Pat McGrath

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pat McGrath (Northampton, 1966) è una truccatrice britannica. È stata definita la make-up artist più influente del mondo dalla rivista di moda Vogue.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Pat McGrath cresce a Northampton, Inghilterra con la madre Jean McGrath, un'immigrata giamaicana. McGrath rimanda alla madre la sua passione per la moda e il make-up. Sulla sua professione ha detto: "Adoro essere una make-up artist. Questo lavoro non è mai banale o prevedibile, e ogni servizio fotografico e sfilata sono sempre diversi".

Carriera[modifica | modifica sorgente]

La svolta nella carriera di Pat arriva durante una collaborazione con Edward Enninful (il fashion editor di i-D magazine) nei primi anni novanta. A metà decennio Pat lavora con gli stilisti Jil Sander e John Galliano, con cui raggiunge il successo internazionale.

Da allora, McGrath ha collaborato con fotografi come Steven Meisel (che raramente lavora senza di lei), Paolo Roversi, Helmut Newton, e Peter Lindbergh. Oltre che su i-D, i suoi lavori sono stati pubblicati in riviste di moda fra cui le edizioni americana, francese e inglese di Vogue, W ed Harper's Bazaar. Partecipa a quattro settimane della moda ogni anno e ha lavorato per Prada, Miu Miu, Comme des Garçons e Dolce&Gabbana. ha progettato la linea di cosmesi Armani nel 1999 e nel 2004 è stata nominata direttore creativo internazionale per Procter and Gamble, per cui è responsabile della Max Factor e del marchio low cost CoverGirl.

In un'intervista rilasciata al sito Vogue.com UK durante la London Fashion Week del settembre 2008, McGrath ha parlato del suo processo creativo, dicendo: "Mi influenzano tantissimo i tessuti, i colori delle collezioni, e i volti delle modelle. È sempre una sfida, ma è anche la chiave per fare qualcosa di diverso ogni volta".

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie