Pathfinder gioco di ruolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pathfinder gioco di ruolo
Nome originale Pathfinder Roleplaying Game
Tipo gioco di ruolo
Luogo origine Stati Uniti Stati Uniti
Autore Jason Bulmahn
Editore Paizo Publishing
1ª edizione agosto 2009
Regole
N° giocatori 2+
Sistema d20 System
Dadi set di dadi a 4, 6, 8, 10 (1 con le unità e l'altro con le decine), 12 e 20 facce
Ambientazione Fantasy

Pathfinder gioco di ruolo (Pathfinder Roleplaying Game), abbreviato come PFGDR, è un gioco di ruolo fantasy pubblicato per la prima volta nel 2009 da Paizo Publishing, basato sull'edizione 3.5 di Dungeons & Dragons, pubblicato dalla Wizards of the Coast secondo la licenza Open Gaming. L'edizione italiana è stata curata inizialmente dalla Wyrd Edizioni, per passare nel dicembre 2011 a Giochi Uniti.[1]

A dicembre 2013Pathfinder è stato tradotto in italiano, francese e tedesco, spagnolo e portoghese[2]

La Paizo Publishing, oltre a numerosi supplementi supporta Pathfinder RPG con campagne dette Pathfinder Adventure Path che portano i personaggi dal primo livello fino al diciottesimo. Ogni sei mesi inizia una nuova campagna costituita da sei moduli pubblicati con cadenza mensile. L'ambientazione ufficiale di Pathfinder è Golarion pubblicata inizialmente nel Pathfinder Chronicles Campaign Setting per Dungeons & Dragons e successivamente nell'Inner Sea World Guide per Pathfinder.

Il gioco ha ottenuto un ottimo successo, raggiungendo negli Stati Uniti le vendite di Dungeons & Dragons nel 2010 e superandole nel 2012, anche se questo è in parte dovuto al completo collasso delle pubblicazioni di D&D nel 2011 e alla chiusura della quarta edizione nel 2012[3][4]. Ad agosto 2014 è ancora in cima alle classifica di vendita dei giochi di ruolo[5].

Storia[modifica | modifica sorgente]

A inizio 2008 era imminente la pubblicazione della quarta edizione di Dungeons & Dragons, ma la Wizards of the Coast non aveva ancora annunciato nulla di concreto sul futuro delle licenze di pubblicazione di prodotti di terze parti, lasciando nell'incertezza sul futuro la Paizo Publishing e le altre ditte che producevano prodotti legati a Dungeons & Dragons. Nel corso di una riunione dello staff della Paizo Jason Bulmahn convinse tutti a pubblicare una propria revisione delle regole di DnD 3.5 su cui stava lavorando come progetto personale nel tempo libero dall'ottobre 2007 in modo da avere un proprio gioco di ruolo basato sul d20 System che liberasse la Paizo dalla dipendenza della licenza che sarebbe stata adottata dalla Wizards of the Coast[6]

Dopo qualche settimana di lavoro il 18 marzo 2008 il progetto fu reso pubblico, rilasciando in contemporanea in download gratuito la versione alfa del regolamento (Pathfinder Roleplaying Game Alpha Playtest 1) in formato PDF per permetterne il playtesting raccogliere il feedback dei giocatori su un forum dedicato[7][8][9]. A questo primo documento seguirono due altre versioni alfa e una versione beta che fu anche stampata e pubblicata in tempo per la vendita alla Gen Con 2008[7]. La pubblicazione della versione beta delle regole in contemporanea con la pubblicazione della quarta edizione di D&D permise alla Paizo di agganciare giocatori che altrimenti si sarebbero rivolti alla nuova edizione di D& e le diede un anno di tempo per effettuare un playtesting più accurato delle regole prima di dare loro una forma definitiva[7] Più di 50.000 persone scaricarono le regole e la Paizo dichiarò che ciò le ha permesso di effettuare il più grande playtest aperto di un gioco di ruolo di tutti i tempi.[10]

Il manuale base del regolamento (che rimpiazza sia il Manuale del giocatore, che il Manuale del Dungeon master di D&D) fu pubblicata nell'agosto 2009, subito seguita dal Bestiary (che rimpiazza il Manuale dei mostri) in ottobre[11]. Da subito tutte le linee editoriali della Paizo, tra cui principalmente i Pathfinder Adventure Path, supportarono il nuovo regolamento[11] Dalla pubblicazione del manuale base la Paizo ha pubblicato con regolarità nuovi manuali, che ampliano le regole in varie direzioni, nuovi manuali di mostri (Bestiary 2 e Bestiary 3), nuove opzioni per i personaggi per i personaggi (Advanced Player's Guide, Advanced Race Guide, Ultimate Magic, Ultimate Combat), dettagliare l'ambientazione di Golarion (la collana dei Pathfinder Chronicles), ecc..[12]

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Pur differendo in alcuni punti Pathfinder RPG è progettato per essere compatibile con l'estesa mole di espansioni disponibili per D&D 3.5, permettendo di mantenere una base di clienti per il materiale prodotto dalla Paizo.[8][13] Per convertire personaggi di DnD 3.5 esistenti a Pathfinder la Paizo Publishing offre in download dal suo sito una guida di 16 pagine.

Il regolamento è stato modificato se comparato a D&D 3.5 per ripulire e semplificare alcune parti problematiche del gioco, in particolare le regole sulle manovre in combattimento e quelle sul polimorfismo, e rendere più interessanti tutte le classi, cercando di eliminare i livelli morti (quelli in cui non si guadagnano nuovi poteri) ed offrendo più scelte per personalizzare il personaggio[14]. Sono state aggiunte nuove opzioni ed alcuni cambiamenti sono stati introdotti per migliorare il bilanciamento tra gli elementi di gioco[8] raggiungendo in generale un buon compromesso tra le novità e la compatibilità con le vecchie regole[14].

Per esempio:

  • Il dado vita di ogni classe è legato alla progressione del bonus di attacco base (eccetto per il d12 del barbaro), quindi il bardo, il ranger, il ladro, il mago e lo stregone hanno un dado vita più alto, migliorando la sopravvivenza di queste classi, specialmente ai bassi livelli del gioco.
  • Le regole per le "manovre in combattimento" che non causano danni come sbilanciare, disarmare ed oltrepassare, che erano lente e complicate nella 3.5, sono state semplificate ed unificate. I personaggi hanno semplicemente un Bonus da Manovra in Combattimento (BMC) che va tirato contro la Difesa da Manovra in Combattimento (DMC) dell'avversario.
  • Gli incantesimi di metamorfosi sono stati semplificati, con nuovi gruppi di incantesimi come Forma bestiale N e Corpo elementale N sostituendo le regole di forma selvatica della 3.5.
  • Il sistema di abilità è stato semplificato. I personaggi ricevono semplicemente bonus di +3 per abilità di classe con addestramento; invece di punti abilità i personaggi ricevono gradi abilità, che possono essere investiti in maniera uguale sia nelle abilità di classe che in quelle non di classe. Molti gruppi di abilità sono stati uniti, come Ascoltare, Cercare e Osservare (riuniti in Percezione) o Muoversi Silenziosamente e Nascondersi (riuniti in Furtività).
  • I personaggi non perdono mai esperienza. Creare oggetti non richiede di spendere punti esperienza ma piuttosto di consumare costosi componenti magici. La perdita di livelli esperienza è stata sostituita da dei livelli negativi permanenti, che sono costosi da curare, ma recuperabili. In aggiunta, non ci sono penalità ai punti esperienza per personaggi multiclasse; la penalità per aver intrapreso più classi è stata sostituita da un beneficio in punti ferita o punti abilità per chi sceglie una sola classe.
  • I personaggi muoiono meno facilmente: un personaggio muore a un valore di punti ferita negativi pari al suo valore di costituzione, si stabilizza con un tiro di costituzione a CD 10 + il valore di punti ferita negativi raggiunto e la soglia per morire a causa del danno massiccio è incrementata per personaggi con maggiori punti ferita.

Manuali[modifica | modifica sorgente]

Principali manuali pubblicati da Paizo Publishing:

  • Pathfinder RPG Core Rulebook, agosto 2009. 576 pagine. Manuale base del regolamento, contiene tutte le regole necessarie ai giocatori e al master. La prima edizione originale è andata esaurita in dieci giorni dalla data di pubblicazione.[15][16].
  • Bestiary, ottobre 2009, 328 pagine. La versione Pathfinder del Manuale dei mostri di Dungeons and Dragons. Include più di 350 mostri.[17]
  • GameMastery Guide, giugno 2010, 320 pagine. Manuale indirizzato ai game master con suggerimenti, linee guida e regole addizionali.[18]
  • Advanced Player's Guide, agosto 2010, 320 pagine. Contiene regole avanzate, nuove classi, talenti, incantesimi, equipaggiamento e manovre in combattimento.[19]
  • Bestiary 2, dicembre 2010, 320 pagine. Aggiunge più di 300 altri mostri al gioco.[20]
  • Ultimate Magic, maggio 2011, 256 pagine. Aggiunge nuove opzioni alle 14 classi incantatrici del gioco, 100 nuovi incantesimi e nuovi talenti; include anche nuove linee di sangue, domini druidici, nuovi famigli e molto altro.[21]
  • Ultimate Combat, agosto 2011, 256 pagine. Aggiunge nuove opzioni alle 14 classi combattenti del gioco, 3 nuove classi base e centinaia di nuovi talenti orientati al combattimento; include anche nuove regole per gestire i combattimenti su veicoli e molto altro.[22]
  • Beginner Box, ottobre 2011. Questa scatola contiene al suo interno due manuali di 64 (giocatore) e 96 (master) pagine contenenti una versione ristretta del regolamento più una mappa, dei segnalini in cartone, un set di dadi e delle schede sia vuote che con personaggi pregenerati, ed è pensata per introdurre nuovi giocatori a pathfinder.[23]
  • Bestiary 3, dicembre 2011, 320 pagine. Aggiunge più di 300 altri mostri al gioco, di cui buona parte legati all'espansione orientale dell'ambientazione in fase di sviluppo.[24]
  • Advanced Race Guide, giugno 2012, 256 pagine. Aggiunge 30 nuove razze al gioco, più opzioni ed equipaggiamento per le 7 razze base, inoltre sono presenti le regole per crearsi le proprie razze personalizzate.[25]
  • Player Character Folio, luglio 2012, 20 pagine. Una speciale scheda del personaggio su 16 pagine con diagrammi esemplificativi per calcolare i valori e porzioni e tabelle delle parti più usate del regolamento.[26]
  • Bestiary Box, agosto 2012. Contiene più di 300 miniature in cartoncino di creature provenienti dal Bestiary, lo stile e la qualità sono gli stessi delle miniature viste nella Beginner Box.[27]
  • Ultimate Equipment, agosto 2012, 400 pagine. Contiene migliaia di oggetti, sia magici che non, raccolti dalle varie pubblicazioni precedenti più dei nuovi oggetti il tutto catalogato accuratamente, nuovi materiali speciali e caratteristiche magiche per gli oggetti, un nuovo sistema di generazione dei tesori.[28]
  • NPC Codex, novembre 2012, 320 pagine. Contiene le statistiche di più di 300 personaggi non giocanti di cui almeno uno per ogni livello di ogni classe del Manuale di Gioco.[29]
  • Ultimate Campaign, maggio 2013, 256 pagine. Contiene spunti per campagne (onore, reputazione, costruzione di regni, battaglie di massa, gestione di domini e altro).[30]
  • NPC Codex Box, luglio 2013. Contiene più di 400 miniature in cartoncino di npc provenienti dal NPC Codex, lo stile e la qualità sono gli stessi delle miniature viste nella Beginner Box.[31]
  • Mythic Adventures, agosto 2013, 256 pagine. Contiene le regole per giocare personaggi mitici dai bassi livelli a quelli più alti.[32]
  • Bestiary 2 Box, settembre 2013. Contiene più di 300 miniature in cartoncino di creature provenienti dal Bestiary 2, lo stile e la qualità sono gli stessi delle miniature viste nella Beginner Box.[33]
  • Bestiary 4, ottobre 2013, 320 pagine. Aggiunge più di 300 altri mostri al gioco.[34]
  • Bestiary 3 Box, gennaio 2014. Contiene più di 300 miniature in cartoncino di creature provenienti dal Bestiary 3, lo stile e la qualità sono gli stessi delle miniature viste nella Beginner Box.[35]
  • Bestiary 4 Box, agosto 2014. Contiene più di 300 miniature in cartoncino di creature provenienti dal Bestiary 4, lo stile e la qualità sono gli stessi delle miniature viste nella Beginner Box.[36]
  • Advanced Class Guide, settembre 2014, 256 pagine. Contiene 10 nuove classi "ibride", equipaggiamento talenti, incantesimi ed oggetti magici.[37]

Edizione italiana[modifica | modifica sorgente]

Fino a novembre 2011 l'edizione italiana è stata curata dalla Wyrd Edizioni che ha pubblicato:

  • Pathfinder GdR Manuale di Gioco (Pathfinder RPG Core Rulebook), febbraio 2010, 616 pagine.
  • Bestiario (Bestiary), giugno 2010, 328 pagine. Traduzione del
  • Guida del Giocatore (Advanced Player Guide), giugno 2011, 360 pagine.
  • Guida del Game Master (GameMastery Guide), ottobre 2011, 320 pagine.

Da dicembre 2011 l'edizione italiana passa in mano a Giochiuniti che ha pubblicato:

  • Pathfinder GdR Manuale di Gioco (Pathfinder RPG Core Rulebook, 4ª edizione), febbraio 2012, 616 pagine.
  • Bestiario (Bestiary), novembre 2013, 328 pagine.
  • Bestiario 2 (Bestiary 2), maggio 2012. 328 pagine.
  • Set Introduttivo (Beginner Box), novembre 2012.
  • Guida alla Magia (Ultimate Magic), aprile 2013.
  • Guida al Combattimento (Ultimate Combat), agosto 2013.
  • Bestiario 3, novembre 2013, 328 pagine. Traduzione del Bestiary 3
  • Codice dei PNG ( NPC Codex), giugno 2014, 320 pagine.

Pathfinder Reference Document[modifica | modifica sorgente]

La Paizo Publishing ha anche rilasciato le regole online il Pathfinder Reference Document (PRD) che, come fu per il System Reference Document (SRD) collegato all'edizione 3.0 di Dungeons & Dragons, contiene il regolamento del gioco ed è liberamente consultabile online, sotto licenza Open Gaming License. A differenza di quanto avvenne per la SRD di D&D, che rimase invariata una volta pubblicata, il PRD di Pathfinder è costantemente aggiornato con il nuovo materiale pubblicato dalla Paizo Publishing.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

I prodotti della linea Pathfinder hanno ottenuto diversi riconoscimenti, quelli che seguono sono quelli relativi ai manuali base.

  • 2008: ENnie Award Oro alla versione alfa del regolamento per "il miglior prodotto gratuito o supplemento web".[38]
  • 2010: ENnie Award Oro per "Miglior Gioco" e "Prodotto dell'anno" al regolamento nel suo complesso, "Miglior Illustrazioni Interne" e "Miglior Pubblicazione" al manuale base, "Miglior Copertina" e "Miglior Mostro/Avversario" al Bestiary, "Miglior Accessorio" allo schermo del master[39]
  • 2011: ENnie Award Oro per "Miglior Mostro/Avversario" e "Miglior Pubblicazione" al Bestiary 2[40]
  • 2012: ENnie Award Oro per "Miglior Pubblicazione" al Pathfinder Roleplaying Game Beginner Box[41]
  • 2014: ENnie Award Oro per "Miglior Mostro/Avversario" al Bestiary 4, "Miglior Copertina" a Mythic Adventures e "Miglior Supplemento" all'

Ultimate Campaign[42]

Prodotti collegati[modifica | modifica sorgente]

Dal 2010 la Paizo pubblica Pathfinder Tales una linea di romanzi collegati all'ambientazione[43].

In collaborazione con la WizKids la Paizo produce una linea di miniature in plastica predipinte, vendute in confezioni semicasuali[44], che si aggiunge alla linea di miniature in cartoncino dei Bestiary Box.

La Dynamite Entertainment pubblica dal 2012 una serie di fumetti basati su Pathfinder[44].

La Paizo pubblica Pathfinder Adventure Game (2013) un gioco di carte con meccaniche cooperative e di costruzione del mazzo[44].

