Patognomonico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Il segno univoco dello Xantoma

Patognomonico è un termine medico (derivato dal sostantivo greco πάϑος, pàthos, «malattia» e dal verbo greco γιγνώσκω, ghignòsko, «conoscere, riconoscere») che si riferisce a segni o sintomi che consentono di riconoscere una malattia, nel senso che sono associati univocamente ad essa, cioè tipici di essa e non di altre.[1][2]

Si può distinguere tra:

  • Sintomo patognomonico imperfetto: la presenza di questo tipo di sintomo indica la certezza della malattia, ma l'assenza del sintomo non indica l'assenza della malattia;[3]
  • Sintomo patognomonico perfetto: la presenza di questo tipo di sintomo indica la certezza della malattia, e l'assenza del sintomo indica l'assenza della malattia.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ENES) "Dictionary of the Spanish and English Languages", p.407
  2. ^ (ES) Equipo Staff, "Diccionario médico", Elsevier España, 1998, p.514. ISBN 8445804863
  3. ^ a b Cesare Scandellari, "La strategia della diagnosi", Piccin, 1981, p.38-39. ISBN 8821209253

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina