Pedro Luís d'Orléans-Braganza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pedro Luìs
d'Orleans-Braganza
Pedro Luis.JPG
Principe
Predecessore Antonio João d'Orléans-Braganza
Successore Rafael d'Orléans-Braganza
Nome completo Pedro Luìs Maria José Miguel Gabriel Rafael Gonzaga de Orléans e Bragança e Ligne
Nascita Rio de Janeiro, Brasile, 12 gennaio 1983
Morte Oceano Atlantico, 1º giugno 2009 (26 anni)
Luogo di sepoltura Vassouras
Casa reale Orléans-Braganza
Padre Antonio João d'Orléans-Braganza
Madre Cristina de Ligne

Dom Pedro Luìs Maria José Miguel Gabriel Rafael Gonzaga de Orléans e Bragança e Ligne (Rio de Janeiro, 12 gennaio 1983Oceano Atlantico, 1º giugno 2009) è stato un principe brasiliano.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Nato il 12 gennaio 1983[1] a Rio de Janeiro, era figlio del principe brasiliano Antonio d'Orleans-Braganza e di sua moglie, la belga principessa Cristina de Ligne[2], appartenente ad una delle più antiche ed importanti famiglie nobili valloni tuttora esistente in Belgio, figlia del principe Antonio de Ligne e nipote del granduca Giovanni di Lussemburgo e della granduchessa Giuseppina Carlotta del Belgio[3].

Pedro Louis era un discendente diretto dell'ultimo imperatore Pietro II del Brasile, ed era terzo nella linea di successione brasiliana; i suoi nonni paterni erano Pedro Henrique d'Orléans-Braganza e Maria Elisabetta di Baviera, quelli materni Antonio de Ligne e Alice di Lussemburgo.

Poiché i fratelli maggiori di suo padre, i principi Luigi e Bertrand d'Orleans-Braganza non si sono sposati, a Pedro Luís sarebbe toccato, alla morte loro e del padre, succedere come pretendente al trono brasiliano[4]. Oltre che discendere dalla Casa Imperiale del Brasile, Pedro era discendente in linea maschile da Luigi Filippo di Francia e da Giovanni VI del Portogallo, ed in linea collaterale da Giovanni Maurizio di Nassau-Siegen, governatore olandese del nord-ovest del Brasile durante il periodo coloniale[5].

A seguito della sua morte, il suo posto nella linea di successione è stato preso dal fratello minore dom Rafael d'Orléans-Braganza.

La prematura scomparsa[modifica | modifica wikitesto]

Pedro Luís stava tornando in Lussemburgo da Rio de Janeiro dopo una visita alla sua famiglia quando il suo aereo, il volo Air France 447, precipitò nell'oceano Atlantico con altre 227 persone a bordo[6][7].

Sua cugina Alice di Ligne si pensava viaggiasse con lui, invece aveva preso un volo precedente[8].

Dopo l'incidente aereo, il suo corpo fu tra i primi ad essere recuperati nell'oceano dalla Marina Brasiliana nelle settimane successive all'incidente[9].

Dopo i funerali, svoltisi a Vassouras il 6 luglio 2009, fu sepolto presso la tomba di famiglia, dove riposano anche i nonni paterni, Pedro Henrique d'Orléans-Braganza, ex capo della Casa Imperiale del Brasile, e Maria Elisabetta di Baviera, morta due anni dopo Pedro Luis[10].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Pedro Luís si laureò a Rio de Janeiro in economia[11] e seguì un corso post-laurea presso la Fundação Getúlio Vargas[12]. Dal 2005 viveva in Lussemburgo lavorando presso la BNP Paribas, una fra le principali banche europee, svolgendo mansioni di management consulting per svariate compagnie[13].

Ruolo dinastico[modifica | modifica wikitesto]

Luígi e Bertrand erano conosciuti per precise prese di posizioni politiche, tanto che, quando nel 1993 in Brasile si votò per la restaurazione della monarchia in un referendum, furono ripudiati non solo da alcuni monarchici[14], ma anche da quattro dei loro fratelli che provarono invano a convincerli a rinunciare alle loro pretese in favore di Dom Antonio e di suo figlio Pedro Luís[15]: ad appena dieci anni Pedro Luís accompagnò suo padre nella campagna elettorale[12]. Luís e Bertrand riconobbero che Pedro Luís sarebbe stato una scelta migliore se la monarchia fosse stata restaurata[12], ma solo 6.840.551 brasiliani optarono per la monarchia, il 13% degli aventi diritto[16].

Circa il suo status di principe di una casa sovrana deposta e le relative responsabilità che ne potevano conseguire aveva detto: "Portiamo questo peso e dobbiamo essere un esempio"[17]. Prima di morire era in cerca di una fidanzata di sangue reale, una compagna necessaria per il suo futuro ruolo di Capo della Casa Imperiale[12]. Nel 1999 divenne presidente onorario della Gioventù Monarchica Brasiliana. Era Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Pedro II e dell'Ordine della Rosa[12].

Pedro Luís era considerato dalla maggior parte dei monarchici brasiliani come colui che avrebbe riunito tutte le speranze ed aspirazioni [di restaurazione][18] per il vigore della gioventù e serietà del suo carattere[19]. Duarte di Braganza, duca di Bragança ed erede al trono portoghese, aveva detto è una persona molto intelligente. Ho le migliori aspettative su di lui[20].

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Pedro Luís d'Orléans-Braganza (1983-2009) Padre:
Antonio João d'Orléans-Braganza (1950)
Nonno paterno:
Pedro Henrique d'Orléans-Braganza (1909-1981)
Bisnonno paterno:
Luigi Maria Filippo d'Orléans-Braganza (1878-1920)
Bisnonna paterna:
Maria di Grazia Pia di Borbone-Due Sicilie (1878-1973)
Nonna paterna:
Maria Elisabetta di Baviera (1914-2011)
Bisnonno paterno:
Francesco di Baviera (1875-1957)
Bisnonna paterna:
Isabella Antonia de Croÿ (1890-1982)
Madre:
Cristina de Ligne (1955)
Nonno materno:
Antonio de Ligne (1925-2005)
Bisnonno materno:
Eugenio de Ligne (1893-1960)
Bisnonna materna:
Filippina de Noailles (1898-1991)
Nonna materna:
Alice di Lussemburgo (1929)
Bisnonno materno:
Felice di Borbone-Parma (1893-1970)
Bisnonna materna:
Carlotta di Lussemburgo (1896-1985)

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Rosa - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Rosa

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dos Santos, Alexandre Armando. A Legitimidade Monárquica no Brasil. São Paulo: Artpress, 1988, Anex V (in Portuguese)
  2. ^ Notice of death of Prince Pedro Luís in airplane crash (in Portuguese)
  3. ^ De Standaard Online -'Belgisch-Braziliaanse prins onder de slachtoffers' (in Belgian), Standaard.be. URL consultato il 2 giugno 2009.
  4. ^ Dos Santos, Alexandre Armando. Ibid., p. 55
  5. ^ BrHistória, edition 4, Year 1, Duetto, p. 59 (2007)
  6. ^ Avião que decolou do Rio com destino a Paris está desaparecido (in Portuguese)
  7. ^ Família Orleans e Bragança confirma que príncipe brasileiro estava no voo AF 447 (in Portoghese)
  8. ^ O Globo report on air crash (in Portuguese)
  9. ^ Il corpo del Principe Pedro Luís d'Orléans-Braganza è stato sepolto a Rio. URL consultato il 9 luglio 2009.
  10. ^ Ritrovato il corpo di Pedro Luís d'Orléans-Braganza. URL consultato il 10 luglio 2009.
  11. ^ Duetto, Ibid.
  12. ^ a b c d e Notice of death
  13. ^ Famososeglamour.com website
  14. ^ Duetto, Ibid.
  15. ^ Veja (magazine), edition 1.273, Year 26, 3 February 1993, page 25.
  16. ^ Duetto, Ibid.
  17. ^ Intervista al Principe Pedro Luís d'Orléans-Braganza. URL consultato il 9 luglio 2009.
  18. ^ Duetto, Ibid
  19. ^ Duetto, Ibid.
  20. ^ Duke of Bragança comments on Pedro Luís (in Portuguese)