Pedaggio urbano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il pedaggio urbano (in inglese congestion pricing) è un sistema di pedaggio con biglietto di ingresso da far pagare agli automobilisti non residenti in una certa città per poter usufruire della sua rete stradale o per poter accedere a zone a traffico limitato (ZTL). È uno dei principali provvedimenti della mobilità sostenibile.

Obiettivi[modifica | modifica wikitesto]

Con tale pagamento si intende da un lato scoraggiare l'eccessivo uso dell'auto privata (causa principale dei fenomeni di congestione stradale) e dall'altro raccogliere fondi da utilizzare per interventi di miglioramento della circolazione nella città in questione.

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

Esistono due diverse tipologie di pedaggio urbano:

  • la congestion charge che impone un pedaggio a tutte le auto, indipendentemente dalla loro tipologia (e quindi anche dalle loro emissioni). È la forma adottata, ad esempio, a Londra (London congestion charge) e a Stoccolma (Stockholm congestion tax), ed ha come principale obiettivo la riduzione della congestione del traffico nell'area urbana. Un esempio di questo pedaggio è l'Area C introdotto a Milano all'inizio del 2012.
  • la pollution charge, generalmente meno restrittiva, che impone pedaggi e restrizioni differenziati per le varie tipologie di veicoli, e che è calibrata sull'esigenza primaria di ridurre l'inquinamento. Un esempio di questo pedaggio è l'Ecopass introdotto a Milano all'inizio del 2008.

Ovviamente ognuna delle due forme incide sia su congestione che su inquinamento, tuttavia la specifica tipologia viene adottata in considerazione delle problematiche tipiche della specifica città.


trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti