Pentalagus furnessi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Coniglio Amami
Amami rabbit Stuffed specimen.jpg
Pentalagus furnessi
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Glires
Ordine Lagomorpha
Famiglia Leporidae
Genere Pentalagus
Lyon, 1904
Specie P. furnessi
Nomenclatura binomiale
Pentalagus furnessi
Stone, 1900

Il coniglio Amami o coniglio di Ryukyu (Pentalagus furnessi Stone, 1900) è un mammifero della famiglia dei Leporidae, il cui areale è circoscritto a due piccole isole dell'arcipelago Ryūkyū (Giappone).
È l'unica specie del genere Pentalagus.


Evoluzione[modifica | modifica sorgente]

Per le sue caratteristiche fisiche, simili alle specie di Lagomorfi del Miocene, P. furnessi è considerato un fossile vivente. Si presume che si sia differenziato dagli altri Leporidae tra 10 e 20 milioni di anni fa.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il suo aspetto si discosta da quello delle altre specie dell'ordine per le sue orecchie corte, gli occhi piccoli, il muso allungato e la folta pelliccia.

Misura circa 50 cm di lunghezza per circa due kg di peso. La coda è lunga appena 1,5 cm.

Il suo pelame, denso e lanoso, è bruno scuro, tendente al bruno-rossastro sui fianchi e sul ventre.

Ha le zampe corte e si sposta correndo, piuttosto che saltando. Le zampe sono armate di unghie molto forti, lunghe fino a 2 cm.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

L'areale di questa specie è ristretto a due delle isole Amami, ubicate tra Kyūshū e le Okinawa, nella prefettura di Kagoshima, nell'estremo sud del Giappone: Amami Ōshima (712 km²) e Tokunoshima (248 km²).

Biologia[modifica | modifica sorgente]

È animale notturno e, durante il giorno, non esce dalla sua tana.
Scava tane orizzontali, nelle scarpate, che si allargano in un vano finale.

Si riproduce due volte all'anno: la femmina dà alla luce 2-3 piccoli, che nascono ciechi e nudi.

Contrariamente ad altre specie di conigli che vivono in terreni scoperti, il coniglio di Ryukyu vive nelle foreste molto fitte, dove si nutre di vegetali.

Tuttavia, la specie, essendo poco studiata, non è ben conosciuta.

Status e conservazione[modifica | modifica sorgente]

La popolazione stimata è di 3000-5000 esemplari. In base ai criteri della IUCN Red List è considerato in pericolo di estinzione.

La Zoological Society of London, in base a criteri di unicità evolutiva e di esiguità della popolazione, considera Pentalagus furnessi una delle 100 specie di mammiferi a maggiore rischio di estinzione.

Nel tentativo di accrescerne il numero, gli zoologi giapponesi hanno cominciato ad allevarli in cattività. Di questi allevamenti ve n'è uno nell'Istituto d'Istruzione di Yamato, nell'isola di Amami Ōshima. Ma tutti i tentativi fatti fino ad oggi, per far riprodurre questi conigli al di fuori delle isole Ryūkyū, sono falliti. Sono state create riserve speciali, al fine di conservare intatti dei biotopi selvatici, dato che, in tutte le isole dell'arcipelago, la crescente densità della popolazione umana ha portato a sconsiderati disboscamenti, fatali a questo coniglio.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi