Pat Benatar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pat Benatar
Fotografia di Pat Benatar
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Hard rock
Pop rock
Album-oriented rock
Arena rock[1]
Periodo di attività 1978 – in attività
Etichetta Chrysalis Records, Vanguard
Album pubblicati 14
Studio 12
Live 1
Raccolte 1
Sito web

Pat Benatar, vero nome Patricia Mae Andrzejewski (New York, 10 gennaio 1953) è una cantautrice statunitense.

Vincitrice di quattro premi Grammy Award, Pat Benatar è un'affermata cantante e cantautrice rock, con hit internazionali come Love Is a Battlefield, Hit Me with Your Best Shot, We Belong e Heartbreaker. Il suo successo è avvenuto perlopiù negli Stati Uniti degli anni ottanta[2] secondo la RIAA.

Inoltre Pat Benatar è stata la seconda ad apparire su MTV con il video You Better Run, il secondo trasmesso nella storia dell'emittente, subito dopo Video Killed the Radio Star dei Buggles[3].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Pat Benatar nacque a Brooklyn da una famiglia polacco-irlandese e trascorse i primi anni a Lindenhurst, New York. Iniziò studiando canto e canto lirico, seguendo le orme della madre. Si diplomò alla Lindenhurst High School nel 1971 e l’anno seguente sposò il fidanzato incontrato alla scuola superiore, Dennis T. Benatar, assumendo così il cognome con il quale sarebbe diventata in futuro famosa. Insieme al marito si trasferì a Richmond in Virginia dove trovò un lavoro come impiegata in banca esibendosi al contempo la sera come cantante in un night-club. Nel 1975 la coppia si ritrasferì a New York, dove poco dopo divorziarono.

Cominciò allora a cercare seriamente di trovare il successo professionale come cantante. Nel 1977 fu scoperta durante una competizione per artisti dilettanti nel club Catch a Rising Star di New York. Dopo essersi esibita con successo al club numerose volte, riuscì finalmente a trovare il giusto personaggio da portare sul palco grazie a uno stravagante costume di Halloween che decise di indossare praticamente per scherzo. La cantante in varie interviste ha raccontato come avesse subito compreso il nuovo impatto ottenuto sul pubblico: "The crowd was always polite, but this time they went out of their minds. It was the same songs, sung the same way, and I thought, 'Oh my god... it's these clothes and this dog! (Il pubblico era sempre stato tranquillo ma quella volta sembravano impazziti! Si trattava della stessa canzone e la cantavo nello stesso modo, così ho pensato 'Oh mio dio… è per via di questi vestiti e di questo cane!')" Grazie a quella performance ottenne un contratto discografico dal manager e fondatore della Chrysalis Records, Terry Ellis.

Convolò poi a seconde nozze con il primo chitarrista della sua band Neil Giraldo, dal quale ha avuto due figlie, Haley e Hana.

Nel corso degli anni ottanta è stata autrice di un considerevole numero di album e singoli di successo, tra i quali Heartbreaker, Hit Me With Your Best Shot, You Better Run, Hell is For Children, e la cover di un pezzo di Kate Bush "Wuthering Heights". Pat Benatar si è inizialmente costruita la reputazione di interprete di canzoni piuttosto “dure” incidendo un discreto numero di pezzi in cui il testo rappresentava metaforicamente i rapporti sentimentali come una specie di battaglia (per esempio "Invincible", "Hit Me With Your Best Shot", "Sex as a Weapon", "Fight it Out", e "Love is a Battlefield"), capace anche di affrontare temi scabrosi come gli abusi sull’infanzia ("Hell is for Children", "Suffer the Little Children"). Nel prosieguo della carriera il suo sound è andato progressivamente addolcendosi dall’hard rock degli inizi verso brani ricchi di suggestioni pop (come "Love is a Battlefield" e "We Belong"), con un’occasionale ma riuscita incursione nel blues rappresentata dall’album "True Love".

Ha vinto quattro premi Grammy consecutivi per la "migliore interprete rock femminile" dal 1980 al 1983 ricevendo la nomination altre quattro volte nel 1985, 1986, 1988 e 1989.

Nel 2008 è stata introdotta nella Long Island Music Hall of Fame.

La carriera[modifica | modifica sorgente]

In the Heat of the Night[modifica | modifica sorgente]

Il primo singolo "Heartbreaker" viene pubblicato verso la fine del 1979 ed ottiene un immediato successo, raggiungendo il 23º posto della classifica di vendita statunitense. Il suo primo album, In the Heat of the Night, riscuote un successo anche maggiore e arriva al 12º posto, imponendo la Benatar come una nuova stella della scena rock. Il disco contiene tre cover: "I Need a Lover" di John Cougar Mellencamp, "Rated X" di Nick Gilder e "Don't Let It Show" degli Alan Parsons Project. È inoltre presente l'altro singolo di successo "We Live for Love", che si piazza anch'esso tra i primi 30 della classifica.

