Peć

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Peć
comune
Pejë
Пећ / Peć
Peć – Stemma
sede del Patriarcato di Peć
sede del Patriarcato di Peć
Dati amministrativi
Stato Nazioni Unite/Kosovo/Serbia Kosovo[1]
Distretto Peć
Sindaco Ali Berisha
Territorio
Coordinate 42°39′N 20°17′E / 42.65°N 20.283333°E42.65; 20.283333 (Peć)Coordinate: 42°39′N 20°17′E / 42.65°N 20.283333°E42.65; 20.283333 (Peć)
Altitudine 550 m s.l.m.
Superficie 21 km²
Abitanti 95 723 (2011)
Densità 4 558,24 ab./km²
Frazioni 80
Altre informazioni
Lingue albanese, serbo
Cod. postale 30000
Prefisso +381
Fuso orario UTC+1
Targa 03
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Kosovo
Peć
Peć – Mappa
Sito istituzionale

Peć (in albanese Pejë / Peja; in serbo Пећ / Peć) è una città del Kosovo occidentale. È stata sede del Patriarcato del Regno di Serbia (medievale). Ha una popolazione di 81.800 abitanti, al 2003. Altri nomi della città sono:

  • in turco Ipek o İpek,
  • in latino Pescium o Siparantum,

Persone legate alla città[modifica | modifica sorgente]

Divisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

La municipalità si divide nelle seguenti frazioni e villaggi:

Alagina Reka, Babiće, Barane, Belo Polje, Blagaje, Boge, Brežanik, Brestovik, Brolić, Bučane, Velika Jablanica, Veliki Štupelj, Vitomirica, Vragovac, Vranovac, Glavičica, Glođane, Goraždevac, Grabovac, Dobri Do, Drelje, Dubovo, Dubočak, Duganjive, Zagrmlje, Zahać, Zlopek, Jablanica, Jošanica, Klinčina, Kosurić, Kotradić, Košutane, Krstovac, Kruševac, Kućište, Labljane, Laz Belopać, Lipa, Lođa, Ložane, Lugađija, Ljevoša, Lješane, Ljubenić, Ljutoglava, Mala Jablanica, Mali Štupelj, Maljeviće, Milanovac, Nabrđe, Naklo, Nepolje, Novi Raušić, Novo Selo, Ozrim, Osoje, Pašino Selo, Pepiće, Peć, Pištane, Plavljane, Počešće, Radavac, Raušić, Rašić, Romune, Rosulje, Ruhot, Svrke, Siga, Trebović, Trstenik, Turjak, Ćuška, Hadžovići, Crni Vrh, Čelopek, Čungur e Škrelje.

Etnie presenti[modifica | modifica sorgente]

La maggioranza della popolazione di Peć è di etnia albanese, seguita dalle minoranze di Serbi, Ashkali e Rom.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sotto protettorato ONU (UNMIK), dichiaratosi unilateralmente Repubblica indipendente (riconosciuta da alcuni stati), secessionista dalla Serbia secondo cui è una Provincia autonoma

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]