Pelym

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pelym
Stato Russia Russia
Lunghezza 707 km
Portata media 100 m³/s
Bacino idrografico 15200 km²
Nasce monti Urali
Sfocia fiume Tavda

Il Pelym (anche conosciuto come Bol'šoj Pelym, grande Pelym) è un fiume della Russia siberiana occidentale (Oblast' di Sverdlovsk), affluente di sinistra della Tavda nel bacino dell'Ob'.

Nasce dal versante orientale della catena dei monti Urali, nella sezione degli Urali settentrionali, dirigendosi verso nord nella loro zona pedemontana. Curva dopo alcune decine di chilometri, prendendo direzione sudorientale ed entrando nel bassopiano siberiano occidentale, dove scorre per tutto il resto del corso, attraversando vaste zone paludose pressoché spopolate e coperte dalla taiga. Sfocia nella Tavda nel suo alto corso.

Il Pelym non incontra centri urbani di rilievo in tutto il suo corso; è gelato, mediamente, da ottobre alla fine di aprile. Negli altri mesi, è navigabile per 245 km a monte della foce fino al villaggio di Portach.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia