Paul Steinhardt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paul J. Steinhardt

Paul J. Steinhardt (Washington DC, 25 dicembre 1952) è un fisico e cosmologo statunitense. Ricopre il ruolo di Albert Einstein Professor of Science all'Università di Princeton.[1]

Steinhardt è noto per i suoi lavori sull'inflazione cosmica e l'universo oscillante o modello ciclico, oltre che sulla struttura a grande scala dell'universo; l'inflazione è stata da lui parzialmente abbandonata per avvicinarsi alla teoria delle stringhe e del mondo-brana. Con Neil Turok ha ideato il modello dell'universo ecpirotico, o modello di Steinhardt-Turok; a differenza del collega, non crede al multiverso (ipotesi che considera dannosa per la fisica) ma solo all'esistenza di due protouniversi precedenti al nostro.[1][2]

In seguito all'esperimento BICEP2 del marzo 2014 ha affermato di essersi sbagliato, e che la teoria ecpirotica è errata, mentre l'inflazione caotica probabilmente è giusta.[3] Ha ritrattato però questa dichiarazione poche settimane dopo, affermando di aver giudicato troppo in fretta i dati osservativi.[4]

Ha introdotto inoltre il concetto di quintessenza, una forma di energia oscura e ha lavorato sulla teoria dei quasicristalli.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Paul Steinhardt, Princeton University
  2. ^ Paul Steinhardt, Theories of Anything in edge.org, 9 marzo 2014, 2014 : WHAT SCIENTIFIC IDEA IS READY FOR RETIREMENT?. URL consultato il 9 marzo 2014 (archiviato il 9 marzo 2014).
  3. ^ Inflazione: la cosmologia dopo la scoperta di BICEP2
  4. ^ Inflazione dell'universo, cresce il partito degli scettici
  5. ^ Brian Greene, Walter Isaacson, and Paul Steinhardt (2007) Einstein: An EDGE Symposium