. David vorrebbe sposarsi per amore e cerca di rifiutare, ma George giura di uccidere sua madre se lo farà. Prima del suo matrimonio si innamora di Biancaneve, che lo soprannomina Azzurro ed in seguito la invita a scappare con lui. Dopo continui inseguimenti da parte di Re George, la Regina Cattiva lo cattura per convincere Neve a mangiare di sua volontà una mela contenente una maledizione del sonno. In seguito la risveglia col bacio del vero amore e la coppia decide di sposarsi anche se la Regina annuncia che lancerà una maledizione per distruggere la loro felicità. Tremotino li informa che la loro figlia spezzerà la maledizione quando avrà 28 anni. Emma nasce poco prima che la maledizione abbia effetto e Azzurro la colloca in un armadio magico per proteggerla, prima di essere ferito dai cavalieri della Regina.

A Storybrooke, appare in coma come uno sconosciuto che non è stato identificato per diversi anni. Si risveglia dopo che Mary Margaret (Biancaneve) gli legge la storia di Biancaneve e del Principe Azzurro. Si riunisce con la moglie Kathryn (Principessa Abigail) ed è identificato come David Nolan. David soffre di amnesia e non ricorda la sua vita con Kathryn. Si innamora di Mary Margaret e inizia una relazione con lei rompendo il suo matrimonio con Kathryn, che poi scompare. David viene sospettato della sua scomparsa fino a quando le prove incastrano Mary Margaret per l'omicidio di Kathryn. Kathryn si rivela essere ancora viva, ma il rapporto di David con Mary Margaret diventa teso in quanto l'uomo aveva dei dubbi sulla sua innocenza. David decide di trasferirsi a Boston, ma la maledizione viene rotta mentre si avvicina ai limiti della città ripristinando i suoi veri ricordi. Tornato in città si ricongiunge con Biancaneve, Emma e Henry. Davide si impegna a salvare Regina da uno spettro rilasciato in Storybrooke e mandarlo attraverso un portale, ma Emma e Mary Margaret vengono trascinate con esso. Per richiesta di Regina, David si occupa di Henry mentre Emma e Mary Margaret sono assenti. Dopo aver fallito il tentativo di riportarle a casa tramite il cappello magico di Jefferson, David cade sotto una maledizione del sonno per comunicare con Mary Margaret nei suoi sogni. Al ritorno a Storybrooke, viene svegliato dal bacio del vero amore da Mary. Quando Henry è rapito e portato sull'Isola che non c'è da Greg Mendell e Tamara, David parte con Mary Margaret, Emma, Regina, il signor Gold e Capitan Uncino per salvarlo. Sull'Isola che non c'è, David viene avvelenato dalla Sogno-Ombra, cosa che nasconde al resto del gruppo. Tuttavia Uncino lo cura con le acque di una sorgente magica anche se David non può lasciare l'isola come un effetto collaterale. Alla fine il signor Gold lo guarisce tornati a Storybrooke. Dopo che Pan lancia una nuova maledizione, Regina si rende conto che deve annullare la sua maledizione che ha creato Storybrooke per salvare tutti, facendo tornare David e gli altri nella Foresta Incantata mentre Emma e Henry vanno a vivere a New York senza i ricordi degli ultimi anni.

Tornati nella Foresta Incantata, David scopre che Biancaneve è incinta, ma anche che Zelena, la Perfida Strega dell'Ovest vuole il loro bambino. Su consiglio di Glinda, Neve capisce che deve lanciare una nuova maledizione per tornare Storybrooke dato che Emma è l'unica che può battere Zelena. David sacrifica il suo cuore, anche se più tardi Neve chiede a Regina di dividere il suo stesso cuore in due per darne una metà al marito riportandolo in vita. Zelena poi aggiunge una pozione oblio alla maledizione, che li induce a perdere i loro ricordi del passato anno. Un anno dopo, Emma torna a Storybrooke e David e Mary Margaret rivelano che stanno avendo un bambino. Zelena si offre, sotto mentite spoglie, come levatrice della coppia rubando un simbolo di coraggio di David da lui. Zelena viene infine sconfitta e Mary Margaret dà alla luce un figlio che prende il nome dal padre di Henry e il figlio di Tremotino, Neal.

Henry Mills[modifica | modifica wikitesto]

Henry Mills (Jared S. Gilmore) è il figlio di Emma Swan e di Neal Cassidy, che Emma ha dato in adozione dopo averlo partorito in carcere. Egli è anche il nipote di Biancaneve, il Principe Azzurro e di Tremotino. Viene adottato da Regina Mills (la Regina Cattiva), che lo trova con Mr. Gold (Tremotino); Henry prende il nome dal padre di Regina.

Henry riceve il suo amato libro di fiabe dalla sua insegnante Mary Margaret Blanchard (Biancaneve) e capisce che gli abitanti di Storybrooke sono personaggi delle fiabe dopo aver notato che è l'unico in città che invecchia. La sua presa di coscienza della vera identità di Regina crea attriti nel suo rapporto con lei, così viene mandato in terapia con il dottor Archie Hopper per porre fine alla sua convinzione dell'esistenza del sortilegio. Nella speranza di spezzare la maledizione, Henry trova sua madre biologica Emma Swan a Boston e la porta a Storybrooke. Alla fine la convince della verità finendo vittima dell'incantesimo del sonno che era destinato a lei da Regina. Tuttavia, viene svegliato con il bacio del vero amore di Emma, cosa che spezza anche il sortilegio. Emma e Mary Margaret vengono poi trascinate in un portale, lasciando David (il principe azzurro) a prendersi cura di lui. Dopo la morte della madre di Regina, Cora, e il suo giuramento di vendicarsi di Mary Margaret, Henry cerca di far sparire la magia da Storybrooke. Quando Emma e Regina impediscono a Greg Mendell e Tamara di distruggere la città, egli viene rapito dalla coppia e portato sull'Isola che non c'è dove gli viene rivelato che Peter Pan (bisnonno di Henry) ha bisogno di lui dato che possiede "il cuore del vero credente". Peter Pan alla fine convince Henry a dargli il suo cuore e a metterlo nel suo corpo, dicendogli che è l'unico modo per salvare la magia; in realtà egli vuole soltanto salvare se stesso. Regina riprende il cuore e salva così Henry. Tuttavia, Pan scambia il suo corpo con quello di corpo di Henry a Storybrooke, finché Tremotino non riporta tutto a posto. Ma Pan lancia una nuova maledizione costringendo Emma ed Henry a lasciare Storybrooke per sempre. Regina cancella i loro ricordi e dà loro dei nuovi ricordi felici dove Henry non è mai stato dato in adozione. Si ritrova così a vivere con Emma a New York. Un anno dopo, Uncino ripristina i ricordi di Emma e la porta a Storybrooke, insieme con Henry, per salvare la loro famiglia. Senza ricordi, Henry è inizialmente confuso e sospettoso della decisione di Emma di trasferirsi a Storybrooke fino a quando Emma ripristina i suoi ricordi con il suo libro.

Tremotino/Coccodrillo/Bestia/Signor Gold[modifica | modifica wikitesto]

Robert Carlyle interpreta il signor Gold

Tremotino (Robert Carlyle) Rumplestiltskin è un mago sinistro e capriccioso che si diletta nel fare accordi con persone disperate, avvertendoli che "la magia ha sempre un prezzo". Egli prende anche il ruolo della Bestia e anche del Coccodrillo (soprannome datogli da Capitan Uncino a cui tagliò la mano sinistra). È il vero amore di Belle, padre di Baelfire/Neal Cassidy e il nonno Henry.

Da bambino venne lasciato dal padre Malcolm con delle filatrici, che diedero al piccolo un fagiolo magico per creare un portale verso un altro mondo. Suo padre utilizzò il fagiolo per portarli sull'Isola che non c'è, ma in cambio dell'eterna giovinezza abbandonò Tremotino rimandandolo nella Foresta Incantata e si ribattezzò Peter Pan dal nome della bambolina del figlio. Nei suoi anni adulti, Tremotino era una povero filatore che disertò dalla guerra degli Orchi causando il disgusto della sua moglie Milah che scappò con il pirata Killian Jones, lasciandolo ad occuparsi da solo del figlioletto Baelfire. Tremotino venne poi ingannato dal Signore Oscuro Zoso che alla fine uccise, diventando egli stesso il nuovo Signore Oscuro. In seguito ucciderà Milah e taglierà la mano a Jones, rendendolo in tal modo il Capitan Uncino. Baelfire, che soffriva per la malvagità del padre, cercò di convincerlo a liberarsi dei suoi poteri oscuri. Con l'aiuto della Fata Turchina gli propose di usare un portale per trasferirsi in un mondo senza magia. Tremotino temendo però di perdere i suoi poteri lasciò Bae attraversare il portale da solo. Pentito, giurò di creare un sortilegio per trovare suo figlio diventando l'essere più potente nella Foresta Incantata e inserendosi in una lotta di potere con la sua ex allieva, la Regina Cattiva. Allenò anche Zelena, la Perfida Strega dell'Ovest, fino a quando lei divenne gelosa della sua sorellastra Regina, che venne scelta per lanciare la maledizione. Come parte di un accordo per salvare la propria città, Belle divenne la domestica del castello di Tremotino e i due si innamorarono finché Tremotino non la costrinse a lasciare per sempre la sua casa dopo aver erroneamente pensato che stesse lavorando per Regina. Questa in seguito affermò che Belle si era suicidata. Poco dopo, egli venne catturato e messo in prigione. Regina lanciò la sua maledizione offrendogli ricchezza e rispetto nel "nuovo mondo" dove sarebbero stati inviati.

A Storybrooke, egli è Mr. Gold, il proprietario di un banco dei pegni e il più ricco abitante della città, di cui possiede la maggior parte. È l'unico oltre a Regina che si ricorda della sua vera identità. Aiuta Regina ad adottare un bambino a cui lei dà il nome di Henry. Quando Emma arriva a Storybrooke, Gold la aiuta a diventare il nuovo sceriffo e offre i suoi servizi legali a Mary Margaret Blanchard (Biancaneve) per la falsa accusa dell'omicidio di Kathryn Nolan (Principessa Abigail), che lui stesso aveva nascosto e poi farà ritrovare. Quando Emma finalmente rompe la maledizione, Gold si riunisce con Belle (in realtà viva e prigioniera di Regina) e porta la magia torna a Storybrooke. Si infurierà quando verrà a sapere che chi lascia la città perde i ricordi, poiché ciò gli impedisce di mettersi alla ricerca di Baelfire. Gold alla fine crea una pozione per lasciare la città e rintracciare Bae a Manhattan, solo per scoprire che è Neal Cassidy, il padre di Henry. Gold viene avvelenato da Uncino e ritorna a Storybrooke dove Mary Margaret lo guarisce con riluttanza avvelenando il cuore di Cora al suo posto. Quando Henry viene rapito e portato sull'Isola che non c'è, Gold parte con Emma, i suoi genitori, Regina e Uncino per salvarlo. Al suo arrivo, egli accetta che dovrà morire per salvare Henry perché una profezia diceva che il ragazzo sarebbe stata la sua rovina. Peter Pan lo intrappola dentro il vaso di Pandora; viene poi liberato da Neal e riesce a intrappolare il padre. Ma Pan ha scambiato il suo corpo con quello di Henry e Gold riporterà le anime nei loro posti a Storybrooke. Prima che Pan tenti di uccidere i suoi cari, Gold usa il suo pugnale su se stesso per uccidere il padre, sacrificando la propria vita. Tuttavia, Pan aveva lanciato una nuova maledizione e gli abitanti sono costretti a tornare di nuovo alla Foresta Incantata.

Neal e Belle viaggiano fino al castello di Tremotino e trovano la Cripta del Signore Oscuro dove Neal resuscita Tremotino morendo nel tentativo. Prima di morire, Tremotino fonde il corpo di Neal con il suo. Quando Biancaneve e il Principe Azzurro lanciano una nuova maledizione per fermare Zelena, Gold riappare a Storybrooke sotto il controllo di Zelena. Emma lo trova e scopre che Neal è intrappolato dentro di lui e che questo ha fatto impazzire Gold. Neal chiede Emma di liberare Gold per sconfiggere la Perfida Strega anche se egli morirà; lei accetta a malincuore. Dopo la sconfitta di Zelena, Gold propone di Belle di sposarlo, dandole anche il suo pugnale. Ma in realtà si tratta di un falso e Gold utilizza l'originale per uccidere Zelena. Tuttavia, la magia restante di Zelena attiva il suo incantesimo viaggio nel tempo. In seguito sposa Belle con la benedizione di suo padre.

Belle/Lacey French/Belle Gold[modifica | modifica wikitesto]

Emilie de Ravin interpreta Belle

Belle (Emilie de Ravin) è la figlia di Sir Maurice e vero amore di Tremotino.

Quando il regno di suo padre era minacciato dalla guerra degli Orchi, Tremotino si offrì di proteggerlo, ma chiese in cambio che Belle diventasse la domestica della sua tenuta. Belle accettò l'accordo e andò a vivere nel suo castello; presto i due iniziarono a innamorarsi. A un certo punto Belle però venne a sapere dalla Regina Cattiva che il bacio del vero amore avrebbe rotto qualsiasi maledizione, così decise di liberare Tremotino dal suo lato oscuro e lo baciò. Tremotino però ritenne erroneamente che Belle stesse lavorando per Regina e la costrinse a lasciarlo per sempre. Belle si unì poi a una spedizione a caccia di un mostro chiamato Yaoguai che terrorizzava un regno lontano. Usando la sua conoscenza dei libri, insieme a Mulan sconfisse la bestia, che in realtà era il principe Filippo sotto una maledizione, e che proprio grazie a lei fu liberato dall'incantesimo. Decisa a tornare da Tremotino, venne catturata dalla Regina Cattiva che raccontò a Tremotino Belle si era suicidata.

A Storybrooke, Belle è tenuta rinchiusa nell'ospedale della città per 28 anni. Viene successivamente liberata da Jefferson e trova il signor Gold (Tremotino), professando il suo amore per lui. Quando il sortilegio viene spezzato, lei si trova accanto a lui e Tremotino porta la magia a Storybrooke. Quando Gold trova il modo di lasciare Storybrooke senza perdere i propri ricordi decide di partire per cercare Baelfire e Belle lo accompagna fino al confine per salutarlo, ma viene ferita da Uncino che la fa cadere oltre il confine e perde di nuovo la memoria. Belle più tardi ottiene dei falsi ricordi di una donna discinta di nome Barfly Lacey che incoraggia gli impulsi più oscuri di Gold. Gold le darà poi una pozione per ridarle la sua identità originaria. Quando Gold, insieme a Emma Swan, Mary Margaret, David, Regina, e Capitan Uncino parte per salvare un Henry rapito e portato sull'Isola che non c'è, dà a Belle un incantesimo di protezione da lanciare intorno a Storybrooke. Sull'isola Gold incontra spesso Belle che lo aiuta affrontare la sua vigliaccheria, ma poi si rivela essere l'ombra di Peter Pan sotto mentite spoglie. I due sono riuniti quando il gruppo torna a Storybrooke dopo il recupero di Henry, ma il loro incontro è di breve durata in quanto Gold si sacrifica per uccidere Pan. Inoltre è stata lanciata una nuova maledizione da Peter Pan, così Regina annulla la maledizione originale che aveva creato la città e gli abitanti Storybrooke vengono rimandati ai loro mondi originali. Nella Foresta Incantata, Belle e Neal si recano al castello di Tremotino e vengono indirizzati alla Cripta del Signore Oscuro da una candela-uomo di nome Lumiere. Con disapprovazione di Belle, Neal sblocca la volta, resuscitando Tremotino ma sacrificando la sua vita. Belle ritorna a Storybrooke quando Biancaneve e Azzurro lanciano un nuovo sortilegio per impedire a Zelena di prendere il loro bambino. Dopo essere stato liberato dal controllo di Zelena, Gold propone di Belle di sposarlo dandole il suo pugnale (ignara che si tratta di una replica). Belle e Gold si sposano con la benedizione di suo padre.

Killian Jones/Capitan Uncino[modifica | modifica wikitesto]

Colin O'Donoghue interpreta Capitan Uncino

Capitan Uncino (Colin O'Donoghue), vero nome Killian Jones, è un capitano pirata che in precedenza era al servizio di un re assieme al fratello maggiore Liam Jones. I due vennero inviati sull'Isola che non c'è per prendere una pianta chiamata Sogno-ombra, che secondo il re sarebbe stata in grado di guarire tutte le ferite. Qui incontrarono Peter Pan, che li avvertì che in realtà la pianta era un veleno mortale. Killian così iniziò a dubitare della buona fede del re, e Liam per dimostrargli che Peter Pan mentiva si punse intenzionalmente con la pianta, rimanendo però avvelenato. Dopo la morte del fratello Killian diventò un pirata, rinominando la nave Jolly Roger e decidendo di vivere secondo le proprie regole. Qualche tempo dopo sedusse la moglie di Tremotino, Milah, che scappò con lui abbandonando il marito e il figlioletto Baelfire. Successivamente perse la mano sinistra in una duello con Tremotino (diventato il Signore Oscuro), e la sostituì con un uncino ribattezzandosi Capitan Uncino. Poi si recò di nuovo sull'Isola che non c'è, dove trovò il figlio di Tremotino, Baelfire, che era stato trasportato sull'isola poco tempo dopo la separazione da suo padre. Uncino lo portò a bordo della sua nave e stabilì una strana amicizia con lui, fino a quando Bae apprese che Uncino aveva portato via sua madre Milah da suo padre. Uncino consegnò Bae ai Bimbi Sperduti che lo portarono da Peter Pan. Di ritorno nella Foresta Incantata, Uncino venne incaricato dalla Regina Cattiva di uccidere sua madre Cora che si trovava nel Paese delle Meraviglie. Tuttavia, Uncino e Cora si resero conto di avere un obiettivo comune e decisero di formare un'alleanza. Quando venne scagliato il sortilegio oscuro, lui, Cora e altri abitanti della Foresta Incantata vennero protetti da una barriera e congelati nel tempo per 28 anni. Dopo che il sortilegio era stato spezzato, Uncino seguì Emma e Mary Margaret a Storybrooke con Cora, attraverso un fagiolo magico che aveva rubato.

Quando il signor Gold (Tremotino) trova il modo di lasciare Storybrooke senza perdere i suoi ricordi, Uncino spara a Belle, facendola cadere oltre il confine della città e facendole perdere di nuovo la memoria. In seguito Gold si reca a Manhattan per ritrovare il figlio e Uncino ne approfitta per attaccarlo con il suo veleno. Viene poi catturato dalla fidanzata di Neal Cassidy, Tamara, che chiede la sua collaborazione (dopo avergli mostrato che Gold è sopravvissuto) per aiutare lei e Greg Mendell a distruggere la magia di Storybrooke. Inizialmente tradisce gli abitanti di Storybrooke rubando un fagiolo magico per scappare da solo, ma poi, quando Greg e Tamara rapiscono Henry Mills e lo portano Sull'Isola che non C'è con un portale, Uncino torna per aiutare Emma, e la porta sull'isola con la sua nave assieme a Mary Margaret, David, Regina, e Gold. Sull'Isola che non c'è Uncino diventa la guida del gruppo consigliando loro come muoversi e curerà anche David dal suo avvelenamento con la Sogno-Ombra. Il gruppo riuscirà a recuperare Henry e a tornare a Storybrooke. Dopo che Peter Pan lancia una nuova maledizione, Uncino e gli altri abitanti sono costretti a tornare al loro mondo originale mentre Emma e Henry vanno a vivere a New York senza i ricordi degli ultimi anni. Nella Foresta Incantata, Uncino affronta il pirata Barbanera e lo uccide per riprendere la Jolly Roger. Un anno dopo, Uncino arriva a New York nel mondo reale avvertendo Emma che la sua famiglia è in pericolo anche se lei e Henry non hanno memoria di loro e della maledizione. Egli ripristina i ricordi di Emma con un pozione e torna a Storybrooke sia con Emma che con Henry per rompere la nuova maledizione e sconfiggere il nuovo nemico, Zelena, la Perfida Strega dell'Ovest. Successivamente Zelena maledice Uncino che, quando bacerà Emma, le toglierà i suoi poteri. Emma è costretta a rinunciare ai suoi poteri quando Zelena tenta di affogarlo, e lei per rianimarlo gli pratica la respirazione artificiale. Uncino ed Emma verranno poi trascinati nel portale del tempo di Zelena; Emma però riacquisterà la sua magia per riaprire il portale per il presente. Tornati a Storybrooke, Uncino rivela a Emma che è arrivato a New York rinunciando alla Jolly Roger; i due si danno un bacio appassionato e iniziano una relazione. Nella quarta stagione Gold gli ruberà il cuore costringendolo a fargli da burattino.

Baelfire/Neal Cassidy[modifica | modifica wikitesto]

Baelfire (Dylan Schmid), spesso abbreviato "Bae", è il figlio di Tremotino. Da bambino, Baelfire viveva con il padre dopo che sua madre Milah li aveva abbandonati. Al suo quattordicesimo compleanno, Bae avrebbe dovuto essere reclutato per combattere nella guerra degli Orchi, ma Tremotino divenne il nuovo Signore Oscuro e lo impedì. Anche se suo padre cercava farlo sentire al sicuro, Bae era spaventato dalla sua malvagità e tentò di convincerlo a rinunciare ai suoi poteri oscuri: riuscì a trovare un fagiolo magico che li avrebbe portati entrambi in un mondo senza magia. Tuttavia, Tremotino aveva troppa paura di perdere i suoi poteri, così lasciò che il figlio attraversasse il portale da solo. Bae si ritrovò nella Londra vittoriana e diventò un ragazzo di strada. Successivamente conobbe Wendy Darling che lo tenne nascosto in casa propria, finché i suoi genitori lo trovarono e decisero di adottarlo. Bae scoprì che una misteriosa ombra voleva rapire i fratelli di Wendy (John e Michael), così per proteggerli si sacrificò e venne preso per essere portato sull'Isola che non c'è. Lungo il tragitto, Bae riuscì a liberarsi e venne salvato da Capitan Uncino; in seguito, appreso che sua madre Milah era innamorata di Uncino e che li aveva lasciati per lui, si rivoltò contro il pirata. Arrabbiato con Uncino e con suo padre, il ragazzo avrebbe voluto tornare dalla famiglia Darling, ma venne catturato dai Bimbi Sperduti. Dopo una serie di avventure, Bae tornò nel mondo reale durante il 20° secolo, assumendo l'identità di Neal Cassidy.

Neal Cassidy incontra Emma Swan a Portland, Oregon, nel 2001 (11 anni prima che la maledizione venga spezzata). Si innamorano e insieme commettono una serie di furti, fino a quando decidono di cambiare vita e di andare a vivere a Tallahassee. Neal però viene avvicinato da August Booth (Pinocchio) che gli rivela che Emma è la salvatrice e lo costringe a lasciarla in modo che lei possa realizzare il suo destino. Così Neal scappa da solo, senza sapere che Emma è incinta, e la ragazza viene arrestata per possesso di orologi rubati. 11 anni dopo August invia a Neal una cartolina per informarlo che il sortilegio è stato spezzato. Mr. Gold (Tremotino) riesce a rintracciare magicamente suo figlio a Manhattan e va a cercarlo assieme a Emma, che rimane sorpresa quando scopre che si tratta di Neal, e così lo stesso Neal quando scopre di essere padre di Henry. Neal inizialmente si rifiuta di ricongiungersi al padre, ma poi decide di seguirli a Storybrooke per il bene di Henry (e di Emma). Al suo arrivo a Storybrooke, Neal invita la sua fidanzata Tamara in città. Tamara si rivela essere partner di Greg Mendell; la coppia sta lavorando insieme per distruggere Storybrooke. Quando Neal lo scopre, Tamara gli spara facendolo cadere attraverso un portale. Neal sopravvive e arriva nella Foresta Incantata dove Mulan, la principessa Aurora e il principe Filippo lo soccorrono. Dopo che Neal scopre che Emma è sull'Isola che non c'è, attira l'Ombra per usarla e viaggiare fin lì. In seguito salva Henry, solo per essere catturato da Peter Pan e dai Bimbi Sperduti. Dopo essere stato nascosto nelle Grotte dell'Eco, il gruppo di Emma deve salvarlo rivelando i loro segreti più oscuri. Neal soccorre il padre rinchiuso nello scrigno di Pandora da Pan e, col restante gruppo degli abitanti dell'isola, riesce a tornare indietro a Storybrooke. Dopo che Peter Pan lancia una nuova maledizione, Neal e gli altri ritornano al loro mondo originale.

Nella Foresta Incantata, Neal e Belle vanno nel vecchio castello di Tremotino e vengono indirizzati alla Cripta del Signore Oscuro da una candela-uomo di nome Lumiere. Neal sblocca la volta, resuscitando Tremotino ma sacrificando così la sua vita. Prima di morire però, Tremotino prende il suo corpo e si fonde con esso. Zelena, la Perfida Strega dell'Ovest, informa Tremotino che una nuova maledizione sta arrivando e Neal, separato temporaneamente dal corpo di suo padre, invia una dose di pozione della memoria a Uncino per aiutare Emma a spezzare la maledizione nella nuova Storybrooke. Tornato a Storybrooke, Emma lo trova intrappolato all'interno di Mr. Gold, cosa che ha fatto impazzire la mente di quest'ultimo. Neal chiede Emma di liberare Gold per sconfiggere Zelena anche se egli morirà: lei a malincuore accetta.

Elsa[modifica | modifica wikitesto]

Georgina Haig interpreta Elsa

Elsa (Georgina Haig) è una misteriosa donna portata nel presente da Emma nella puntata conclusiva della terza stagione. Era imprigionata in un'urna nella cripta dove Tremotino, ancora Signore Oscuro, conservava la magia che nemmeno lui poteva governare. Elsa ha il potere della criocinesi, ossia la capacità di creare ghiaccio e neve dal proprio corpo, potere che viene accentuato quando la ragazza è preoccupata o spaventata ed il suo personaggio sui basa sull'omonima protagonista del film d'animazione Disney Frozen - Il regno di ghiaccio (2013).

È la figlia maggiore del Re e della Regina di Arendelle, i quali scompaiono in un naufragio durante un viaggio via nave in direzione della Foresta Incantata, terra nella quale sperano di trovare una cura per i poteri incontrollati della figlia. Elsa scopre il vero scopo della loro missione solo cinque anni dopo l'incidente accollandosi così la colpa della loro prematura scomparsa. Al suo arrivo a Storybrooke, spaventata e confusa, crea un grande ed aggressivo pupazzo di neve per difendersi. Dopo aver ritrovato nel negozio di Mr. Gold (Tremotino) il ciondolo della sorella Anna, scomparsa dal loro mondo dopo essere partita per la Foresta Incantata con la speranza di risolvere il problema della sorella e di scoprire la verità sulla missione dei genitori, crea una barriera di ghiaccio intorno alla città di Storybrooke per impedire a chiunque di uscirne. Dopo che David (il Principe Azzurro) riesce a tranquillizzarla gli abitanti della città decidono di aiutarla a ritrovare la sorella. In italiano avrà la voce di Serena Autieri, già sua doppiatrice in Frozen - Il regno di ghiaccio.

Anna[modifica | modifica wikitesto]

Anna (Elizabeth Lail) è la figlia secondogenita del Re e della Regina di Arendelle, sorella di Elsa. Dopo la scoperta del diario della madre e della verità sulla missione dei genitori nella Foresta Incantata, la ragazza decide di partire con una nave per raggiungere quella terra lontana e portare a termine la missione lasciata incompiuta dai defunti genitori: trovare una cura per i poteri incontrollati della sorella maggiore. Dopo aver fatto conoscenza ed amicizia con il Principe Azzurro, lo aiuta a sconfiggere Bo Peep; in cambio, le viene suggerito di cercare Tremotino, il Signore Oscuro dotato di fenomenali poteri magici, in grado forse di aiutare la sorella a controllare la propria magia. In italiano avrà la voce di Serena Rossi, già sua doppiatrice in Frozen - Il regno di ghiaccio.

Nemici principali[modifica | modifica wikitesto]

Cora Mills/Regina di Cuori/ Figlia del mugnaio[modifica | modifica wikitesto]

Barbara Hershey interpreta Cora Mills

Cora Mills (Barbara Hershey/Rose McGowan da giovane) è la madre di Zelena e Regina, moglie del principe Henry, conosciuto ad un ballo in maschera. È una donna crudele e spietata, che usa doppi-giochi e inganni per poter ottenere ciò che vuole, ed è un'abile strega, protettiva nei confronti della figlia. Figlia di un mugnaio, ha vissuto la giovinezza in povertà. Da ragazza venne messa incinta da un uomo spacciatosi per un principe; poco dopo conobbe il principe Leopoldo e i due si innamorarono, ma la scoperta (da parte della principessa Eva) del bambino che portava in grembo mandò tutto a monte. Cora abbandonò così la neonata Zelena, conscia che avrebbe avuto solo una vita di povertà se l'avesse tenuta con sè. L'incontro con Tremotino avvenne a causa di una scommessa fatta col re, ovvero che la ragazza avrebbe trasformato la paglia in oro in cambio della mano del principe Henry: Tremotino le insegnò come fare, così Cora poté sposare il principe. Tremotino continuò poi a darle lezioni di magia, e i due ebbero una relazione; per un momento Cora decise persino di fuggire con lui, ma poi cambiò idea e con la magia si strappò il cuore dal petto nascondendolo in un posto segreto, in modo da non essere più vulnerabile sentimentalmente, e lasciò Tremotino. Per far diventare sua figlia la regina avvelenò Eva, la mamma di Biancaneve, e tentò di condurre la piccola Biancaneve dal lato oscuro: con le sembianze della Fata Turchina, consegnò alla ragazzina una candela magica dicendole che con quella avrebbe potuto salvare la vita di sua madre, ma sacrificando quella di un'altra persona. Tuttavia Biancaneve si rifiutò di farlo e Eva morì. Successivamente fece imbizzarrire il cavallo della piccola e fece in modo che Regina la salvasse, così re Leopold, grato a Regina per aver salvato la vita della figlia, le chiese di sposarlo. Regina però amava Daniel, uno stalliere, e Cora venne a saperlo proprio da Biancaneve, che si confidò ingenuamente con lei: per evitare che i due fuggissero assieme e che il matrimonio con il re saltasse Cora uccise Daniel. Regina, per vendicarsi, chiese aiuto a Tremotino e mandò la madre nel Paese delle Meraviglie grazie a un portale fornitole dall'Oscuro Signore sotto forma di specchio.

Rose McGowan interpreta Cora Mills da giovane

Nel Paese delle Meraviglie Cora divenne la Regina di Cuori e catturò il padre di Regina per intimidirla. Tenne prigioniero anche Jefferson (dopo che Regina lo tradì per riprendersi il padre) e strinse un accordo con Uncino (mandato da Regina per uccidere definitivamente la madre prima di scagliare il Sortilegio) per ritornare nella Foresta Incantata fingendosi morta. Quando Regina lanciò il sortilegio, Cora fece in modo di preservare da esso una parte della Foresta, e ne assunse il controllo prendendo l'aspetto di Lancillotto una volta spezzata la maledizione.

Dopo l'arrivo di Mary Margaret ed Emma, cerca di impadronirsi della teca con cui Emma era giunta nel Mondo reale, allo scopo di usarla come portale per raggiungere Regina a Storybrooke: Emma riuscirà però a impedirglielo bruciando la teca. A quel punto l'unico modo di arrivare a Storybrooke è quello di usare le ceneri della teca assieme ad una bussola magica. Cora si allea così con Uncino per rubare la bussola a Emma e Mary Margaret: grazie al pirata riesce ad avere il cuore di Aurora con cui manovra le azioni del gruppo, ma viene infine sconfitta dalla magia pura di Emma, che assieme a Mary Margaret riesce a usare la bussola per ritornare a Storybrooke. Tuttavia con l'aiuto di Uncino e un fagiolo magico Cora riesce comunque a raggiungere Storybrooke. Qui prima simulerà l'omicidio del dottor Hopper prendendo le sembianze di Regina, poi si alleerà con lei (convincendola che solo col potere potrà avere Henry) ed Uncino per poter controllare Gold. Mentre Emma e Gold sono lontani da Storybrooke, riuscirà a trovare il pugnale che controlla l'Oscuro Signore dopo esserlo fatto consegnare da Mary Margaret usando la sua vecchia balia come ostaggio (che poi ucciderà lo stesso con un gesto di crudeltà). Nella battaglia che segue il ritorno di Gold in città Cora perderà la vita: la sua vita verrà data infatti in cambio di quella di Gold, che stava per morire a causa del veleno iniettatogli da Uncino, e sarà proprio Mary Margaret a decretarne la morte utilizzando la candela magica sul suo cuore, facendolo poi reinserire nel corpo della donna da un'ignara Regina, desiderosa che la madre l'amasse davvero. Nella terza stagione, Regina invoca il suo spirito per scoprire perché ha abbandonato la sua sorellastra Zelena.

Owen Flynn/Greg Mendell[modifica | modifica wikitesto]

Owen Flynn (Ethan Embry/Benjamin James Stockham da giovane) era un giovane ragazzo che, con il padre Kurt, si trovava accampato nei boschi del Maine nel 1983, la notte in cui venne scagliato il sortilegio. Quando al mattino i due si svegliarono, si ritrovarono a Storybrooke, dove conobbero Regina che si affezionò molto a loro. Quando però seppe che stavano per andarsene, la donna cercò di costringerli con la forza a rimanere a Storybrooke. Owen scappò dopo che Kurt venne falsamente arrestato dallo sceriffo Graham controllato da Regina e giurò di ritrovare suo padre.

Ethan Embry interpreta Greg Mendell

Trent'anni dopo, un uomo ha un incidente con la sua macchina a Storybrooke; il suo nome è Greg Mendell ma in realtà si tratta di Owen. Il suo nome è un riferimento allo scienziato genetista, Gregor Mendel. Ignari di tutto, quando Greg viene portato in ospedale, gli abitanti discutono se sia il caso di salvargli la sua vita con il rischio che la verità su Storybrooke sia rivelata al mondo esterno. Egli viene infine salvato e rimane in città per indagare sugli strani avvenimenti di Storybrooke. Regina alla fine viene a sapere dell'identità di Greg dicendogli di lasciare la città. Greg la ignora e si rivela avere un'alleata in Tamara, la fidanzata di Neal Cassidy; i due fanno parte di un gruppo che vuole distruggere la magia. I due rapiscono Regina e Greg la tortura per conoscere la sorte di suo padre; lei alla fine gli dice che l'ha ucciso. Greg cerca di uccidere Regina, ma scappa quando David Nolan (il Principe Azzurro) lo rintraccia. Greg e Tamara poi innescano un dispositivo capace di distruggere Storybrooke, ma il loro piano viene sventato. I due però rapiscono Henry Mills e, tramite un fagiolo magico, scappano sull'Isola che non c'è, anche se al momento dell'arrivo si rendono conto di essere stati ingannati e manipolati da Peter Pan. Quando si confronta con i Bimbi Sperduti, la coppia si rifiuta di consegnare loro Henry e l'Ombra strappa l'ombra di Greg dal suo corpo uccidendolo all'istante.

Tamara[modifica | modifica wikitesto]

Tamara (Sonequa Martin-Green) è una giovane donna, fidanzata di Neal, determinata a eliminare la magia dal mondo vista come empia. Conosce August quando questo comincia a ritrasformarsi in burattino in seguito all'indebolimento del Sortilegio: anche lei si era recata ad Hong Kong in visita al guaritore cinese (chiamato Dragone). August le ruba dei soldi per pagarsi una pozione che possa bloccarne il processo di ritrasformazione, ma Tamara lo trova subito dopo, inseguendolo e appropriandosi della pozione. Ritorna poi dal guaritore e lo uccide. Poi, tempo dopo, scopre August parlare con Neal a New York, e diventa così la fidanzata di quest'ultimo. Quando Neal torna con Emma, il figlio Henry e il signor Gold, su invito del fidanzato, arriva anche lei a Storybrooke. Finge di non credere alla verità che Neal le aveva raccontato su Storybrooke e ritrova August completamente di legno. Lo spinge ad allontanarsi dalla città, in quanto ammette di essere profondamente interessata alla magia, ma quando questi scopre, durante la fuga, che è stata lei ad uccidere il Dragone l'anno prima, e temendo per Emma, lei lo attacca, ferendolo ed uccidendolo. Quando August viene trasformato di nuovo in bambino dalla Fata Turchina, Tamara comunque non viene scoperta, in quanto August aveva perso i suoi ricordi dopo la trasformazione; la donna può così visitare Owen, il suo vero amante. I due infatti fanno parte di un gruppo che vuole distruggere la magia; con l'aiuto di Uncino, scoprono il piano di Regina di distruggere la città, la rapiscono e decidono di sfruttarla a loro vantaggio tentando di distruggere tutto. Scoperti, Tamara e Greg scappano e rapiscono Henry dopo che Tamara ricorda che la loro organizzazione cercava da tempo un bambino col suo volto. Tamara e Greg scappano sull'Isola che non c'è dove scoprono che in realtà erano sempre stati pedine di Peter Pan; Tamara assiste alla morte di Greg ucciso dall'ombra di Pan mentre lei viene ferita da una freccia avvelenata. Sarà Tremotino poco dopo a darle il colpo di grazia, strappandole il cuore, per vendicare Neal.

Malcolm/Peter Pan/Pifferaio Magico[modifica | modifica wikitesto]

Peter Pan (Robbie Kay, Stephen Lord da adulto), era in origine Malcolm, padre di Tremotino. Per fuggire dalla propria vita dissoluta, aprì un portale con un fagiolo magico (regalato a Tremotino dalle filatrici a cui era stato affidato) e vi entrò con il figlio. Il portale li trasportò sull'Isola che non c'è, una terra visitata dai bambini durante i loro sogni dove l'immaginazione può far realizzare qualsiasi cosa e dove si può volare. L'unico abitante dell'isola, chiamato solamente "l'Ombra" rivelò a Malcolm che l'isola poteva essere abitata soltanto da bambini e, per ritornare ad esserlo, doveva rinunciare all'unica cosa che un bambino non può avere: un figlio. Malcolm scelse l'Isola abbandonando definitivamente Tremotino (che venne riportato nella Foresta Incantata) e trasformandosi in Peter Pan (il nome che il figlio dava alla bambolina regalata dal padre). Tempo dopo attirò diversi ragazzi, tramite uno strumento musicale magico, che si sentivano poco amati dai genitori (tra di essi c'era anche Bealfire che però fu riportato a casa da suo padre) e li portò sull'Isola che non c'è facendo di loro i Bimbi Sperduti.

Nel presente Peter Pan scopre che il potere dell'isola si sta esaurendo e l'unico modo per rinnovare la sua vita eterna è sacrificare il cuore del vero credente, colui che crede ancora alla magia e al mondo delle fiabe. Il vero credente è Henry e tramite Tamara e Greg (suoi complici ignari della vera natura della missione) riesce a prenderlo in ostaggio. Quando Emma e gli altri vanno sull'isola per salvare Henry, Pan comincia a giocare con loro costringendo Emma ad ammettere di sentirsi un'orfana e manipolando Tremotino tramite la sua ombra che prende la forma di Belle e che cerca di convincerlo a tornare casa. Egli inoltre fa credere a Henry di essere stato abbandonato e per convincerlo a passare dalla sua parte gli fa incontrare Wendy dicendogli che sta morendo perché la magia dell'isola si è indebolita. Henry viene così imbrogliato e Pan lo convince a consegnargli il suo cuore riguadagnando potere. Quando però intrappola Emma, Mary Margaret e Regina nell'albero dei rimorsi sottovaluta quest'ultima che si libera, non avendo rimorso per le sue azioni, e gli strappa il cuore di Henry. Alla fine sembra che Pan sia stato sconfitto intrappolato nel vaso di Pandora da Gold ma, tornati a Storybrooke, si scopre che l'anima di Pan vive dentro il corpo di Henry mentre è Henry ad essere intrappolato nel vaso (a causa di uno scambio di corpi effettuato da Pan prima di farsi intrappolare). Pan utilizza la sua nuova forma per farsi condurre da Regina alla sua cripta dove ruba la pergamena del sortilegio e si reca al pozzo di Storybrooke dove, sacrificando il suo più leale servitore Felix, lancia nuovamente la maledizione sulla città, che questa volta la distruggerà insieme ai suoi abitanti e non potrà essere spezzata. Quando l'accaduto si svela, Emma riesce a riconoscere suo figlio nel corpo di Pan e Tremotino scambia nuovamente i due corpi riportando tutto alla normalità. Ma Pan riesce a fuggire dal figlio e attacca il resto del gruppo. Tremotino allora si sacrifica pugnalando sé stesso e il padre con il pugnale del Signore Oscuro, uccidendo così entrambi.

Perfida Strega dell'Ovest/Zelena[modifica | modifica wikitesto]

Rebecca Mader interpreta Zelena

Zelena (Rebecca Mader) è la figlia primogenita di Cora nonché, a detta di Tremotino, la strega più potente di tutte. Abbandonata in fasce dalla madre, verrà trasportata ad Oz da un tornado ed adottata da una coppia. Rifiutata dal padre adottivo che odiava la sua magia, la giovane Zelena venne a conoscenza della sua vera madre e della sua sorellastra Regina dal Mago di Oz. Questi le consegna delle scarpette magiche che la trasportano nella Foresta Incantata. Quando Tremotino la incontra avverte il suo enorme potere e le insegna a controllarlo. Zelena viene a sapere del sortilegio che Tremotino ha preparato per Regina, quello che creerà Storybrooke, e chiede al suo maestro l'onore di essere lei a lanciarlo. Tremotino si rifiuta perché il sortilegio ha un prezzo: sacrificare la persona a cui si tiene di più e lui sa di essere la persona a cui Zelena tiene di più, dato che Zelena è sola al mondo. Dopo il rifiuto di Tremotino, l'invidia di Zelena per la sua sorellastra Regina diventa così potente da farle diventare la pelle verde e da quel momento in avanti la strega cercherà di diventare sempre più potente in modo da tornare nel passato e diventare la figlia prediletta di Cora. Dopo aver smascherato il Mago di Oz rivelando che si trattava di un semplice uomo di nome Walsh che possedeva oggetti magici, lo tramuterà nella sua prima scimmia volante. Entra a far parte di un gruppo di quattro streghe che governano la forza del coraggio, dell'amore, della mente e dell'innocenza e le verrà dato un gioiello in grado di catalizzare i suoi poteri, legandosi però così strettamente ad essi che la strega stessa sarebbe rimasta priva di magia in caso in cui il gioiello le venisse preso. La strega buona Glinda crede erroneamente che Zelena sia destinata ad appartenere al gruppo, posto che in realtà si scoprirà spettare a Dorothy. Zelena, sentendosi tradita da quelle che stavano diventando sue amiche, inscenerà la sua morte per rimandare a casa Dorothy tramite le scarpette. Dopodiché intrappolerà Glinda nella Foresta Incantata.

Dopo che gli abitanti di Storybrooke vengono riportati nel mondo delle fiabe in seguito allo scontro con Peter Pan, essi trovano nel vecchio castello di Regina la nuova strega che si dimostra interessata al nascituro di Biancaneve. Manipolerà inoltre Belle e Neal per far sì che essi riportino in vita Tremotino, cosa che costa la vita a Neal. Per salvare il figlio, Tremotino lo assorbe nel proprio corpo e Zelena ne approfitterà per rubargli il pugnale e tenerlo sotto controllo. Dopo che Biancaneve lancia nuovamente il sortilegio per ritornare nel mondo reale, Zelena aggiunge alla magia una pozione che fa perdere a tutti il ricordo dell'anno trascorso. Quello che vuole nascondere infatti è la scoperta che solo Emma, con la magia nata dal vero amore, può sconfiggerla. A Storybrooke Zelena recita la parte di una simpatica e ingenua levatrice aiutando Mary Margaret con la gravidanza, ma in realtà accelerando la nascita del bambino finché non verrà scoperta la sua identità. Nella sua casa fuori città ella tiene come suo prigioniero e protettore Tremotino. Lo scopo di Zelena è quello di recuperare quattro oggetti che simboleggiano la magia delle quattro streghe: l'elsa della spada del principe azzurro (il coraggio), il cuore di Regina (l'amore), il cervello di Tremotino (la mente) ed infine il figlio di Biancaneve e David, frutto del vero amore (l'innocenza). Con questi progetta di aprire un portale per cambiare il passato. Essa vuole uccidere Eva, la madre di Biancaneve, che tempo prima impedì a Cora di sposarsi con Re Leopold quando la portava ancora in grembo. Zelena farà un incantesimo sulle labbra di Uncino così che il pirata baciando Emma le avrebbe tolto i poteri; il piano avrà successo. Zelena rapisce così il piccolo appena nato di Mary Margaret, ma verrà fermata da Regina grazie alla magia bianca appena acquisita e, privata dei poteri, viene messa in cella. All'insaputa di tutti viene uccisa da Tremotino che ne inscena il suicidio, ma la sua magia rimasta attiverà l'incantesimo del viaggio del tempo che risucchierà Uncino ed Emma.

Ingrid la Regina delle Nevi/Sarah Fisher[modifica | modifica wikitesto]

La Regina delle Nevi, Ingrid (Elizabeth Mitchell), è l'antagonista principale della prima metà della quarta stagione. Nella Terra del Nord era intrappolata in un'urna. Una volta liberata dal cattivo principe Hans, desideroso di imprigionare Elsa e rubarle il regno di Arendelle, lo congela con poteri uguali a quella di Elsa. La Regina rivela di essere la sorella della defunta madre di Elsa e Anna e si mostra disposta ad aiutare Elsa a ritrovare Anna.

A Storybrooke, la Regina lavora in una gelateria e con la sua magia è in grado di mantenere sempre fresco il gelato, anche durante il blackout causato da Elsa. Offre un gelato stregato a Marian, la moglie di Robin Hood, che la congela e rischia di ucciderla se il gelo arriva al suo cuore. Quando viene trovata da Uncino, Elsa, David ed Emma, riconosce quest'ultima, perché l'ha incontrata in passato, ma la Salvatrice non ha memoria di lei. Più avanti, David ed Elsa scoprono che il suo nome nel mondo reale è Sarah Fisher e che non è arrivata a Storybrooke tramite nessuno dei due sortilegi.

Malefica[modifica | modifica wikitesto]

Malefica (Kristin Bauer van Straten) è un personaggio minore apparso nella prima stagione ma che sarà l'antagonista principale della seconda metà della quarta stagione. Potente strega, è nemica della Principessa Aurora (la Bella Addormentata) maledicendola con l'incantesimo del sonno e trasformando il suo amore Filippo nello Yaoguai. Alleata della Regina Cattiva le diede la fattura per avvelenare la mela destinata a Biancaneve e inoltre è sempre da lei che la Regina ottiene il Sortilegio Oscuro. Trasformata in drago dalla donna e prigioniera a Storybrooke sotto la torre dell'orologio, viene sconfitta da Emma Swan che le sottrarrà la pozione del Vero Amore per risvegliare Henry (vittima dell'incantesimo del sonno come Aurora). La si vede inoltre sotto forma di non-morta nella seconda stagione quando Uncino cercherà di rubarle l'Innesco (una specie di pietra magica capace di distruggere Storybrooke).

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Cacciatore/Sceriffo Graham Humbert[modifica | modifica wikitesto]

Il Cacciatore (Jamie Dornan), il cui vero nome è sconosciuto, era un uomo solitario e senza amici. Abbandonato dai genitori ancora piccolo, fu allevato e cresciuto dai lupi che considera la sua unica famiglia. La Regina lo considerò come l'assassino perfetto, e lo assoldò per uccidere Biancaneve, cui avrebbe dovuto strappare il cuore e portarlo come prova dell'avvenuto omicidio. Quando riuscì ad isolare Biancaneve, le dimostrò inavvertitamente la purezza del proprio cuore e il suo altruismo, lasciandola fuggire e offrendo alla Regina il cuore di un cervo. Quando questa scoprì di essere stata ingannata, strappò il cuore dal petto al cacciatore, inserendolo nel suo mausoleo adibito a collezione e usandolo per renderlo suo schiavo. Quando il Principe James fu scortato al luogo della sua esecuzione, il Cacciatore lo aiutò a fuggire uccidendo una guardia che aveva cercato di fermarlo. James gli propose di seguirlo, ma il Cacciatore rifiutò, chiedendogli di non lasciare che il suo sacrificio (la perdita del suo cuore) fosse stato vano.

Jamie Dornan interpreta lo sceriffo Graham

A Storybrooke, è lo sceriffo Graham, il bell'ufficiale di polizia di grado più alto della cittadina. Tempo prima aiutò, manipolato tramite il cuore, Regina Mills (la Regina Cattiva) ad evitare che Owen e Kurt Flynn lasciassero la città. Quando Emma Swan arriva in città, lui è uno dei pochi abitanti che si rivolta contro Regina nominando Emma sua vice. Lui ed Emma cominciano a sentirsi attratti l'uno dall'altro, anche se Graham ha una relazione segreta con Regina che Emma scopre in seguito, sentendosi tradita e disgustata. Quando comincia ad avere flashback della sua vita precedente, egli cerca consiglio da Henry Mills che gli racconta della sua storia e della maledizione. Graham comincia così a cercare il suo cuore, rompendo definitivamente con Regina e deciso ad iniziare una nuova relazione con Emma riconquistando i suoi ricordi perduti mentre la bacia. Ma Regina schiaccia il suo cuore e Graham muore tra le braccia di Emma, poco dopo averla ringraziata per averlo aiutato a ricordare chi veramente era.

Grillo Parlante/Archibald "Archie" Hopper[modifica | modifica wikitesto]

Il Grillo Parlante (Raphael Sbarge/Adam Young da bambino) era il figlio di due truffatori che desiderava vivere una vita onesta, ma non aveva il coraggio lasciare la sua famiglia. Tremotino gli diede una pozione che l'avrebbe liberato dai suoi genitori, ma questa viene bevuta inavvertitamente da una giovane coppia che viene trasformata in marionette. Chiese quindi alle stelle, come desiderio, che i due tornassero normali, ma la Fata Turchina, apparsagli, gli disse che non era in suo potere annullare la magia nera di Tremotino. Così desiderò di fare in futuro solo la cosa giusta e la fata lo trasformò in un grillo così che potesse abbandonare i genitori e guidare il figlio della coppia, Geppetto, per tutta la sua vita.

Raphael Sbarge interpreta Archie Hopper

A Storybrooke, è il Dr. Archie Hopper, psicoterapeuta della città. È buon amico Marco (Geppetto). Ad Archie viene richiesto da Regina Mills (la Regina Cattiva) di convincere il figlio adottivo Henry che le sue idee circa la maledizione sono false. Quando i progressi sono scarsi, Regina lo obbliga a prendere un approccio più radicale. Nonostante questo significhi andare contro ciò che gli dice la sua coscienza, inizialmente ubbidisce alla richiesta. Archie più tardi confida ad Henry che vuole essere libero di fare quello che vuole, e Henry gli dice che il Grillo Parlante era un uomo a cui richiese parecchio tempo decidere quale fosse la cosa giusta da fare. Archie si scontra così con Regina e la minaccia che, se continua a interferire nelle sue sedute con Henry, la dichiarerà una madre inaffidabile. Quando Emma rompe la maledizione riacquista i suoi ricordi come Grillo Parlante. Successivamente, la madre di Regina, Cora, assume la forma di sua figlia e rapisce Archie facendolo credere ucciso dalla figlia. Viene ritrovato da Belle sulla nave di Capitan Uncino e salvato. Dopo che Peter Pan lancia una nuova maledizione, Archie e tutti gli altri abitanti ritornano al loro mondo d'origine. Quando però verrà lanciato un nuovo sortilegio Archie si ritroverà di nuovo a Storybrooke. Celebrerà le nozze tra Belle e Tremotino.

Pinocchio/August Wayne Booth[modifica | modifica wikitesto]

Pinocchio (Eion Bailey, Jakob Davies da giovane) era una marionetta costruita da Geppetto utilizzando il legno di un albero incantato. Da giovane, si sacrificò per salvare Geppetto durante una tempesta. Come ricompensa, la Fata Turchina lo trasformò in un bambino vero, ricordandogli che l'incantesimo sarebbe durato solo se fosse rimasto buono e altruista. Invece il ragazzino rimase malizioso, anche se con ottime intenzioni. La Fata, poco dopo, chiese a Geppetto di costruire una teca magica che potesse salvare due persone, Biancaneve, incinta, e il Principe James, dalla maledizione della Regina Cattiva; questo, però, avrebbe comportato che Pinocchio, quando la maledizione avrebbe colpito e li avrebbe portati tutti in un altro mondo, sarebbe tornato un burattino, in quanto vero solo per magia. Geppetto si accordò con la Fata per riservare a Pinocchio il secondo posto, e questa mentì agli altri abitanti della Foresta, dicendo che la teca poteva salvare solo una persona. I piani cambiarono quando Emma nacque prima del tempo prestabilito. Invece di cedere a Biancaneve il posto riservato a Pinocchio, come richiesto dalla Fata, Geppetto fece nascondervi il figlio, dopo avergli fatto promettere di proteggere la bambina e di farle credere quando sarebbe arrivato il momento giusto. Dopo essere giunti nel mondo reale, Pinocchio e la neonata Emma furono portati in un orfanotrofio, dove Pinocchio lasciò sola Emma per fuggire dall'edificio con altri ragazzini, in quanto l'uomo che doveva prendersi cura di loro era malvagio.

Eion Bailey interpreta August Wayne Booth

Il suo omologo nel mondo reale è August Wayne Booth. In primo luogo appare a Portland (in Oregon) nel 2001 dove affronta Neal Cassidy, un ladro che si innamora di Emma Swan, e lo convince a lasciare Emma per permetterle di realizzare il suo destino. Dopo che Emma viene arrestata per possesso di oggetti rubati, và a Vancouver per informare Neal del destino di Emma accordandosi sull'informare Neal quando la maledizione sarà spezzata. August arriva a Storybrooke giorni dopo l'arrivo di Emma in città nel tentativo di convincerla che la maledizione è reale. Eli informa il signor Gold (Tremotino), che è mortalmente malato e ha bisogno di magia per evitare di ritornare completamente di legno. Mostrerà la sua gamba di legno a Emma, ma il suo rifiuto di credere non le permetterà di vederla. Quando Emma si rende conto che la maledizione è reale, si reca da August per aiuto, ma questi è diventato completamente di legno. Dopo che la maledizione è rotta, Mary Margaret trova August nascosto nei boschi per la vergogna degli errori che ha fatto. Lei cerca di convincerlo a tornare a Storybrooke da suo padre Marco, ma l'uomo rifiuta. Egli viene poi scoperto da Tamara che gli offre una pozione che lo terrà umano per sempre se lascia Storybrooke. Rendendosi conto che Tamara vuol fare del male ai cittadini di Storybrooke, August tenta di mettere in guardia Emma, ma viene ferito mortalmente da Tamara prima di morire. Tuttavia, stabilito che August è stato altruista e coraggioso, la Madre Superiora (la Fata Turchina) lo riporta alla sua forma originale di un bambino di sette anni, Pinocchio.

Cappuccetto Rosso/Ruby[modifica | modifica wikitesto]

Cappuccetto Rosso (Meghan Ory) è una giovane donna che si trasforma temporaneamente in un lupo. Il suo nome deriva dal mantello rosso che la nonna le ha sempre detto di indossare.

Meghan Ory interpreta Ruby

Rosso incontra Biancaneve durante la fuga di quest'ultima dalla Regina. Le due collaborano per tentare di uccidere un lupo che stava terrorizzando la zona, a poco a poco portandole a credere che è Peter, il fidanzato di Rosso. Ma si rivela in realtà essere Rosso il lupo e lei uccide inavvertitamente Peter. In seguito, viaggiando con Neve, scopre una società di lupi mannari tra cui c'è la sua presunta madre, Anita. Rosso impara a controllare la sua trasformazione in lupo decidendo di rimanere con il gruppo. Tuttavia i soldati della Regina, inseguendo Biancaneve, scoprono e attaccano il loro rifugio. Dopo la sconfitta dei soldati, Anita vuole uccidere Neve per vendetta, ma a sua volta è accidentalmente trafitta da Rosso in forma di lupo. Lei e la nonna aiutano poi Neve a salvare il Principe Azzurro che era stato fatto prigioniero dalla Regina Cattiva.

A Storybrooke, lei è Ruby, una giovane donna ribelle che vuole lasciare la città, ma è frenata dalla cattiva salute di sua nonna. Lavora presso Granny Café come cameriera anche se il suo rapporto con la nonna è teso in quanto la donna disapprova il suo comportamento e abbigliamento provocatorio. Ruby successivamente, stanca delle responsabilità, lascerà il suo lavoro diventando assistente dello sceriffo Emma Swan. Grazie alla sua abilità olfattive ereditati dalla maledizione del lupo, riesce a scoprire un box interrato contenente un cuore umano. La cosa la spevnta e lei decide di riprendere a lavorare dalla nonna. Come risultato della sua ritrovata maturità, adotta un'immagine più matura. Quando Emma rompe la maledizione, i ricordi di Ruby sono restituiti e si riunisce con la sua famiglia e gli amici. La sua trasformazione in lupo riappare a Storybrooke e, la prima luna piena, Ruby si trasforma in un lupo. Più tardi, il cadavere di Billy (Gus) viene scoperto e Ruby viene incolpata dell'omicidio. In realtà il colpevole si rivela essere il procuratore Albert Spencer (King George) che ucciso Billy nel tentativo di incastrare la donna e minare l'autorità di David. Grazie all'aiuto di David, Ruby riprende il suo autocontrollo come lupo.

Principessa Abigail/Kathryn Nolan[modifica | modifica wikitesto]

La Principessa Abigail (Anastasia Griffith) era l'altezzosa figlia di Re Mida. Quando il Principe James uccise il drago che affliggeva il suo Regno, il Re lo ritenne degno di sposarla; la Principessa accettò riluttante. James si innamorò però di Biancaneve e cercò di annullare segretamente il matrimonio. Abigail lo trovò prima delle guardie di Re George, e gli rivelò di essere a conoscenza del suo amore per Biancaneve. Gli raccontò di aver perso tempo fa Frederick, il cavaliere che amava e che avrebbe dovuto sposare, prima che questi fosse tramutato in oro nel tentativo di proteggere Re Mida. James recuperò così l'acqua magica in grado di restituire a Frederick il suo aspetto umano e permise così ad Abigail di riunirsi con il suo amato.

Anastasia Griffith interpreta Kathryn Nolan

A Storybrooke, è Kathryn Nolan, moglie di David Nolan (James). La coppia è rimasta separata per anni perché David l'aveva lasciata dopo un litigio e, senza che lei lo sapesse, era finito in coma. Quando si risveglia, Regina Mills fa ricongiungere i due. Ma David ha difficoltà a ricordare la sua vita con Kathryn; inoltre si innamora inoltre di Mary Margaret Blanchard (Biancaneve), con cui inizia una relazione segreta. Kathryn viene informata da Regina della loro relazione e decide così di andare a Boston, dove era stata accettata in una scuola di legge, da sola. L'auto di Kathryn viene ritrovata abbandonata e la donna sembra scomparsa. Il caso della sua scomparsa diventa un caso di omicidio quando viene ritrovato un cuore umano, il cui DNA le appartiene, in uno scrigno appartenente a Mary Margaret che viene così arrestata per omicidio. Ruby scopre però una Kathryn malconcia, ma viva, nel vicolo dietro alla tavola calda di sua nonna. La donna non ricorda nulla della sua scomparsa. E' rivelato che Regina aveva stretto un accordo con il Signor Gold per far sparire Kathryn e far ricadere la colpa su Mary Margaret. Regina si aspettava però che Gold avrebbe ucciso la donna, mentre invece questi l'ha liberata dopo averla tenuta rinchiusa.

Vedova Lucas/Granny/Nonna[modifica | modifica wikitesto]

La Vedova Lucas (Beverley Elliott), più semplicemente Nonna, viveva con la nipote Cappuccetto Rosso. Era molto protettiva con lei, obbligandola sempre a indossare il suo mantello rosso e non facendola mai uscire dopo il tramonto. Disapprovava anche la relazione della nipote con il giovane maniscalco Peter. Quando un lupo uccise un gruppo di cacciatori, la Nonna avvertì i concittadini che il lupo era un mostro; quando era una ragazzina, un lupo aveva sterminato la sua famiglia e lasciatole un profondo morso su un braccio, prima di fuggire. Cappuccetto Rosso e Biancaneve credevano che Peter fosse in realtà il lupo, e ingannarono così la Nonna cosicché la ragazza potesse passare la notte con Peter, dopo averlo incatenato ad un albero. La Nonna, però, lo scoprì, e rivelò a Biancaneve che Cappuccetto Rosso aveva ereditato la maledizione di famiglia, e che quindi era lei il lupo. Il mantello rosso le fu dato da uno stregone, che lo incantò per prevenire ogni trasformazione. Anche la Nonna soffrì delle stesse trasformazioni, dopo che il defunto marito la marchiò con un morso. Mentre la maggior parte degli effetti della maledizione la abbandonarono con l'avanzare dell'età, mantenne i suoi sensi accentuati. La Nonna e Biancaneve raggiunsero Cappuccetto Rosso troppo tardi: era già trasformata in lupo e aveva già ucciso Peter. La coprirono così con il mantello e la Nonna incoraggiò le ragazze a fuggire prima dell'arrivo dei cacciatori, richiamati dall'ululato del lupo. Sia la Nonna che la nipote aiutarono Biancaneve a salvare il Principe James dalle segrete del castello di Re George, e aiutarono a trovare la soluzione migliore per eludere la Regina Cattiva e la sua maledizione.

A Storybrooke, è proprietaria del Bed & Breakfast "Granny's Inn" e della tavola calda "Granny's Café", ed è nonna di Ruby (Cappuccetto Rosso). Dallo stato del suo Bed & Breakfast e dalla felicità nell'avere come ospite Emma Swan, si nota come in realtà nessuno abbia mai alloggiato per vacanza nella cittadina. È però costretta a cacciare Emma quando questa si mette nei guai con la legge, in quanto esiste una legge cittadina per cui da lei non possono soggiornare dei pregiudicati. I suoi problemi di salute hanno impedito alla nipote di lasciare la cittadina, e per questo la loro relazione è molto tesa; inoltre disapprova gli abbigliamenti e gli atteggiamenti sessualmente provocanti della nipote. Ruby decide di lasciare il lavoro da cameriera, vista la mole di lavoro che sua nonna continuava a delegarle; presto però si scusa con lei, la quale le rivela che la stava facendo lavorare così sodo e le stava dando tante responsabilità perché, quando andrà in pensione, erediterà lei la gestione del locale. Recupera i ricordi nello stesso momento di Ruby, dopo che Emma ha spezzato il Sortilegio.

Sognolo/Brontolo/Leroy[modifica | modifica wikitesto]

Lee Arenberg interpreta Leroy

Brontolo (Lee Arenberg) era uno di otto fratelli nani. Come tutti i nani fu immediatamente mandato a lavorare in miniera e gli fu dato un piccone, il quale lo nominò Sognolo. Si innamorò dell'apprendista fata Nova e i due pianificarono di prendere una barca e visitare il mondo. Ma la Fata Turchina, insegnante di Nova, gli disse che se fossero fuggiti insieme lei avrebbe dovuto perdere le ali e non sarebbe mai stata veramente felice. Per evitarle questo, Sognolo pose fine alla loro relazione. Tornò così in miniera dove ruppe, per il dolore, il suo piccone; quando gliene fu dato un altro che lo rinominò Brontolo. Più tardi fu catturato e tenuto prigioniero nelle segrete di Re George, in una cella a fianco di quella di Biancaneve. Fu liberato da Svicolo, uno dei suoi fratelli e lui liberò Biancaneve. Durante la fuga furono scoperti da Re George, le cui guardie uccisero Svicolo. Per salvare Brontolo, Biancaneve rimase prigioniera del Re. Brontolo si ricongiunse così ai rimanenti sei fratelli, e il gruppo reincontrò Biancaneve fuori dal castello, dopo che questa aveva detto addio (obbligata dal Re) al Principe James; i sette nani la invitarono così a vivere con loro. Brontolò aiutò, insieme ai suoi fratelli, Biancaneve a salvare il suo principe fino al loro matrimonio. Fece anche da guardia sulle mura del castello di Biancaneve e di James e fu lui ad avvistare il Sortilegio in avvicinamento.

A Storybrooke, è Leroy, inserviente dell'ospedale e "ubriacone del villaggio". Incontra Sorella Astrid (Nova) e decide di aiutare Mary Margaret a vendere candele per conto del convento, il cui ricavato sarà devoluto al convento stesso per pagare l'affitto; così facendo riesce a stare vicino ad Astrid. Una volta recuperato i ricordi torna ad aiutare Biancaneve e David e coi suoi fratelli cominciano a lavorare per creare la polvere fatata. Darà il benvenuto all'ex-gigante Anton tra i nani e darà a Tremotino la pozione preparata dalla Madre Superiore per ridare la memoria a Belle perché nel passato la ragazza lo aiutò a capire i suoi sentimenti per Nova.

Genio/Specchio Magico/Sydney Glass[modifica | modifica wikitesto]

Giancarlo Esposito interpreta Sydney Glass

Il Genio (Giancarlo Esposito) e la sua Lampada furono ritrovati da Re Leopold, a cui furono quindi concessi tre desideri. Ma il Re aveva già tutto quello che desiderava e usò i primi due desideri per liberare il Genio e per cedere a lui il terzo desiderio. Questi ammise che aveva sempre desiderato trovare il vero amore; così il Re lo portò al suo castello. Il Genio si innamorò però di Regina, seconda moglie di Re Leopold e le regalò uno specchio. Il Re scoprì dal diario della moglie che questa si era innamorata dell'uomo che le aveva donato lo specchio e chiese al Genio di individuarlo. La Regina fu rinchiusa nelle sue stanze e, per liberarla, suo padre Henry chiese al Genio di portarle uno scrigno chiuso, che conteneva due vipere provenienti dalla terra di Agrabah. Il Genio le usò per uccidere il Re e poter così fuggire con la sua amata. Dopo l'omicidio, la Regina gli disse che le guardie avrebbero scoperto che l'assassino era lui consigliandogli di fuggire. Il Genio capì che la Regina non l'aveva mai amato, ma l'aveva semplicemente usato per uccidere il Re. Il suo amore per lei era talmente forte che utilizzò il terzo desiderio per rimanere sempre con lei e poter sempre vedere il suo volto. Questo lo intrappolò nello stesso specchio che le aveva regalato. Come spirito dello specchio, ottenne la capacità di muoversi in tutti gli specchi della Foresta Incantata, e vedere così tutto quello che vi succedeva; per questo divenne molto utile come spia per Regina.

A Storybrooke, è Sidney Glass, direttore del giornale locale "The Daily Mirror". Su richiesta di Regina, scava nel passato di Emma per aiutare il sindaco a farla andar via da Storybrooke. Dopo la morte di Graham, Regina cerca di nominarlo nuovo sceriffo, ma il regolamento cittadino prevede un'elezione che Sidney perde in favore di Emma. Regina lo rimuove così dalla posizione di direttore del giornale e Sidney chiede aiuto a Emma affermando di voler far vedere alla cittadinanza quanto la vecchia alleata fosse una persona corrotta. Il suo tentativo porta però a mettere in buona luce Regina nei confronti della cittadinanza; infatti l'uomo in realtà lavora ancora per Regina di cui è innamorato. Emma capisce tutto quando scopre che Sidney ha messo una cimice nel vaso di fiori presente alla stazione di polizia: tramite questa, Regina riesce a far sparire una prova cruciale che avrebbe dimostrato l'innocenza di Mary Margaret nel caso di omicidio di Katrhyn Nolan. Quando Kathryn viene ritrovata viva, Sidney concede una falsa confessione: ammette di aver rapito Kathryn, incastrando Mary Margaret, così che poi potesse "ritrovarla" e diventare un eroe. Viene così rinchiuso nel reparto psichiatrico dell'ospedale di Storybrooke. Nella terza stagione, Regina lo libera e lo ritrasforma in Specchio Magico per scoprire come ha conosciuto Marian in passato. Sidney si mostra ancora innamorato di Regina, nonostante tutto, ed è convinto, erroneamente, di avere ancora una possibilità con lei.

Fata Turchina/Madre Superiora[modifica | modifica wikitesto]

Keegan Connor Tracy interpreta la Fata Turchina

La Fata Turchina (Keegan Connor Tracy), o "Stella Blu", era una potente fata madrina che aiutava le persone buone con la sua magia. Nonostante il suo enorme potere, non era in grado di contrastare la magia di Tremotino; per riparare un problema causato dalla magia del Signore Oscuro, trasformò il giovane Jiminy in Grillo Parlante e lo incoraggiò ad aiutare il piccolo Geppetto. Creò inoltre una piuma in grado di congelare temporaneamente Tremotino quando questi la utilizzò per firmare un accordo con Cenerentola, portando quindi alla sua cattura. Il Signore Oscuro era molto ostile verso di lei in quanto la incolpava per la scomparsa di suo figlio Baelfire: la Fata, infatti, aiutò il ragazzo a trovare un modo per liberare il padre dai suoi poteri, dandogli un fagiolo magico che avrebbe dovuto trasportare entrambi in un mondo senza magia, ma Baelfire attraversò il portale da solo. La Fata Turchina pose fine alla relazione tra l'Apprendista Fata Nova e il nano Sognolo, dicendo a quest'ultimo che il loro amore avrebbe portato Nova a perdere le ali. Sorte che toccò a Trilli quando, disubbidendole, rubò la polvere magica perché voleva far trovare un nuovo amore a Regina (a quell'epoca ancora apprendista di Tremotino) che la Fata Turchina riteneva non degna di aiuto. Fu lei a proporre l'idea di ricavare una teca magica per salvare Biancaneve e il Principe James dalla maledizione della Regina Cattiva.

A Storybrooke, è la Madre Superiora del convento locale; alcune delle sorelle erano fate prima di giungere a Storybrooke. Quando Henry viene ricoverato in coma in ospedale, la Madre Superiora è presente. Spezzata la maledizione e riacquistati i suoi ricordi, avverte Regina dicendole di nascondersi. Tuttavia essa ammette di essere impotente senza la polvere magica che i nani cominciano a fabbricare in miniera e non potrà essere d'aiuto contro Cora. Quando August/Pinocchio verrà ucciso da Tamara lo salverà facendolo diventare di nuovo un bambino anche se senza i ricordi della sua vita nel mondo senza magia. Grazie ai capelli di Pinocchio preparerà una pozione per ridare la memoria a Eolo e Belle che l'avevano persa dopo aver attraversato il confine. Nella terza stagione verrà aggredita dall'ombra di Peter Pan che le strapperà la propria uccidendola. Ma quando Trilli distruggerà l'ombra la Madre Superiora tornerà in vita; essa riconoscerà il valore di Trilli restituendole le ali.

Dr. Victor Frankenstein/Dr. Whale[modifica | modifica wikitesto]

David Anders interpreta il dottor Whale

Il dottor Whale (David Anders) lavora all'ospedale di Storybrooke, e inizialmente appare principalmente mentre cura David Nolan. È fortemente assoggettato a Regina Mills, facendo tutto quello che il sindaco gli chiede senza esitazione. Cerca di iniziare una relazione sentimentale con Mary Margaret Blanchard quando questa cerca di dimenticarsi di David; le manda dei fiori, le offre da bere ed hanno un paio di appuntamenti. Al primo di questi, però, Whale non riesce a togliere gli occhi di dosso da Ruby. Una volta recuperata la memoria è tra i primi a voler linciare Regina rivelando di non venire dalla Foresta Incantata. Sperando che Regina trovasse un modo per farlo tornare a casa, riporta in vita Daniel che però si comporta come un mostro e gli strappa un braccio costringendolo a chiedere l'aiuto di Gold ammettendo in cambio la superiorità della magia sulla scienza.

Nel quinto episodio della seconda stagione è stato rivelato che nella Foresta Incantata il dottor Whale è il dottor Victor Frankenstein[1][2], anche se in realtà quello non è il suo vero mondo, ma è giunto in esso tramite il cappello magico di Jefferson. Egli infatti viene da un mondo in bianco e nero. Suo frattelo maggiore, molto amato da suo padre, rimase accidentalmente ucciso e Victor usò i suoi studi per riportarlo in vita. Strinse un patto con Tremotino, incuriosito dalla "magia" di quel mondo, per avere in cambio un cuore forte (che otterrà ingannando Regina che voleva resuscitare Daniel), necessario per l'esperimento. Ci riuscì, ma il fratello rinaque come un mostro e finì per uccidere loro padre costringendo Victor a rinchiuderlo.

Cappellaio Matto/Jefferson[modifica | modifica wikitesto]

Jefferson (Sebastian Stan) era il Cappellaio Matto e possedeva un cappello magico che gli permetteva di viaggiare attraverso vari mondi Ha lavorato sia per Tremotino che per la Regina Cattiva nel recupero di oggetti da altri mondi.

Sebastian Stan interpreta il Cappellaio Matto

La prima volta che incontra Regina, Tremotino aveva chiesto a Jefferson di portare il dottor Frankenstein alla Foresta Incantata per fingere di non riuscire a far rivivere il suo vero amore Daniel, al fine di farla diventare cattiva. Nella sua vita successiva, vive con la figlia Grace raccogliendo e vendendo funghi per sopravvivere. Inizialmente rifiuta di aiutare Regina quando lei chiede il suo aiuto, ma cambia idea. Porta Regina nel Paese delle Meraviglie, dove quest'ultima salva il padre Henry e abbandona Jefferson che viene decapitato dai cavalieri della Regina di Cuori. La sua testa viene poi riattaccata e gli viene ordinato di fare un altro cappello di tornare a casa. Anche se crea migliaia di cappelli, nessuno lo porta a casa e ciò lo conduce in follia gudagnando il suo soprannome di Cappellaio Matto.

A Storybrooke, egli ricorda la sua vita pre-maledizione e vive in una grande casa dove utilizza dei telescopi per spiare l'ufficio dello sceriffo Emma Swan e sua figlia. Cattura Mary Margaret Blanchard (Biancaneve) e rapisce anche Emma ordinandole di fare un cappello che lo porterà a casa. Emma lo mette KO e, quando si sveglia di uccidere Emma, Mary Margaret lo spinge fuori dalla finestra. Lui scompare lasciando solo il suo cappello. Jefferson ritorna su richiesta di Regina, per sbarazzarsi di Emma, promettendogli una nuova vita con sua figlia. Egli recupera la mela avvelenata, che aveva portato Biancaneve in un sonno simile alla morte, dalla Foresta Incantata. Tuttavia dopo che Henry Mills la mangi accidentalmente, Regina rifiuta di premiare Jefferson che in seguito libera Belle per vendetta e le dice di trovare il Signor Gold (Tremotino) col messaggio di dirgli che la Regina la teneva prigioniera. Dopo che la maledizione è rotta, David Nolan (il principe azzurro) chiede informazioni sul suo cappello al fine di trovare un modo per tornare a Emma e Mary Margaret, che sono cadute in un portale utilizzando il cappello. Inizialmente evita Grace, sentendosi in colpa per averla involontariamente abbandonarla, ma alla fine si riuniscono grazie ad Henry e David.

Geppetto/Marco[modifica | modifica wikitesto]

Tony Amendola interpreta Marco

Geppetto (Tony Amendola, Michael Strusievici da piccolo) era un anziano falegname; rimase orfano quando il Grillo Parlante trasformò accidentalmente i suoi genitori in marionette. Per fare ammenda, il Grillo rimase con lui per consigliarlo. Geppetto, una volta divenuto anziano, fabbricò una marionetta dal legno di un albero magico, e la chiamò Pinocchio, considerandola come un figlio. Quando era una giovane marionetta, Pinocchio si sacrificò per salvare Geppetto durante una tempesta. Come ricompensa, la Fata Turchina lo trasformò in un bambino vero. Successivamente, la Fata chiese a Geppetto di ricavare da un altro albero magico una teca in grado di salvare due persone dal Sortilegio della Regina Cattiva, Biancaneve (incinta) e il Principe James. Dato che però la maledizione avrebbe mandato tutti gli altri abitanti della Foresta Incantata in un mondo senza magia, Pinocchio sarebbe tornato ad essere una marionetta. Geppetto si accordò con la Fata per riservare al figlio uno dei due posti nella teca, e questa mentì a Biancaneve e a James, dicendo che la teca poteva salvare solo una persona. Quando però Emma nacque prima del tempo prestabilito, invece di cedere il posto di Pinocchio a Biancaneve, Geppetto incaricò il figlio di proteggere la bambina e di farle credere nel suo passato, dopo che questa avrebbe compiuto ventotto anni.

A Storybrooke, è Marco, falegname della cittadina e caro amico di Archie (Grillo Parlante). Marco afferma che lui e sua moglie non hanno mai avuto un figlio. August Booth, Pinocchio da adulto, dice a Marco che ha deluso suo padre e, nonostante abbia provato a mantenere la promessa fattagli, era comunque troppo tardi. Marco gli risponde che a lui sarebbe bastato solo avere un figlio. August si offre così di lavorare come suo assistente anche senza essere pagato, e Marco lo accetta come tale. Dopo lo scioglimento del sortilegio, Marco si mette subito alla ricerca di suo figlio Pinocchio. Henry gli rivela che si trova al Bed & Breakfast di Granny, ma tutto quello che il vecchio trova è il cappellino del suo bambino. Mary troverà August, completamente di legno, che non vorrà farsi vedere dal padre; la donna cercherà di riunirlo col padre venendo a sapere con rabbia del gesto egoista che fece Geppetto. Quando August verrà ucciso da Tamara, la Madre Superiora lo ritrasformerà in un bambino e Marco avrà così di nuovo il suo Pinocchio.

