Paul Derbyshire

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paul Derbyshire
Dati biografici
Nome Paul Edward Derbyshire
Paese Italia Italia
Altezza 192 cm
Peso 105 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Terza linea
Squadra Benetton Treviso Benetton Treviso
Carriera
Attività di club¹
2004-05 I Cavalieri I Cavalieri 13 (15)
2005-06 Stade français Stade français - (-)
2006-08 GRAN Parma GRAN Parma 28 (0)
2008-10 Petrarca Petrarca 30 (5)
2010- Benetton Treviso Benetton Treviso 44 (5)
Attività da giocatore internazionale
2009- Italia Italia 23(0)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 6 maggio 2012

Paul Edward Derbyshire (Cecina, 3 novembre 1986) è un rugbista a 15 italiano, il cui ruolo è terza linea (flanker, o più raramente centro); milita dal 2010 nel Benetton Treviso, in Celtic League.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato da padre inglese (Stephen Derbyshire, anch'egli rugbista[1]) e madre italiana, crebbe sportivamente nell'Etruria di Piombino[2].

Entrò poi nelle giovanili dei Cavalieri di Prato con cui esordì in serie A nel 2004[2]; dopo una stagione nelle giovanili dello Stade français tornò in Italia, nel GRAN Parma.

Ha militato nelle formazioni giovanili italiane e ha esordito in Nazionale A nel corso dell'IRB Nations Cup 2007[2]; dal 2008 milita nel Petrarca e del 2009 è l'esordio in Nazionale maggiore (a Canberra contro l'Australia).

In occasione del Sei Nazioni 2010 il C.T. della Nazionale Nick Mallett ha convocato Derbyshire in sostituzione dell'infortunato Josh Sole[1].

Per la stagione 2010-11 Derbyshire è stato ingaggiato dal Benetton Treviso, che ha lasciato il campionato italiano per apprestarsi a disputare la Celtic League.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Paolo Marsili, Paul e i brividi della prima volta in Il Tirreno, 19 febbraio 2010. URL consultato il 9-3-2010.
  2. ^ a b c Sei Nazioni 2010, schede azzurri: Paul Derbyshire in Gazzetta dello Sport. URL consultato il 9-3-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]