Pearl Harbor (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pearl Harbor
Pearl-harbor.jpg
Una scena del film
Titolo originale Pearl Harbor
Lingua originale inglese, giapponese, francese
Paese di produzione USA
Anno 2001
Durata 183 min
193 min (Director's Cut)
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere storico, drammatico, sentimentale, guerra, azione
Regia Michael Bay
Soggetto Randall Wallace
Sceneggiatura Randall Wallace
Produttore Michael Bay, Jerry Bruckheimer
Casa di produzione Touchstone Pictures, Jerry Bruckheimer Films
Distribuzione (Italia) Buena Vista Distribution
Fotografia John Schwartzman
Montaggio Mark Goldblatt, Chris Lebenzon, Roger Barton, Steven Rosenblum
Effetti speciali Industrial Light & Magic, Skywalker Sound
Musiche Hans Zimmer
Scenografia Nigel Phelps
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Pearl Harbor è un film del 2001 diretto da Michael Bay.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Rafe e Danny sono due grandi amici che sin da piccoli sognano di diventare piloti. Scoppia la seconda guerra mondiale e il sogno si avvera: vengono arruolati nell'aviazione americana. All'arruolamento Rafe, romantico ed espansivo, s'innamora dell'infermiera Evelyn. I due, dopo qualche settimana, s'incontrano a New York con i loro rispettivi amici per trascorrere una serata in allegria. Qui Rafe comunica ad Evelyn che la mattina seguente partirà volontario per la guerra in appoggio alla RAF, essendo in quel momento gli USA ancora neutrali. I due quindi si separano con la promessa di scriversi e di rivedersi al ritorno di Rafe. Evelyn, Danny e gli altri ufficiali vengono trasferiti di stanza a Pearl Harbor, la principale base USA nel pacifico. Dopo qualche giorno arriva una terribile notizia: l'aereo di Rafe è stato abbattuto in un duello aereo sopra la Manica e quindi lui viene creduto morto.

È proprio Danny, come Rafe gli aveva chiesto prima di partire, a dover dare la brutta notizia ad Evelyn. Passano alcuni mesi, Danny ed Evelyn si incontrano casualmente e decidono di passare la serata assieme; Danny, introverso e impacciato, si sente attratto dalla ragazza ma non sa come comportarsi, chiedendo anche ai suoi compagni più stretti. Evelyn è colpita da Danny ma ancora non riesce a dimenticare Rafe, così le sue amiche la convincono a vivere la sua vita lasciandosi alle spalle il ricordo del vecchio amore. Evelyn decide quindi di farsi coraggio e di andarlo a trovare. Danny, rischiando l'espulsione dall'esercito, la porta con l'aeroplano a vedere il tramonto sul mare, e la serata prosegue romanticamente. Danny s'innamora follemente ed Evelyn, nonostante lo stato di confusione, si lascia trasportare dall'entusiasmo del giovane e decide di vivere la sua nuova storia.

Qualche tempo dopo avviene un evento straordinario: Rafe, che era sopravvissuto e salvato da un peschereccio francese, viene reintegrato presso il suo vecchio reparto, ma non riuscendo ad avvisare arriva a sorpresa. I tre, con sentimenti diversi, sono sconvolti dall'imbarazzante situazione creatasi. L'amicizia dei due sembra rompersi e nonostante Danny cerchi di fare tutto il possibile per far tornare le cose come prima, Rafe vive la cosa con grande dolore, finendo per provocare una rissa nel locale notturno in cui si erano incontrati. La mattina dopo vengono svegliati da un rumore insolito: sono i giapponesi che attaccano Pearl Harbor. La scena è catastrofica, centinaia i morti e i feriti, decine i mezzi distrutti.

Dimenticando le loro questioni personali Rafe e Danny riescono a raggiungere uno degli aeroporti della base e a decollare con due caccia impegnando combattimento con gli aerei giapponesi ed abbattendone alcuni (probabilmente ispirato all' analoga impresa dei sottotenenti Kenneth Taylor e George Welch)

Per il presidente Roosevelt il tradimento del Giappone non può essere perdonato. I migliori piloti dell'aviazione americana vengono inviati in una pericolosa missione: bombardare le industrie belliche di Tokyo. Prima che partano Evelyn comunica a Rafe di essere incinta e gli chiede di mantenerlo segreto a Danny per evitare di distrarlo in guerra. Prima di andarsene gli dice che lo amerà per il resto della sua vita.

Effettuato l'attacco, gli americani terminano il carburante e atterrano come previsto in territorio cinese, ma le informazioni erano sbagliate e si ritrovano circondati dai giapponesi, che cercano di catturarli. Danny, per proteggere Rafe, viene colpito a morte. Rafe, negli ultimi momenti di vita di Danny, gli dà la notizia della gravidanza di Evelyn e scongiura il suo amico di sopravvivere per il bambino ma Danny, sul punto di morte, lascerà suo figlio a Rafe. Al rientro in patria, Rafe e Evelyn si prenderanno cura del bambino, chiamandolo Danny e formando una famiglia.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film sono iniziate il 3 aprile 2000 e si sono svolte a Pearl Harbor, in California a Los Angeles, in Texas, Messico e in Inghilterra[1]. L'attacco a Pearl Harbor, che sullo schermo dura 40 minuti, è stato filmato da 12 macchine da presa ed ha richiesto oltre 30 stuntman, 90 comparse, aerei, navi e un intero esercito di tecnici degli effetti speciali. Le riprese del film in generale sono terminate a ottobre 2000. Il budget per la realizzazione della pellicola è stato di circa 140.000.000 dollari[2].

Il capovolgimento della nave da battaglia Oklahoma e l'affondamento della Arizona e della West Virginia sono state realizzate nell'enorme vasca degli studi di "Rosario Beach" in Messico.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film uscì nelle sale cinematografiche negli Stati Uniti d'America il 25 maggio 2001, mentre nelle sale in Italia il 1º giugno 2001[3].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ottenuto un ottimo incasso internazionale: circa 449.200.000 dollari[4]. Negli Stati Uniti d'America il film ha incassato circa 198.540.000 dollari, mentre in Italia circa 16.148.233.000 lire.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La critica si è abbastanza divisa nel valutare il film. Il New York Observer e Entertainment Weekly l'ha giudicato positivamente con rank B, mentre il Washington post l'ha giudicato negativamente, accusandolo di copiare film come Top Gun, Salvate il soldato Ryan e Titanic. Altre critiche riguardano la mancanza di accuratezza (per favorire libertà artistiche all'interno del film) nel descrivere i fatti storici, e sono state riportate da stessi sopravvissuti al reale fatto storico; il produttore, Jerry Bruckheimer risponde che "Abbiamo fatto il possibile per rimanere fedeli, ma certamente il film non vuole essere una lezione di storia".[5] Paradossalmente oltre ai premi vinti e alle numerose nomination presso Oscar e Golden Globe, il film ha ricevuto alcune nomination durante l'edizione dei Razzie Awards 2001:[6]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito inizialmente in VHS e successivamente in DVD in edizione disco singolo o doppio. È stata distribuita il 25 settembre 2002[7] la versione Pearl Harbor - The Director's Cut che dura dieci minuti in più rispetto alla versione cinematografica e contiene molte scene inedite. Il film è attualmente disponibile anche in blu ray disc.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. There You'll Be - Performed by Faith Hill - 3:44
  2. Tennessee - 3:44
  3. Brothers - 4:05
  4. ...and then I Kissed Him - 5:37
  5. I Will Come Back - 2:51
  6. Attack - 8:54
  7. December 7th - 5:08
  8. War - 5:16
  9. Heart of a Volunteer - 7:06

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Filming locations for "Pearl Harbor", IMDb.com. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  2. ^ (EN) Box office / business for "Pearl Harbor", IMDb.com. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  3. ^ (EN) Release dates for "Pearl Harbor", IMDb.com. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  4. ^ Pearl Harbor – Statistiche, Movieplayer.it. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  5. ^ The Journal of Military History © 2001.
  6. ^ Razzie Awards 2001.
  7. ^ Pearl Harbor - The Director's Cut, Movieplayer.it. URL consultato il 31 gennaio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]