Patata novella di Siracusa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
PATATA TIPICA DI SIRACUSA
PATATA TIPICA DI SIRACUSA
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regione Sicilia
Zona di produzione zona costiera della provincia di Siracusa - marginalmente il comune di Ispica (provincia di Ragusa)
Dettagli
Categoria ortofrutticolo
Riconoscimento P.A.T.
Settore Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati
 

La patata novella di Siracusa o patata tipica di Siracusa , è una varietà di patata, coltivata principalmente nella zone costiere della provincia di Siracusa, nei comuni di Augusta, Siracusa, Avola, Noto, Pachino.

È una produzione tipica siciliana, come tale è stata ufficialmente inserita nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (Mipaaf).[1]


Per la provincia di Siracusa rappresenta la più importante risorsa ortofrutticola.
Coprendo quasi il 50% della superficie siciliana coltivata a patata, l'estensione delle coltivazioni è circa di 4790 ettari, con una produzione che supera il milione di quintali di prodotto.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

  • forma = ovale allungata, dimensione medio grossa
  • buccia = liscia, sottile e di colore giallo
  • polpa = a pasta gialla.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Tenendo bene la cottura, in cucina si adatta a molteplici usi: in insalata, al vapore, al forno, per la preparazione della purea, gnocchi e nelle fritture.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi elenco prodotti agroalimentari tradizionali sul sito del Mipaaf

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]