Un gioco per computer basato su Pathfinder è attualmente in sviluppo da Goblin Works, una compagnia collegata alla Paizo Publishing e diretta da Ryan Dancey. Una prima campagna su Kickstarter ha raccolto i fondi per produrre una demo del gioco, mentre una seconda campagna ha raccolto 1,3 milioni di dollari per poter finanziare lo sviluppo del gioco vero e proprio[44]. Pathfinder Online si presenta come un MMORPG che mescola elementi themepark e sandbox[45]. La prima alfa ufficiale è stata annunciata a giugno 2014[46]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pathfinder cambia editore, giochiuniti.it, 10 dicembre 2011. URL consultato il 10 dicembre 2011.
  2. ^ (ES) Pathfinder - Juego de Rol, devir.es, 28 dicembre 2013. URL consultato il 28 dicembre 2013.
  3. ^ Appelcline 2014, p. 228
  4. ^ (EN) Jeremy Forbing, Dungeons & Dragons Next Edition Out Summer 2014 in Liberty Voice, 22 dicembre 2013. URL consultato il 13 settembre 2104.
  5. ^ (EN) Top 5 RPGs--Spring 2014 in ICv2. URL consultato il 13 settembre 2104.
  6. ^ Appelcline, pp. 221-222
  7. ^ a b c Appelcline, p. 222
  8. ^ a b c Paizo Publishing Announces the Pathfinder RPG. URL consultato il 28 maggio 2011.
  9. ^ Pathfinder Roleplaying Game, RPG.net. URL consultato il 29 maggio 2011.
  10. ^ Pathfinder RPG Main Page, Paizo. URL consultato il 29 maggio 2011.
  11. ^ a b Appelcline 2014, p. 224
  12. ^ Appelcline 2014, p. 224-225
  13. ^ What does "compatibility" mean for Pathfinder?, Chad Perrin: SOB. URL consultato il 3 giugno 2010.
  14. ^ a b Appelcline 2014, p. 223
  15. ^ Paizo News: Pathfinder RPG Core Rulebook Sold Out!, Chad Perrin: SOB. URL consultato il 29 maggio 2011.
  16. ^ Pathfinder Roleplaying Game Core Rulebook, rpggeek.com. URL consultato il 29 maggio 2011.
  17. ^ Bestiary, rpggeek.com. URL consultato il 29 maggio 2011.
  18. ^ GameMastery Guide, paizo.com. URL consultato il 29 maggio 2011.
  19. ^ Advanced Player’s Guide, rpggeek.com. URL consultato il 29 maggio 2011.
  20. ^ Bestiary 2, rpggeek.com. URL consultato il 29 maggio 2011.
  21. ^ Ultimate Magic, rpggeek.com. URL consultato il 29 maggio 2011.
  22. ^ Ultimate Combat, rpggeek.com. URL consultato il 02 agosto 2011.
  23. ^ Beginner box, rpggeek.com. URL consultato il 20 novembre 2011.
  24. ^ Bestiary 3, rpggeek.com. URL consultato il 20 dicembre 2011.
  25. ^ Advanced Race Guide, rpggeek.com. URL consultato il 14 giugno 2012.
  26. ^ Player Character Folio, rpggeek.com. URL consultato il 12 febbraio 2013.
  27. ^ Bestiary Box, rpggeek.com. URL consultato il 5 settembre 2012.
  28. ^ Ultimate Equipment, rpggeek.com. URL consultato il 5 settembre 2012.
  29. ^ NPC Codex, rpggeek.com. URL consultato il 14 novembre 2012.
  30. ^ Ultimate Campaign, rpggeek.com. URL consultato il 07 giugno 2013.
  31. ^ NPC Codex Box, rpggeek.com. URL consultato il 15 luglio 2013.
  32. ^ Mythic Adventures, rpggeek.com. URL consultato il 20 agosto 2013.
  33. ^ Bestiary 2 Box, rpggeek.com. URL consultato il 10 settembre 2013.
  34. ^ Bestiary 4, rpggeek.com. URL consultato il 2 novembre 2013.
  35. ^ Bestiary 3 Box, rpggeek.com. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  36. ^ Bestiary 4 Box, rpggeek.com. URL consultato il 06 settembre 2014.
  37. ^ Advanced Class Guide, rpggeek.com. URL consultato il 06 settembre 2014.
  38. ^ 2008 Nominees and Winners, ENnie Award. URL consultato il 28 maggio 2011.
  39. ^ (EN) 2010 Noms and Winner in ENnie Award. URL consultato il 13 settembre 2104.
  40. ^ (EN) 2011 Noms and Winner in ENnie Award. URL consultato il 13 settembre 2104.
  41. ^ (EN) 2012 Noms and Winner in ENnie Award. URL consultato il 13 settembre 2104.
  42. ^ (EN) 2014 Noms and Winner in ENnie Award. URL consultato il 13 settembre 2104.
  43. ^ Appelcline 2014, pp. 227-228
  44. ^ a b c d Appelcline 2014, p. 228
  45. ^ (EN) A Brief Look At The 'Pathfinder Online' Sandbox MMO On Kickstarter in Forbes, 13 dicembre 2012. URL consultato il 13 settembre 2014.
  46. ^ Ryan Dancey, Aaaaaaaaand Away We Go!, Goblin Works, 26 giugno 2014. URL consultato il 13 settembre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Shannon Appelcline, Designers & Dragons: The '00s, vol. 4, 2ª ed., Evil Hat Productions, 2014.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Giochi di ruolo Portale Giochi di ruolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giochi di ruolo