Pelekanos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pelekanos
frazione
Πελεκάνου
Pelekanos – Veduta
Localizzazione
Stato Grecia Grecia
Periferia Creta
Unità periferica La Canea
Comune Kantanos-Selino
Territorio
Coordinate 35°14′N 23°41′E / 35.233333°N 23.683333°E35.233333; 23.683333 (Pelekanos)Coordinate: 35°14′N 23°41′E / 35.233333°N 23.683333°E35.233333; 23.683333 (Pelekanos)
Abitanti 4 259 (2001)
Altre informazioni
Cod. postale 730 01
Prefisso 28230
Fuso orario UTC+2
Targa XN
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Pelekanos
Sito istituzionale

Pelekanos (in greco Πελεκάνου) è un ex comune della Grecia nella periferia di Creta (unità periferica di La Canea) con 4.259 abitanti secondo i dati del censimento 2001.[1]

È stato soppresso a seguito della riforma amministrativa, detta piano Kallikratis, in vigore dal gennaio 2011[2] ed è ora compreso nel comune di Kantanos-Selino.

È situato all'estremo lembo sud occidentale dell'isola di Creta.

Presentazione[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del comune è montuoso ma non così aspro come quello dei comuni posti ad est. L'agricoltura è praticata su scala maggiore e permette la coltivazione di ortaggi in serra, soprattutto del pomodoro che alimentano un redditizio mercato delle primizie. Importante è anche la produzione di olio d'oliva. Ugualmente praticata è la pastorizia. Vi sono poi alcuni laboratori di tessitura tradizionale. Il turismo è la voce più importante nell'economia locale anche se esclusivo appannaggio del villaggio di Paleochora che costituisce la base per esplorare i remoti centri della costa meridionale di Creta. L'accesso al comune via terra è più facile grazie a strade meno impervie: dalla strada Chania-Kissamos si distacca in località Tavronitis, una strada secondaria che attraversa i centri di Voukolies e Kantanos per po terminare dopo 77 km a Paleochora. È questo l'itinerario seguito dalle autolinee KTEL.

Paleochora[modifica | modifica wikitesto]

Paleochora (In greco: Παλαιοχώρα, translitterato anche Palaiochora o Paleohora) è la sede del municipio ed anche il centro più importante della sezione occidentale della remota costa meridionale. Dista 77 km dal capoluogo Chania. Da qui partono i battelli diretti a Sfakia con scali intermedi a Sougia, Aghia Roumeli e Loutro.
Paleohora è costruita su una smilza penisoletta attraversata in lungo da una via rettilinea che si arresta davanti una collina sulla cui cima si erge il castello restaurato di Selino costruito dai Veneziani nel 1282 e distrutto nel 1539 dal Pirata Kahir-Ad-Din detto Barbarossa. Sul fianco ovest della penisola si trova una spiaggia attrezzata. Sul fianco opposto c'è il molo da dove partono i traghetti per Chora Sfakion Elafonissi e l'isola di Gavdos. Al di la della collina del castello sulla punta della penisola c'è una darsena per l'ormeggio delle navi

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è suddiviso in 3 circoscrizioni come risulta dalla sottostante tabella. La sede del municipio è evidenziata in grassetto.

Circoscrizione Popolazione Superficie Territorio
Sarakina 202 14,79 Montuoso
Pelekanos 1.504 96,5 Montuoso
Paleochora 2.553 55,2 Montuoso

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Censimento 2001. URL consultato il 2 maggio 2011.
  2. ^ piano Kallikratis. URL consultato il 2 maggio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grecia