Pentacosiomedimni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I pentacosiomedimni erano una delle quattro classi sociali istituite da Solone nel 594-593 a.C. ad Atene. Ogni pentacosiomedimno, per essere tale, in un anno doveva produrre almeno 500 medimni di cereali (1 medimno = 52 kg quindi 500 = 26 tonnellate) o 500 metrete di vino o olio (1 metreta = circa 39 litri[1] quindi 500 metrete=19500 litri) o avere un reddito equivalente.

Erano la classe più ricca e che poteva accedere alle cariche più alte: i suoi membri potevano quindi diventare tamiai, arconti e fare parte dell'Areopago, il tribunale per gli omicidi dolosi.

Le altre classi erano:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guy Rachet e Marie Francoise Rachet (a cura di), Dizionario Larousse della civiltà greca. Roma: Gremese Editore, 2001, p. 157-8, ISBN 88-8440-107-0, ISBN 978-88-8440-107-6

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Antica Grecia Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Grecia