Paul Christoph Mangelsdorf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paul Christoph Mangelsdorf (Atchison, 20 luglio 189922 luglio 1989) è stato un agronomo e botanico statunitense, conosciuto per i suoi studi sulla genetica del mais.

Il padre, commerciante di sementi, e la madre, appassionata delle piante, erano entrambi di origine tedesca. Studiò alla Kansas State University e si specializzò (Ph.D.) presso l'Università Harvard nel 1925.

Difese la teoria della derivazione del mais da un progenitore silvestre che si sarebbe ibridizzato con il Tripsacum (erba silvestre) per formare il mais moderno, senza che il teosinte (l'altro sottogenere del genere Zea) intervenisse nella sua formazione iniziale (teoria tripartita). Questa teoria, tuttora disputata, è stata refutata da George Wells Beadle, che sostenne la derivazione del mais dal teosinte. Il ruolo del Tripsacum è stato rifiutato dagli studi genetici più recenti.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mangelsforf P.C., Reeves R. G. 1939 The Origin of Indian Corn and Its Relatives. Texas Agric. Exp. Station Bulletin 574, College Station, TX.
  • Grobman A., Salhuana W., Sevilla R., con la colaboración de Paul Christoph Mangelsdorf 1961. Races of maize in Peru: their origins, evolution and classification. Pub. 915. NAS-NRC, Washington D.C.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Mangelsd. è l'abbreviazione standard utilizzata per le piante descritte da Paul Christoph Mangelsdorf.
Elenco delle piante assegnate a questo autore dall'IPNI
Consulta la lista delle abbreviazioni degli autori botanici.


Controllo di autorità VIAF: 59181588