Patricia Urquiola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Patricia Urquiola (Oviedo, 1961) è una designer spagnola.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Patricia Urquiola nasce a Oviedo nel 1961[1]. Studia alla facoltà di architettura di Madrid e al Politecnico di Milano, dove si laurea nel 1989, ed è assistente di Achille Castiglioni e Eugenio Bettinelli al Politecnico e all'École nationale supérieure de création industrielle (ENSCI) di Parigi[1]. Lavora per De Padova, dove con Vico Magistretti realizza Flower, Loom sofa, Chaise e Chaise Longue[2]. In seguito entra nello studio De Renzio e Ramerino, e coordina lo studio Lissoni Associati[2].

Nel 2001 apre uno studio a Milano[1], e collabora con numerose aziende, tra cui Moroso (la poltrona Klara)[3], B&B Italia (i divani Canasta Collection)[4], Rosenthal (le porcellane Landscape)[5], Mutina (il tavolo The Big Bug)[6] e Alessi (i cesti Spirogira)[7], GAN de gandiablasco.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Patricia Urquiola ha ricevuto i seguenti riconoscimenti[8]:

  • Design Prize Best System Award (2003)
  • Designer dell'anno secondo Elle Decor (2003, 2005, 2007 e 2008)
  • Good Design Award per Lighting (2004)
  • Red Dot Design Award (2005)
  • Designer dell'anno secondo Wallpaper (2006)
  • Designer dell'anno secondo AD Spain (2008)
  • Designer del decennio 2000-2010 secondo Home e Häuser[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Domitilla Dardi, Il design in 100 oggetti, 24 ORE Cultura, 2008, pag. 234
  2. ^ a b (EN) Patricia Urquiola, Design Dictionary
  3. ^ Patricia Urquiola per Moroso, domusweb.it
  4. ^ (EN) Patricia Urquiola Canasta Collection for B&B Italia, dailyicon.net
  5. ^ Landscape, Le ceramiche di Patricia Urquiola per Rosenthal, designbuzz.it
  6. ^ The Big Bug, Patricia Urquiola per Mutina, living24.it
  7. ^ Collezione di cesti in acciaio da Patricia Urquiola per Alessi, Designmag.it
  8. ^ (EN) Patricia Urquiola, Designophy.com
  9. ^ Patricia Urquiola, il design è donna, Leonardo.tv

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 23089079 LCCN: no2009083431