Crimes of Passion[modifica | modifica sorgente]

Nell'agosto del 1980 Pat Benatar pubblica il suo secondo album, Crimes of Passion, che contiene uno dei suoi brani più celebri, "Hit Me with Your Best Shot" e la controversa "Hell is for Children", ispirata dalla lettura di una serie di articoli sul New York Times riguardo al fenomeno degli abusi sessuali sui bambini negli Stati Uniti. "Hit Me with Your Best Shot" è il primo suo singolo ad entrare tra i primi dieci della classifica e vende oltre 4 milioni di copie nei soli States. Nel gennaio 1981 l'album raggiunge il 2º posto della classifica di vendita (dietro a Double Fantasy di John Lennon e Yoko Ono) e un mese più tardi la cantante vince il suo primo Grammy Award nella categoria Best Female Rock Vocal Performance. Dall'album vengono estratti anche i singoli "Treat Me Right" e "You Better Run" che a posteriori diventerà celebre perché il relativo video sarà il secondo ad essere trasmesso da MTV subito dopo "Video Killed the Radio Star" dei Buggles[4][5]. Crimes of Passion resta nelle classifiche di vendita statunitensi per ben 93 settimane.

Precious Time[modifica | modifica sorgente]

Il primo (al momento unico) album di Pat Benatar ad arrivare al primo posto della classifica di vendita è Precious Time, pubblicato nell'agosto 1981. È anche il primo ad entrare nella classifica del Regno Unito, dove raggiunge il 30º posto. Il primo singolo tratto dal disco, "Fire and Ice", è un altro grande successo e procura a Pat Benatar il suo secondo Grammy Award, sempre nella categoria Best Female Rock Vocal Performance nel 1981.

Get Nervous[modifica | modifica sorgente]

Verso la fine del 1982 l'uscita del singolo "Shadows of the Night" preannuncia quella del nuovo album, Get Nervous. Il disco si rivela un nuovo grande successo e raggiunge il 4º posto della classifica statunitense, mentre il singolo consente a Pat Benatar di conquistare nuovamente il Premio Grammy nella categoria "Best Female Rock Vocal Performance" per il 1982. Il video di accompagnamento di "Shadows of the Night", ambientato nella seconda guerra mondiale, vede la partecipazione dei due celebri attori, ma allora sconosciuti, Judge Reinhold e Bill Paxton nei ruoli di un copilota di aereo da caccia americano e un operatore radio tedesco rispettivamente.

Live from Earth[modifica | modifica sorgente]

Pat Benatar si era procurata la reputazione di interprete in grado di affrontare temi "forti", grazie al fatto che un rilevante numero di suoi brani contenevano metafore battagliere. Il miglior esempio di questa sua attitudine è rappresentato dal più grande successo della sua carriera, "Love Is a Battlefield", pubblicato nel dicembre 1983. Le sue sonorità si erano progressivamente addolcite, passando dall'hard rock degli esordi ad atmosfere decisamente più pop. Questo mutamento si rivela comunque foriero di successi e il singolo raggiunge il 5º posto della classifica statunitense e resta in vetta a quella australiana per sette settimane. Il brano porta Pat Benatar a vincere il quarto Premio Grammy consecutivo. "Love Is a Battlefield" viene inserito come inedito in Live From Earth, un album dal vivo che raggiunge il 13º posto della classifica di vendita statunitense.

Tropico[modifica | modifica sorgente]

L'album Tropico, pubblicato alla fine del 1984 è il primo di Pat Benatar che non riesce ad entrare tra i primi 10 della classifica, raggiungendo il 14º posto. Dal disco viene però tratto il singolo di grande successo "We Belong" che si piazza tra i primi 5. Il secondo singolo, "Ooh Ooh Song", raggiunge invece solo la 36ª posizione.

Seven the Hard Way[modifica | modifica sorgente]

Pat Benatar ritorna ai primi posti delle classifiche nel 1985 con il singolo "Invincible" che va al 10º posto, mentre un secondo singolo, "Sex As a Weapon" va al 28º. L'album da cui sono tratti, Seven the Hard Way raggiunge il 26º posto della classifica, ottenendo il Disco d'Oro della RIAA. Fu il primo album che oltre a non contenre alcun brano scritto da lei (da poco diventata madre), non raggiunse il traguardo del disco di platino negli Stati Uniti.

Wide Awake in Dreamland[modifica | modifica sorgente]

Dopo un periodo di riflessione dedicato alla famiglia, nel 1988 ritorna in studio per questo album. Il primo singolo tratto da quest'album, "All Fired Up" (scritto da Kerryn Tolhurst, ex-The Dingoes) entra tra i primi 20 delle classifiche britanniche e statunitensi e raggiunge il 2º posto di quella australiana, risultando uno dei più grandi successi del 1988 in quel paese.

Gli anni Novanta[modifica | modifica sorgente]

Con ormai alle spalle, le vendite milionarie degli anni ottanta, nel corso del decennio Pat Benatar pubblica altri tre album.

  • True Love, uscito nel 1991 è una digressione nel blues ed è realizzato con la collaborazione del complesso Roomful of Blues. L'album conquista il Disco d'Oro pur non godendo di alcun tipo di promozione radio e a dispetto di una limitatissima esposizione televisiva.
  • Gravity's Rainbow, pubblicato nel 1993 rappresenta un ritorno a sonorità AOR. Il singolo "Everybody Lay Down" ottiene un discreto successo anche se non viene accompagnato da alcun videoclip. Dal disco viene tratto un altro singolo, "Somebody's Baby". Il programma prevedeva un terzo singolo, "Everytime I Fall Back" che sarebbe dovuto essere accompagnato da un video, ma il singolo non uscì mai e il girato video andò perduto quando la Chrysalis Records fu venduta alla EMI. In quel periodo Pat Benatar rimase incinta e questo potrebbe avere avuto il suo peso sullo scarso sostegno fornito all'album da parte della casa discografica. Gravity's Rainbow è il suo ultimo album per la Chrysalis records.
  • "Innamorata" esce nel 1997 per la CMC International record. Gira anche un video per il singolo "Strawberry Wine (Life is Sweet)".

Dal 2000 in poi[modifica | modifica sorgente]

Da 1997 Pat Benatar ha pubblicato un solo nuovo album, ovvero GO, uscito nel 2003. L'album comprende il singolo benefico "Christmas in America" servito a raccogliere fondi per le vittime dell'attentato dell'11 settembre 2001. Le canzoni "Love is a Battlefield" e "Hit me with your best shot" furono inserite nella lista di 165 "songs with questionable lyrics che la "Clear Channel Communications" ritenne opportuno non trasmettere all'indomani degli attentati alle torri gemelle dell'11 settembre 2001.

Nel corso degli anni le varie case discografiche hanno pubblicato numerose raccolte di suoi grandi successi. Tra le più meritevoli di nota il Greatest Hits del 2005 e Pat Benatar Ultimate Collection del 2008.

Nell'estate del 2009 si è recata in tour insieme a Blondie e ai The Donnas e nel 2010 si è svolto un tour insieme ai Reo Speedwagon

Nel 2010, ha pubblicato la sua autobiografia "Between an heart and a rock place"

La band[modifica | modifica sorgente]

Pat Benatar durante un concerto del 2009 insieme al suo chitarrista e marito Neil Giraldo.

Sebbene si sia sempre esibita come solista, Pat Benatar nel corso degli anni ha registrato i propri album ed effettuato i tour con un certo numero di musicisti che sono rimasti fissi per la maggior parte della sua carriera, i quali hanno fornito un grande contributo nella stesura e nella produzione dei pezzi e sono chiaramente riconoscibili in molte foto promozionali e nei video musicali.

  • Neil Giraldo (talvolta erroneamente accreditato come “Geraldo” nei primi album) è il primo chitarrista della band ed ha suonato in tutti gli album di Pat Benatar. Si è dedicato anche alle tastiere e all’armonica a bocca e figura spesso come autore e produttore dei brani.
  • Myron Grombacher è stato il batterista in nove album oltre che autore di vari brani. La presenza di Myron è facilmente riconoscibile nei videoclip, specialmente in quello di "Get Nervous" in cui interpreta il dentista pazzo.
  • Charlie Giordano ha suonato le tastiere in cinque album e si riconosce per il fatto che indossa sempre occhiali, berretti ed abiti dalla tipica foggia anni’80.
  • Scott Sheets ha partecipato come chitarrista ai primi tre album.

Apparizioni teatrali, cinematografiche e televisive[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 1975 Pat Benatar ha interpretato il personaggio di "Zefiro" nel musical fantascientifico di Harry Chapin "Ginger". Una versione dell’assolo di Zefiro "Shooting Star" è inserita nella compilation Synchronistic Wanderings
  • Nel 1980 ha interpretato il personaggio di "Jeanette Florescu" nel film Union City di Marcus Reichert
  • Ha partecipato insieme al marito ad un episodio della serie di telefilm Streghe intitolato "Lucky Charmed" nella 5ª Stagione.
  • È apparsa in un episodio della Sit-com Dharma & Greg interpretando sé stessa (e cantando il brano "We've Only Just Begun" durante un improvvisato matrimonio in aeroporto).
  • Ha partecipato in qualità di ospite a numerosi show e programmi televisivi.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ allmusic.com - Arena rock
  2. ^ RIAA Celebrates 50 Years Of Gold Records
  3. ^ You Better Run music video
  4. ^ Hiponline.com
  5. ^ Trouser Press sostiene invece che il secondo video trasmesso da MTV sia stato uno di Todd Rundgren. (EN) Bill Kopp, Todd Rundgren (HTML) in Trouser Press, Trouser Press LLC. URL consultato il 02/07/2008.
    «'Time Heals'... became the subject of an innovative music video, remembered now as the second video ever shown on MTV.».

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 14957523 LCCN: n84088341