Patrick Dewaere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Patrick Dewaere, nato Patrick Jean-Marie Henri Bourdeaux (Saint-Brieuc, 26 gennaio 1947Parigi, 16 luglio 1982), è stato un attore francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato in una famiglia di artisti, Dewaere fu uno dei più promettenti e popolari attori francesi degli anni settanta. Nel 1968 entrò a far parte del Café de la Gare, un gruppo di artisti che includeva anche Gérard Depardieu, Coluche e Miou-Miou, con la quale avrà una tormentata relazione e che gli darà una figlia, Angèle. Inizialmente utilizzò lo pseudonimo di Patrick Maurin (dal cognome della madre, l'attrice Mado Maurin), ma in seguito decise di utilizzare il nome di Patrick Dewaere che, diverso tempo dopo, adottò anche legalmente.

Nel 1971 interpretò alcuni piccoli ruoli in televisione ma il talento artistico di Dewaere si pose in evidenza sul grande schermo nella commedia anarchica I santissimi (1974) di Bertrand Blier, in cui recitò accanto a Depardieu nel ruolo del malavitoso.

Nel 1976 apparve in Italia in un film d'autore, Marcia trionfale di Marco Bellocchio, nel ruolo del ten. Baio.

Nel 1977 fu protagonista con Ugo Tognazzi e Ornella Muti del film La stanza del vescovo di Dino Risi, tratto dall'omonimo romanzo di Piero Chiara. L'attore lavorò ancora con Depardieu nella commedia di Blier Preparate i fazzoletti, vincitrice di un Premio Oscar nel 1978.

Nonostante l'indiscusso successo, Dewaere fu spesso descritto come un individuo problematico, dalla personalità fragile e nevrotica. Nel 1982, poco dopo l'uscita del film Paradis pour tous, commedia dove il suo personaggio si toglieva la vita, l'attore si suicidò con un colpo di fucile nella sua abitazione di Parigi.

Il "Patrick Dewaere Award" fu istituito in Francia nel 1983. Sull'attore venne realizzato anche un documentario, Patrick Dewaere, presentato nel 1992 al Festival di Cannes.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 68937713 LCCN: n81088385