Pensieri filosofici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pensieri filosofici
Titolo originale Pensées philosophiques
DiderotPhilosophicalThoughts.jpg
Intestazione dell'opera (versione originale del 1746).
Autore Denis Diderot
1ª ed. originale 1746
Genere saggio
Lingua originale francese

I Pensieri filosofici (Pensées philosophiques in francese) sono una raccolta di aforismi di Denis Diderot pubblicati anonimamente nel 1746.

L'opera fu giudicata scandalosa e bruciata per mano del boia; nonostante ciò ce ne furono due edizioni.

In questi pensieri Diderot si scaglia contro l'intolleranza religiosa e qualsiasi tipo di dogmatismo, sia religioso che politico, schierandosi dunque contro il dispotismo francese. Queste posizioni provocarono l'ira del parlamento, che riconobbe l'autore sebbene l'opera fosse stata pubblicata anonima.

Riguardo alla religione, incitò al libero pensiero proponendo anche un tipo di religione naturale, accettando solo l'esistenza di un creatore, ma rifiutando le leggi divine, poiché sosteneva che l'uomo fosse già dotato di una propria morale dalla nascita e che non doveva essere regolata dunque da dogmi religiosi.

Nel 1762 Diderot aggiunse 72 aforismi nel capitolo Addition aux Pensées philosophiques, ma il libro venne pubblicato ne 1770 con il titolo Pensées sur la religion.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • (FR) Pensée philosophiques, ed. critica a cura di Robert Niklaus, Genève: Droz, 1950
  • (FR) Pensée philosophiques, a cura di Roland Mortier, Arles: Actes Sud, 1998 ISBN 9782742714667
  • Pensieri filosofici, a cura di Tomaso Cavallo, Pisa: Jacques e i suoi quaderni, 1998 ISBN 8882500993
  • (FR) Pensée philosophiques suivi de Addition aux Pensées philosophiques, Paris: Flammarion, 2007 ISBN 9782080712493