Principessa Aurora[modifica | modifica wikitesto]

Sarah Bolger interpreta la Principessa Aurora

Principessa Aurora (Sarah Bolger). La principessa Aurora è stata addormentata da Malefica con l'incantesimo del sonno. Grazie ad un incantesimo di protezione lanciato da Cora, intenzionata a difendersi dal Sortilegio Oscuro di Regina, Aurora riesce a salvarsi e resta nella Foresta Incantata. Viene svegliata dal principe Filippo, il quale viene ucciso da uno spettro. Insieme a Mulan, Mary Margaret ed Emma si accampa in un luogo sicuro,dove si sono rifugiati i sopravvissuti al Sortilegio. Dopo che tutti i sopravvissuti sono stati uccisi da Cora, lei parte con le altre in cerca di un portale. Mentre dorme la sua anima si reca nella Stanza Di Fuoco dove incontra Henry, con cui potrà comunicare le vicende del loro Mondo. Viene rapita da Cora e Uncino le strappa il cuore prima di liberarla affinché possa essere controllata da Cora per scoprire gli spostamenti di Mulan, Mary Margaret e Emma. Riavrà il cuore in seguito grazie a Mulan, una volta che Mary Margaret, Emma, Uncino e Cora saranno partiti per giungere al Mondo reale. Riuscirà a riunirsi con Filippo e i due si sposeranno, nella terza stagione si scoprirà incinta di Filippo, darà successivamente alla luce un figlio che chiamerà come il padre. Verranno ricattati da Zelena sul non rivelare di lei quando tutti ritorneranno nel mondo della fiabe; Aurora però cercherà di avvertire Biancaneve e Azzurro. Per questo Zelena trasformerà lei e Filippo in scimmie volanti al suo servizio; una volta sconfitta Zelena riottengono il loro aspetto.

Mulan[modifica | modifica wikitesto]

Jamie Chung interpreta Mulan

Mulan (Jamie Chung) è una giovane guerriera proveniente da un lontano regno orientale del Mondo delle Fiabe. Di spirito nobile, focoso, è audace, leale, saggia (conosce molto bene i mostri e le creature che infestano i vari regni), conosce il combattimento e le tecniche di sopravvivenza. Impegnata nella ricerca di una creatura bestiale di fuoco che terrorizzava il suo villaggio, incontra Belle impegnata, alla ricerca di una sua personale avventura, nella caccia dello stesso mostro. Grazie a lei, riesce a catturare il mostro, ma sempre grazie a Belle scopre che la bestia non era altro che un uomo trasformato da un sortilegio in tale creatura: il principe Filippo. Dopo questa avventura, si lega fedelmente al principe. Si attiva nel campo di rifugiati della terra sopravvissuta al sortilegio finché con il principe non riesce a salvare la principessa Aurora, la Bella addormentata, dall'incantesimo del sonno lanciatole da Malefica (la stessa che aveva trasformato in mostro il principe). In seguito alla morte del principe per lo spettro evocato all'arrivo di Emma e Mary Margaret nel Mondo delle Fiabe, si dimostra leale nei confronti della principessa e fredda nei confronti delle due donne. Dopo averle ricondotte all'accampamento, su richiesta di Lancillotto, le aiuterà a raggiungere il loro Mondo, mantenendo però come priorità la salvaguardia di Aurora: più volte si scontrerà con loro per l'incolumità della principessa (come quando la vede ferita per i viaggi della sua anima nel Mondo di fuoco, o la sua scomparsa per il rapimento da Cora). Alla fine, dopo la partenza di Emma e Mary Margaret, e aver aiutato Aurora a riavere il suo cuore (sotrattale da Cora ed Uncino per controllare le mosse del gruppo), rimarrà con lei. Riappare con Aurora e Filippo (per qualche motivo vivo) in soccorso di Neal, finito nel loro mondo. Lo aiuterà, insieme a Robin Hood, all'inizio della terza stagione ad arrivare sull'Isola che non c'è dalla sua famiglia. Nella stessa stagione si scopre che Mulan ha sviluppato dei sentimenti d'amore anche per Aurora, ma, dopo aver saputo che la donna è incinta di Filippo, terrà nascosti i suoi sentimenti e si unirà al gruppo di Robin Hood.

Trilli[modifica | modifica wikitesto]

Trilli (Rose McIver), chiamata anche "verdolina" o "campanellino", incontrò Regina (quando questa era ancora allieva di Tremotino) salvandole la vita mentre cadeva dal suo palazzo. Dopo aver sentito dei suoi problemi, Trilli si offre di aiutarla a trovare un nuovo amore che la renda felice usando la polvere magica. Viene così redarguita dalla Fata Turchina sul non aiutare Regina poiché indegna di ricevere aiuto, ma Trilli disobbedisce rubando la polvere magica e portando Regina ad una taverna dove le mostra un uomo, di spalle, col tatuaggio di un leone sul braccio. Regina però non vorrà incontrarlo mentendo a Trilli e mandandola via; la fatina verrà punita dalla Fata Turchina che le toglierà le ali rendendola come gli umani.

Trilli appare sull'Isola che non c'è, che è diventata la sua nuova casa nel corso del tempo, dove spia il gruppo di Emma e rapisce Regina per vendicarsi di lei. Regina ammette che quella volta ebbe paura di perdere la sua rabbia e sentirsi debole e si strappa il suo stesso cuore mostrandole come diventerebbe il suo se la uccidesse. Regina chiede il suo aiuto per salvare Henry dato che Peter Pan si fida di lei e dimostrare che è ancora una buona fata. Trilli accetta quando Mary Margaret le offre di venire con loro a Storybrooke (capendo come si sentiva avendo vissuta anche lei da sola), ma chiede prima al gruppo di trovare un modo per fuggire dall'isola (cosa a cui penserà Bealfire, sua vecchia conoscenza). Una volta a Storybrook, dopo l'apparente sconfitta di Peter Pan, Trilli si riappacificherà con la Madre Superiora che però le dirà che dovrà credere di più in sé stessa. Quando questa verrà uccisa dall'ombra di Pan, Trilli riuscirà a distruggerla utilizzando la polvere magica che le aveva regalato Wendy per volare e facendo tornare in vita l'ex-Fata Turchina che le ridarrà le ali avendo dimostrato il suo valore. Nella terza stagione scopre che l'uomo col tatuaggio a forma di leone è Robin Hood spingendo Regina a legare con lui.

Ariel[modifica | modifica wikitesto]

Joanna García interpreta Ariel

Ariel (Joanna García) incontrò Biancaneve nella Foresta Incantata quando la salvò dagli uomini della Regina Cattiva. Ariel le raccontò di come si fosse innamorata di un umano, il principe Eric, che aveva salvato da un naufragio e di come avesse intenzione di partecipare al ballo in suo onore approfittando del fatto che le sirene possono avere le gambe in un determinato periodo di 12 ore, regalo dovuto dall'antica strega del mare Ursula. Al ballo, accompagnata da Biancaneve, incontra il principe, che le dice di stare per iniziare un viaggio in giro per il mondo e la invita ad andare con lui, chiedendole di raggiungerlo il giorno della partenza. Non sapendo che fare Ariel invoca l'aiuto di Ursula; si presenta così Regina (travestita da Ursula) che le regala un bracciale da far mettere a Biancaneve scambiando la sua coda con le gambe di lei. Ciò si rivela essere un piano di Regina per impedire la fuga della ragazza ed Ariel si sacrifica per salvare l'amica; Regina si vendica della ragazza togliendole la voce quando questa sta per presentarsi ad Eric nella sua forma di sirena.

Sull'Isola che non c'è, Regina e Tremotino hanno bisogno di qualcuno che vada a Storybrooke a prendere un oggetto utile a sconfiggere Peter Pan. Dato che le sirene possono attraversare le dimensioni, Regina invoca l'aiuto di Ariel. Resituisce la voce alla sirena regalandole il bracciale che stavolta funzionerà a piacimento della ragazza e le spiega che nella città probabilmente c'è anche Eric. Ariel arriva così a Storybrooke dove dà a Belle un messaggio di Tremotino su dove recuperare l'oggetto (lo scrigno di Pandora). Questo viene però rubato da John e Michael che lavorano al servizio di Peter Pan che tiene in ostaggio la loro sorella Wendy. Le due ragazze riescono a fermarli e convincerli ad aiutarle; Ariel riporta l'oggetto a Tremotino e ritorna a Storybrooke dove Belle le fà incontrare Eric. Nella terza stagione, tornati nella Foresta Incantata, Eric viene rapito da un pirata. Ariel aggredisce Uncino pensando sia lui il colpevole, ma in realtà è Barbanera che ha nascosto il principe su un'isola. Uncino sconfigge Barbanera che però vuole barattare l'ubicazione di Eric con la Jolly Roger; Uncino però rifiuta ed Ariel, sconvolta, lo schiaffeggia dicendo che lo troverà da sola. Ci riuscirà (ignara del fatto che nel frattempo Zelena la impersonerà nella nuova Storybrooke nel mezzo di un piano per ingannare Uncino sfruttando i suoi sensi di colpa) e i due saranno riuniti.

Robin Hood[modifica | modifica wikitesto]

Robin Hood (Tom Ellis, successivamente Sean Maguire) è un ladro e abile arciere che vive con la sua banda nella Foresta di Sherwood. Quando sua moglie Lady Marian si trovò in pericolo di vita, e perlopiù incinta, Robin si introdusse nel castello di Tremotino (armato di un arco che non mancava mai il colpo) per rubare la bacchetta magica capace di guarirla. Fu catturato da Tremotino che lo torturò, ma Belle lo liberò impietosita e gli salvò la vita convincendo Tremotino a non ucciderlo mostrandogli il motivo del furto. Tempo dopo Marian morì e Robin crebbe il piccolo Roland da solo.

Dopo che si ruppe il sortilegio, Robin si trasferì nell'ex-castello di Tremotino dove un giorno si presentarono Neal e Mulan. Neal gli disse di essere Bealfire, figlio di Tremotino, e chiese il suo aiuto per arrivare sull'Isola che non c'è (dove si trovavano Henry ed Emma) usando il piccolo Roland come esca per catturare l'ombra di Pan. Il piano riuscì e Robin offrì a Mulan di entrare nella sua banda. Successivamente, quando tutti tornarono nella Foresta Incantata, Robin intervenne ad aiutarli salvandoli dall'attacco delle scimmie volanti di Zelena. In seguito Regina salvò la vita del piccolo Roland e Robin l'accompagnò quando questa si introdusse nel suo vecchio castello; la donna aveva intenzione di fare un incantesimo del sonno su sé stessa perché soffriva la mancanza di Henry. Robin cercò di convincerla a rinunciare, ma alla fine fu Zelena a intervenire. In seguito Robin e la sua banda furono coinvolti nel nuovo sortilegio scagliato da Biancaneve e si ritrovarono nella nuova Storybrooke con un anno di memoria perso. Little John fu rapito e trasformato in una scimmia volante dai servi di Zelena. Durante le indagini per scoprire il nuovo nemico, lui e Regina cominciarono a sentirsi attratti tra di loro tanto che Regina gli consegnò il suo cuore per evitare che finisse in mano di Zelena. Quando però il piccolo Roland venne rapito e usato come ostaggio, fu costretto a consegnare il cuore; Regina tuttavia si dimostrò comprensiva e i due cominciarono una vera relazione amorosa. Molto tempo prima infatti, Regina (allora ancora allieva di Tremotino) venne condotta da un incantesimo fatto da Trilli ad una taverna dove si trovava l'uomo con cui sarebbe potuta essere felice; Regina però all'ultimo minuto scappò via, ma vide fece in tempo a vedere un tatuaggio a forma di leone sul braccio dell'uomo. Quando Regina a Storybrooke vide quello stesso tatuaggio sul braccio di Robin capì che era lui l'uomo misterioso e gli raccontò l'episodio. Dopo la sconfitta di Zelena però Emma e Uncino furono risucchiati dall'incantesimo del viaggio del tempo e di ritorno Emma portò con sé una donna che si rivelò essere Lady Marian. Robin fu molto felice di rivedere sua moglie, ma ora la sua relazione con Regina era compromessa. Alla fine, nonostante sia ancora innamorato di lei, decide di rimanere con Marian per rispettare i voti matrimoniali. Quando Lady Marian viene congelata dalla Regina delle Nevi, Robin prova a salvarla con il bacio del vero amore, ma questo non funziona perché, come ammette Robin, lui in realtà è innamorato di Regina. Regina strappa il cuore a Marian in modo che lei non muoia congelata, la donna però rimarrà in una sorta di coma finché non troveranno una cura. Robin è confuso perché il suo codice morale lo obbliga a stare con Marian ma il suo cuore non può fare a meno di portarlo tra le braccia di Regina. La donna cerca in tutti i modi di stargli lontano, ma lasciandosi andare passerà la notte con lui. Robin decide di aiutare Regina a trovare l'autore del libro delle fiabe, in modo che possa scrivere per lei (e forse per loro due) un lieto fine.

Cenerentola/Ashley Boyd[modifica | modifica wikitesto]

Jessy Schram interpreta Cenerentola

Cenerentola (Jessy Schram), soprannominata Ella, era in origine una ragazza orfana costretta a fare da serva alla matrigna e alle sorellastre. Una sera, dopo che le tre donne si erano recate al ballo reale lasciandola da sola, ricevette la visita della sua fata madrina, che però venne uccisa da Tremotino. Il mago le offrì il suo aiuto in cambio di qualcosa che avrebbe avuto in futuro. La ragazza firmò il contratto senza leggerlo e andò al ballo dove incontrò il principe Thomas; i due si innamorarono e si sposarono. Tuttavia in seguito Tremotino ricordò a Ella il contratto e la informò di volere il suo primogenito. Quando scoprì di essere incinta, Ella decise di scappare, ma il principe Thomas, saputo dell'accordo, escogitò un piano assieme il Principe Azzurro per catturare Tremotino. Il piano riuscì, ma Thomas scomparve, e Tremotino giurò che Ella non avrebbe rivisto Thomas fino a che non avesse rispettato il contratto.

A Storybrooke è Ashley Boyd, una cameriera di 19 anni single incinta. Il padre del bambino, Sean Herman (Principe Thomas), è costretto a stare lontano da Ashley da suo padre; quest'ultimo fa in modo che il signor Gold (Tremotino) offra una grossa somma a Ashley in cambio del bambino. Lei all'inizio accetta lo scambio, ma poi decide di tenere il bambino. Così tenta di fuggire da Storybrooke, ma entra in travaglio al confine della città. Emma Swan la porta in ospedale, dove dà alla luce una figlia che chiamerà Alexandra e si riunisce con Sean. Emma accetta di essere in debito con il signor Gold se permette ad Ashley di tenere il bambino. Successivamente Ashley e Sean si fidanzano.

Principe Thomas/Sean Herman[modifica | modifica wikitesto]

Il Principe Thomas (Tim Phillipps) era marito di Cenerentola e amico del Principe James. Incontrò la moglie dopo che questa aveva stretto un accordo con Tremotino: per poter abbandonare il suo stato di vita misero, avrebbe dovuto dare al Signore Oscuro qualcosa di estremamente prezioso. Quando Cenerentola capì che nell'accordo da lei siglato, la "cosa preziosa" era il suo primogenito, decise di fuggire, ma Thomas la convinse a rimanere e i due chiesero aiuto a James. Con un inganno, riuscirono a congelare Tremotino, utilizzando una penna incantata dalla Fata Turchina. Per far capire a Cenerentola che nessuno poteva rompere un patto con lui, Tremotino fece scomparire Thomas.

A Storybrooke, è Sean Herman, un ragazzo che è stato costretto dal padre a lasciare la fidanzata Ashley sola ed incinta, ma grazie ai discorsi di Emma sulle responsabilità, il ragazzo torna dalla fidanzata e dalla figlia appena nata Alexandra. Un paio di mesi dopo, il giorno di San Valentino, chiede ad Ashley di sposarlo e i due si fidanzano.

Re George/Albert Spencer[modifica | modifica wikitesto]

Alan Dale interpreta Re George

Re George (Alan Dale) era il padre adottivo del Principe James. George e sua moglie non erano in grado di concepire un figlio, così strinse un accordo con Tremotino. Anni dopo, il Regno cadde in una crisi finanziaria, e James si offrì di uccidere il drago che affliggeva il Regno di Re Mida in cambio di oro; il Principe fu però ucciso poco dopo. Per sostituirlo e ottenere comunque l'oro, George diede a Tremotino le indicazioni per trovare una Fata Madrina, in modo da riavere suo figlio. Tremotino non poteva però resuscitare il Principe morto, ma disse al Re che questo aveva un fratello gemello, che viveva come pastore. George informò il nuovo Principe James che sarebbe potuto tornare a casa dopo aver ucciso il drago. L'impresa fu completata, ma Re Mida ritenne James degno di sposare sua figlia Abigail e unificare così i due regni. George venne meno alla sua promessa e obbligò James a sposarla: lo minacciò infatti di uccidere sua madre e bruciare la sua casa. Più tardi, il Re scoprì che James si era innamorato di Biancaneve. Obbligò così la Principessa a spezzare il cuore del "figlio" per permettergli di sposare la figlia di Mida, minacciandola di uccidere James, facendo passare la sua morte come un incidente e rendendolo martire, e in questo modo forse i due regni si sarebbero comunque uniti, in virtù della pietà provata da Mida per George. James ruppe comunque il fidanzamento, così George e i suoi cavalieri lo inseguirono per tutto il Regno cercando di ucciderlo. Una volta catturatolo, George ordinò che James venisse decapitato, ma la Regina Cattiva lo chiese come suo prigioniero, in modo da attirare così Biancaneve in trappola.

A Storybrooke, è il freddo Procuratore Distrettuale Albert Spencer, che guida l'accusa nei confronti di Mary Margaret Blanchard nel caso dell'omicidio di Kathryn Nolan. Una volta recuperati i ricordi, decide di vendicarsi di David minando la sua nuova autorità di sceriffo (in sostituzione di Emma). Incastra Ruby per un omicidio approfittando delle trasformazioni in lupo della ragazza e le aizza contro la cittadinanza. David riesce a scoprire la verità e risolvere la situazione, ma nel frattempo Spencer ruba il cappello magico del cappellaio e lo distrugge (togliendo di mezzo quella che sembrava l'unica speranza per riportare indietro Emma e Mary Margaret). David riesce al fermarsi dall'ucciderlo e lo mette in prigione.

Re Leopold[modifica | modifica wikitesto]

Richard Schiff interpreta Re Leopold

Re Leopold (Richard Schiff) era il padre di Biancaneve, figlia della regina Eva sua prima moglie, che fece saltare il primo matrimonio con Cora (il suo primo amore) nonché madre della Regina Cattiva, seconda moglie del re. Dopo che la giovane Regina aveva salvato sua figlia da un cavallo imbizzarrito, Re Leopold la sposò per ridare alla figlia la figura materna che le mancava. Nonostante la morte della prima moglie, la regina Eva, rimase allegro e sempre grato per avere una figlia. Governava il suo Regno con benevolenza e il suo unico desiderio era la felicità dei suoi sudditi. Così, quando trovò la lampada del Genio, utilizzò il suo primo desiderio per liberarlo dalla lampada, e il secondo per cedere allo stesso Genio il terzo desiderio. Questi desideri si rivelarono però un errore, in quanto il Genio si innamorò di Regina e complottò la sua uccisione, per liberare la donna da quel legame senza amore. Il Genio infilò così due vipere velenose nel letto del Re: nel momento in cui questi venne morso a morte, il Genio si scusò con lui, e Leopold gli rivelò che non avrebbe mai dovuto esprimere quei due desideri, per poi morire.

Re Mida[modifica | modifica wikitesto]

Alex Zahara interpreta Re Mida

Re Mida (Alex Zahara) era un ricco Re dotato del potere di tramutare in oro ogni cosa che toccava, abilità tenuta sotto controllo solo indossando dei guanti. Nonostante la sua ricchezza, era un Re gentile e caritatevole, i cui unici desideri erano l'annientamento del drago che affliggeva il suo Regno e la felicità della figlia Abigail. Così, promise a Re George dell'oro in cambio della testa del drago; il figlio di George, James, fu incaricato di uccidere la bestia. Senza che Mida lo sapesse, il Principe fu ucciso e il suo fratello gemello prese il suo posto per completare la missione. Mida, inconsapevole del fatto che sia il vero James che il suo sostituto erano stati adottati, e quindi nessuno dei due era di sangue reale, offrì a Re George l'opportunità di unificare i loro regni tramite il matrimonio dei loro figli.

Henry (padre di Regina)[modifica | modifica wikitesto]

Henry (Tony Perez) era l'amorevole, ma debole, padre della Regina Cattiva, che serviva come valletto personale nella Foresta Incantata. Henry era sempre stato supportivo verso Regina, ma non era in grado di proteggerla dalle macchinazioni della moglie Cora. Nonostante le obiezioni al carattere crudele e malvagio di Regina una volta divenuta Sovrana, continuò ad amarla enormemente. Quando la figlia fu chiusa a chiave nelle sue stanze del palazzo, Henry consegnò al Genio uno scrigno contenente delle vipere per liberarla. Poco tempo dopo, la Regina di Cuori lo rapì per esercitare una certa influenza su Regina, e lo tenne prigioniero nel Paese delle Meraviglie. Con l'aiuto del Cappellaio Matto, Regina riuscì a liberarlo. Fu lui a consigliare alla figlia di riprendersi il Sortilegio Oscuro, facendo visita a Malefica. Quando Regina non riuscì ad attivare il Sortilegio, fece visita a Tremotino, che le disse che doveva utilizzare il cuore della "cosa che ama di più". Regina capì che Tremotino parlava di suo padre. Henry cercò di convincerla che per loro c'era ancora una possibilità di vivere felici insieme e iniziare una nuova vita, ma la sete di vendetta di Regina era troppo grande: con le lacrime agli occhi, gli strappò il cuore dal petto. Fu sepolto nelle vicinanze del luogo dove Regina scatenò il Sortilegio.

A Storybrooke la sua tomba è diventata un grande mausoleo, visitato da Regina ogni mercoledì. Sotto la sua la tomba si trova la cripta segreta di Regina, in cui conserva i cuori che aveva collezionato come Regina Cattiva e oggetti provenienti dal vecchio mondo. Il nome del figlio adottivo di Regina, Henry Mills, gli è stato dato in ricordo del padre del sindaco.

Spugna/William Smee[modifica | modifica wikitesto]

Spugna (Chris Gauthier) il cui vero nome è William Smee, è un membro della ciurma del pirata Uncino, nonché primo nostromo. Prima di entrare a far parte della ciurma, cercava di impossessarsi di gioielli rubandoli. Un giorno incontrò per puro caso ad una caverna Tremotino dove gli propose di aiutarlo a rubare oro da un pirata (che era Uncino). Il Signore Oscuro decise di aiutarlo. Dopo l'incontro tra Uncino e Tremotino, Spugna venne scoperto a bordo della Jolly Roger e Uncino gli propose di unirsi a lui oppure di morire. Spugna decise di unirsi a Capitan Uncino. A bordo della Jolly Roger navigarono fino a raggiungere anche l'Isola che non c'è.

Spugna viene poi inviato a Storybrooke a causa del sortilegio di Regina e riacquista la memoria dopo che Emma lo spezza. Viene ingaggiato dal padre di Belle per far oltrepassare a sua figlia il confine della città e farle perdere la memoria su Tremotino. Quando Uncino raggiunge Storybrooke insieme a Cora, lo aiuta prendendo la sciarpa di Belfire, ma viene scoperto dal Signore Oscuro che lo trasforma in un topolino. Quando Peter Pan lancia il sortilegio facendo ritornare tutti nella Foresta Incantata, Spugna ritorna umano. Insieme a Uncino ricrea la ciurma e cominciano a saccheggiare carrozze. In seguito, aiuta il suo capitano a riprendere la Jolly Roger dal pirata Barbanera. Quando Biancaneve lancia il sortilegio, ritorna a Storybrooke insieme a tutti gli abitanti della Foresta Incantata non ricordandosi dell'anno mancante.

Anton/Scricciolo[modifica | modifica wikitesto]

Jorge Garcia interpreta Anton

Anton (Jorge Garcia) era un gigante che viveva con la sua famiglia in un castello sopra le nuvole dove coltivavano i fagioli magici, capaci di aprire portali nei vari mondi. Soprannominato "scricciolo" perché il più piccolo della famiglia, viene schernito dai fratelli per il suo interesse verso gli umani da cui il padre Arlo lo mette in guardia. Anton tuttavia discese dalla pinta ad osservare gli umani ed incontrò il principe James e la sua amante Jaqueline detta Jack. James si gudagnò la sua fiducia e gli racontò dei debiti del regno, ma in realtà egli puntava ai fagioli e appena anton risalì sulla pianta ne approfittò per mandare il suo esrcito. Sotto ordine del padre Anton distrusse la pintagioni per evitare cadessero nelle loro mani e vide morire il padre avvelenato dalla spada di Jack, uccisa a sua volta dal gigante mentre James scappò. Anton rimase solo.

Nel presente Emma e Uncino scalano la pianta per recuperare una bussola magica, necessaria per il viaggio tra i mondi. Addormentano Anton che però si sveglia e li attacca. Emma lo fa cadere in una trappola, ma gli risparmia la vita per dimostrargli che gli umani che non sono tutti uguali. Liberatosi, Anton accetta di lasciarla andare e trattenere Uncino per un po' sotto richiesta della donna. Il gigante verrà poi trasformato in un umano da Cora e portato nel mondo senza magia dentro la nave da Uncino. Scoperto da Mary Margaret e David attaccherà quest'ultimo scambiandolo per il fratello gemello James. Grazie a un fungo datogli da Regina riaquisterà le sembianze di gigante attaccando i cittadini di Storybrooke non credendo alla storia dei gemelli. Quando però l'effetto del fungo svanirà e lui stesso rischierà la vita, David lo salverà dimostrandogli che è diverso dal fratello. Anton diventerà loro amico mostrando un germoglio con il quale coltivare i fagioli magici per tornare a casa; verrà accolto dai 7 nani come uno di loro col piccone che gli darà il nome di Scricciolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Rachel Howard, WonderCon 2012: ONCE UPON A TIME Panel Recap; Plus Highlights from Q&A with Creators Edward Kitsis and Adam Horowitz in Collider, 19-03-2012. URL consultato il 19-09-2012.
  2. ^ (EN) Natalie Abrams, Comic-Con: 7 Spoilers From Once Upon a Time Season 2 in TVGuide, 24-07-2012. URL consultato il 19-09-2012.
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione