Paulus Pontius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Incisione raffigurante Daniel Mytens. Opera di Paul Pontius da un ritratto di van Dyck.

Paulus Mijtens, noto anche come Paul Pontius (Anversa, 1603Anversa, 1658), è stato un incisore fiammingo.

"Écorché" Incisione, Paulus Pontius dopo Peter Paul Rubens.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pontius iniziò studiando pittura nella sua città, centro di grande importanza per la produzione artistica fiamminga. Specializzatosi nella tecnica dell'incisione, Pontius divenne a ventiquattro anni maestro nella gilda pittorica di Anversa. In breve fu scelto come responsabile delle incisioni realizzate dalle opere di Rubens; sino ad un anno prima della morte del pittore, visse nella sua casa. Dopo la morte di Rubens, Pontius continuò la sua opera incisoria occupandosi di opere di van Dyck, anch'egli di Anversa, di Tiziano e di Velázquez. Pontius è noto soprattutto come incisore di ritratti.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 69204722

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie