Permutation City

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Permutation City
Titolo originale Permutation City
Autore Greg Egan
1ª ed. originale 1994
1ª ed. italiana 1998
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza hard
Lingua originale inglese

Permutation City è un romanzo di fantascienza di Greg Egan del 1994, vincitore del premio John Wood Campbell Memorial nel 1995 e candidato al premio Philip K. Dick nello stesso anno.

Esplora numerosi concetti, tra i quali l'ontologia quantica, attraverso vari aspetti di vita artificiale e realtà simulata. Alcune sezioni della storia sono state adattate dal racconto di Egan del 1992 Dust che trattava di molti di questi temi filosofici.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel ventunesimo secolo la tecnologia offre la possibilità di scansionare il cervello e di simularlo sui computer, permettendo alla Copia di vivere all'interno di una realtà virtuale.

Influenza culturale[modifica | modifica sorgente]

Nel 2003 il romanzo è stato citato nell'articolo Universi Paralleli di Max Tegmark pubblicato sul numero di giugno di Le Scienze (numero di maggio per la versione inglese Scientific American[2][3]).

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Il romanzo è stato pubblicato in Italia nel 1998 da Shake edizioni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Interviews
  2. ^ Max Tegmark, Parallel Universes, Scientific American, maggio 2003
  3. ^ Max Tegmark, Parallel Universes

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]