Patente di tolleranza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le patenti di tolleranza furono tre editti emessi tra il 1781 e il 1785 da Giuseppe II d'Austria[1]. Con tali decreti si estendeva la libertà religiosa alle popolazioni professanti confessioni cristiane non cattoliche viventi nei territori asburgici; luterani, calvinisti e ortodossi, nonché agli ebrei.

Un altro documento noto come patente di tolleranza fu emesso da Giovanni II d'Ungheria nel 1568[2] anch'esso per istituire de iure tolleranza e parità giuridica delle religioni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intolerance and discrimination
  2. ^ http://www.unitarius.hu/english/lelteto.rtf

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]