Paul Rée

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paul Rée (al centro), Nietzsche e Lou von Salomé

Paul Ludwig Carl Heinrich Rée (Bartelshagen, 21 novembre 1849Celerina, 28 ottobre 1901) è stato un filosofo, scrittore e aforista tedesco, migliore amico del filosofo tedesco Nietzsche, che d'altra parte lo criticherà nella prefazione di Genealogia della morale.

Di origine ebrea e figlio di un uomo d'affari, all'Università di Lipsia studia giurisprudenza, che in seguito abbandonerà per filosofia. Negli ultimi anni si laurerà in medicina. Inizialmente legge Schopenhauer e alcuni scrittori francesi come La Bruyère e La Rochefoucauld. Nella seconda fase si interessa a Darwin e ad altri positivisti. Raccoglie i suoi studi nel primo scritto Osservazioni psicologiche, dove descrive la natura umana attraverso l'utilizzo degli aforismi (stesso metodo utilizzato, successivamente, da Nietzsche).

Secondo trattato, influenzato dalla lettura di Darwin, è Origine dei sentimenti morali. A questo seguirà un'altra opera e, lo scritto postumo, Filosofia.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Paul Rée era ateo: cfr. l'articolo di Giuliana Proietti del 31 marzo 2008 nel portale Psicolinea.it, sezione "FREUDIANA • PERSONAGGI" dedicata a Lou Andreas Salomé.

.