Pentathlon moderno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il pentathlon moderno è uno sport multidisciplinare in cui gli atleti competono in cinque diverse discipline:

L'aggettivo "moderno" serve a distinguerlo dall'"antico" pentathlon che veniva praticato nelle Olimpiadi antiche, le cui cinque prove erano salto in lungo, tiro del giavellotto, corsa, lancio del disco e lotta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gara di pentathlon moderno alle Olimpiadi di Atene 2004

Il pentathlon moderno fu inventato dal barone Pierre de Coubertin, il fondatore dei moderni Giochi olimpici. Così come nell'antichità le cinque prove del pentathlon servivano a saggiare le capacità del soldato ideale dell'epoca, de Coubertin pensò ad una competizione che simulasse l'esperienza di un soldato della sua epoca (a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento) dietro le linee nemiche: doveva cavalcare un cavallo non suo, combattere con la pistola e con la spada, nuotare, e correre.

La prima gara di pentathlon moderno si svolse alle Olimpiadi del 1912, e venne vinta dallo svedese Gösta Lilliehöök. Lo statunitense George Patton, che sarebbe poi diventato il Generale Patton della seconda guerra mondiale, arrivò quinto.

Data l'ispirazione militare, la competizione era solo maschile; soltanto da Sydney 2000 è stata istituita anche la gara per le donne. Dai Giochi del 1952 venne aggiunta anche la prova a squadre, poi soppressa dal 1992. A partire dal 1949, negli anni non olimpici si svolge il campionato del mondo. Originariamente la competizione si svolgeva in quattro o cinque giorni, la gara di tiro a segno utilizzava pistole a fuoco (calibro 22) e si usavano sagome poste a distanta di 25 m che alternativamente rimanevano chiuse per 7 secondi e si aprivano per 3 secondi (tempo utile per alzare l'arma, mirare e fare fuoco); la prova consisteva di 2 serie di 5 colpi di prova e di 4 serie di gara per un totale di 20 colpi. Il torneo di scherma si svolgeva in una giornata intera ed ogni assalto poteva durare 3', tempo necessario per tirare la sola stoccata che ne decretava il vincitore; tutti i concorrenti dovevano incontrare ogni altro partecipanti del torneo. Il concorso di equitazione utilizzava 15 ostacoli per 18 salti totali (gabbia e doppia gabbia) e gli ostacoli potevano avere un'altezza massima di 1.20 metri. Il percorso di corsa era di 4000 m campestri con un dislivello massimo di 60 m e la prova di nuoto prevedeva 300 m in cui era permesso di usare lo stile preferito. Durante il corso degli anni la disciplina del Pentathlon ha subito numerose ed importanti modifiche fino alla 1996 dove si è passati alla gara in un'unica giornata (one-day competition) per velocizzare l'intera durata della gara nel tentativo di far fronte alle richieste del CIO di adeguare la competizione alle esigenze del mondo commerciale e televisivo che necessita di tempi sempre più stretti e veloci.

Dal 1912, anno della sua introduzione, il pentathlon moderno ha sempre fatto parte del programma olimpico. A ciò si aggiunga che è l'unica competizione creata appositamente per le Olimpiadi moderne, ideata da De Coubertin stesso. Tuttavia per la sua scarsa popolarità e diffusione, al di fuori dell'Europa orientale, viene considerato uno dei possibili candidati all'esclusione dai futuri Giochi olimpici. Il CIO ha dichiarato che non intende aumentare il numero di sport presenti nel programma olimpico, quindi l'entrata di nuove discipline comporterà l'eliminazione di altre.

La massima autorità mondiale del pentathlon moderno è l'Unione Internazionale Pentathlon Moderno (UIPM), mentre in Italia è la Federazione Italiana Pentathlon Moderno (FIPM).

Discipline[modifica | modifica wikitesto]

La versione attuale del pentathlon moderno combina cinque discipline sportive in quattro eventi:

  • Scherma: l'arma utilizzata è la spada. La gara si svolge con la formula del cosiddetto girone all'italiana (round robin), cioè ogni concorrente affronta a turno tutti gli avversari. Ogni assalto dura un minuto, e il primo che mette a segno una stoccata vince. Se in un minuto nessuno mette a segno la stoccata, entrambi perdono l'assalto.
  • Nuoto: la prova si svolge sui 200 metri. Lo stile è libero, cioè si possono nuotare a scelta tutti e quattro gli stili ma, essendo il crawl quello più veloce, è piuttosto infrequente che gli atleti scelgano altri stili. I concorrenti vengono suddivisi in batterie in base alla migliore prestazione dell'anno.
  • Equitazione: si tratta di salto ostacoli su un tracciato lungo 350-450 metri su cui sono posti 12 ostacoli per un totale di 15 salti (sono comprese una gabbia e una doppia gabbia). L'abbinamento tra cavaliere e cavallo avviene per sorteggio, dopo il quale il cavaliere ha a disposizione 20 minuti prima della partenza della prova per conoscere il cavallo ed effettuare un massimo di 5 salti di riscaldamento.
  • Combined Event: è una prova combinata di tiro e corsa (fino al 2008 erano separati) nella quale si alternano una serie di tiro (in cui si devono colpire 5 bersagli in un tempo massimo di 1'10") e 1000 m di corsa da eseguire per tre volte per un totale di 3000 m e quindici bersagli da colpire. I colpi di tiro si effettuano in posizione eretta con pistola laser ed il bersaglio è fisso e posto ad una distanza di 10 metri.

