Pedra da Gávea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pedra da Gavea, Rio de Janeiro

La Pedra da Gávea è una formazione rocciosa situata nella foresta di Tijuca, nei pressi della città di Rio de Janeiro.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La Pedra da Gavea si innalza a un'altezza di 842 metri sopra il livello del mare, e dalla sua cima è possibile dominare con lo sguardo una zona incredibilmente ampia: il suo nome, infatti, è dovuto al fatto che i primi esploratori portoghesi la utilizzassero come punto d'osservazione per scorgere navi nemiche in avvicinamento ("Gavea" in portoghese è l'albero maestro di una nave).

Il mistero della Sfinge[modifica | modifica sorgente]

Il vertice di questa scoscesa collina sembrerebbe rappresentare un immenso viso (occhi, naso, bocca, barba ed un cappello o copricapo su questa testa): è molto dibattuto, tuttavia, se si tratti di una scultura realizzata da mani umane oppure se la particolare conformazione del "volto" sia dovuto semplicemente all'erosione naturale (si tratterebbe in tal caso di un fenomeno di pareidolia). Molti ritengono che si tratti effettivamente di una Sfinge, scolpita da alcuni fenici per indicare il luogo di sepoltura di un sovrano morto in Brasile. Sul fianco destro della montagna, infatti, sarebbero presenti dei segni incisi nella roccia che sono stati interpretati come grafemi dell'alfabeto fenicio. L'iscrizione reciterebbe "Badezir fenicio di Tiro, figlio maggiore di Jethbaal".[senza fonte] Badezir o Baal-Ezer II fu effettivamente un re di Tiro che regnò nell'850 a.C.. Tuttavia, non esistono prove concrete dell'effettiva presenza dei Fenici in Brasile, e anche sull'origine antropica delle iscrizioni sulla "Sfinge" ci sono pareri discordi tra gli studiosi.

Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile