Perizonius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Perizonius

Jakob Voorbroek, meglio conosciuto come Perizonius o Perizonio (Appingedam, 26 ottobre 1651Leida, 6 aprile 1715), è stato un filologo e storico olandese.

Era il figlio di Anton Perizonius (1626-1672), autore del trattato De ratione studii theologici. Dopo aver studiato all'Università di Utrecht, ottenne nel 1682 la cattedra di eloquenza e storia a Francoforte grazie all'appoggio di J. G. Graevius e Nikolaes Heinsius. Nel 1693 ottenne la stessa cattedra a Leida, dove morì il 6 aprile 1715.[1]

Fu autore delle Animadversiones historicae (1685), opera che influenzò gli studi sulla storia di Roma di Niebuhr.[1]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dissertationum Trias, Deventer 1679
  • Animadversiones historicae, Amsterdam 1685
  • Oratio de Usu Graecae Romanaeque Linguae, Leida 1693
  • Laudatio funebris Mariae II Angliae, Franciae, Scotiae, Hiberniaeque Reginae Augustissimae, Leida 1685
  • Oratio de Fide Historiarum contra Pyrrhonismum Historicum, Leida 1702
  • Q. Curtius Rufus in integrum restitutus et vindicatus, per modum speciminis a variis accusationibus, et immodica atque acerba nimis Crisi V.C. Joannis Clerici, Leida 1703
  • Rerum per Europam maxime Gestarum ab ineunte Saecula Sextodecimo usque ad Caroli V Mortem Commentarii Historici, Leida 1710
  • Origines Babylonicae et Aegyptiacae, Leida 1711
  • Aether Britannis et Batavis Militans, Lugduni Batavorum, 1709

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Iacopo Perizonio, Enciclopedia Treccani. URL consultato il 7 aprile 2011.

Controllo di autorità VIAF: 57415655 LCCN: n88198532