Campioni olimpici[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Pentathlon moderno ai Giochi olimpici.

Campioni del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Individuale maschile[modifica | modifica wikitesto]

Anno Atleta Nazionalità
1949 Tage Bjurfeldt Svezia Svezia
1950 Lars Hall Svezia Svezia
1951 Lars Hall Svezia Svezia
1953 Gábor Benedek Ungheria Ungheria
1954 Björn Thofelt Svezia Svezia
1955 Konstantin Salnikov URSS URSS
1957 Igor Novikov URSS URSS
1958 Igor Novikov URSS URSS
1959 Igor Novikov URSS URSS
1961 Igor Novikov URSS URSS
1962 Eduard Sdobnikov URSS URSS
1963 András Balczó Ungheria Ungheria
1965 András Balczó Ungheria Ungheria
1966 András Balczó Ungheria Ungheria
1967 András Balczó Ungheria Ungheria
1969 András Balczó Ungheria Ungheria
1970 Péter Kelemen Ungheria Ungheria
1971 Boris Onishchenko URSS URSS
1973 Pavel Lednyov URSS URSS
1974 Pavel Lednyov URSS URSS
1975 Pavel Lednyov URSS URSS
1977 Janusz Pyciak-Peciak Polonia Polonia
1978 Pavel Lednyov URSS URSS
1979 Robert Nieman Stati Uniti Stati Uniti
1981 Janusz Pyciak-Peciak Polonia Polonia
1982 Daniele Masala Italia Italia
1983 Anatoly Starostin URSS URSS
1985 Attila Mizsér Ungheria Ungheria
1986 Carlo Massullo Italia Italia
1987 Joël Bouzou Francia Francia
1989 László Fábián Ungheria Ungheria
1990 Gianluca Tiberti Italia Italia
1991 Arkadiusz Skrzypaszek Polonia Polonia
1993 Richard Phelps Regno Unito Regno Unito
1994 Dmitrij Svatkovskij Russia Russia
1995 Dmitrij Svatkovskij Russia Russia
1996 Aleksandr Parygin Kazakistan Kazakistan
1997 Sébastien Deleigne Francia Francia
1998 Sébastien Deleigne Francia Francia
1999 Gábor Balogh Ungheria Ungheria
2000 Andrejus Zadneprovskis Lituania Lituania
2001 Gábor Balogh Ungheria Ungheria
2003 Eric Walther Germania Germania
2004 Andrejus Zadneprovskis Lituania Lituania
2005 Qian Zhenhua Cina Cina
2006 Edvinas Krungolcas Lituania Lituania
2007 Viktor Horváth Ungheria Ungheria
2008 Il'ja Frolov Russia Russia
2009 Ádám Marosi Ungheria Ungheria

Individuale femminile[modifica | modifica wikitesto]

Anno Atleta Nazionalità
1979 Anne Ahlgren Svezia Svezia
1980 Wendy Norman Regno Unito Regno Unito
1981 Anne Ahlgren Svezia Svezia
1982 Wendy Norman Regno Unito Regno Unito
1983 Lynn Chernobrywy Canada Canada
1984 Svetlana Yakovleva URSS URSS
1985 Barbara Kotowska Polonia Polonia
1986 Irina Kiseleva URSS URSS
1987 Irina Kiseleva URSS URSS
1988 Dorota Idzi Polonia Polonia
1989 Lori Norwood Stati Uniti Stati Uniti
1990 Eva Fjellerup Danimarca Danimarca
1991 Eva Fjellerup Danimarca Danimarca
1992 Iwona Kowalewska Polonia Polonia
1993 Eva Fjellerup Danimarca Danimarca
1994 Eva Fjellerup Danimarca Danimarca
1995 Kerstin Danielsson Svezia Svezia
1996 Zhanna Shubenok Bielorussia Bielorussia
1997 Elizaveta Suvorova Russia Russia
1998 Anna Sulima Polonia Polonia
1999 Zsuzsanna Vőrős Ungheria Ungheria
2000 Pernille Svarre Danimarca Danimarca
2001 Stephanie Cook Regno Unito Regno Unito
2002 Federica Foghetti Italia Italia
2003 Zsuzsanna Vőrős Ungheria Ungheria
2004 Zsuzsanna Vőrős Ungheria Ungheria
2005 Claudia Corsini Italia Italia
2006 Marta Dziadura Polonia Polonia
2007 Amélie Caze Francia Francia
2008 Amélie Caze Francia Francia
2009 Chen Qian Cina Cina

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport