Passo di Darial

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Passo di Darial
Dariali Gorge, Georgia (A).jpg
Passo di Darial
Stati Georgia Georgia
Russia Russia
Regione Mtskheta-Mtianeti
Provincia Kazbegi
Località collegate Valle del Terek, Vladikavkaz, Kazbegi
Altitudine 1447 m s.l.m.
Coordinate 42°44′42″N 44°37′30″E / 42.745°N 44.625°E42.745; 44.625Coordinate: 42°44′42″N 44°37′30″E / 42.745°N 44.625°E42.745; 44.625
Infrastruttura via militare georgiana
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Georgia
Passo di Darial

La gola di Darial o passo di Darial (russo: Дарьяльское ущелье; osseto: Дайраны ком Dairany kom; georgiano: დარიალის ხეობა, Darielis Kheoba) è una gola e passo montano che si trovano sul confine fra Russia e Georgia, a est dei piedi del monte Kazbek, scavata dal fiume Terek, con una distanza di 8 metri tra le pareti rocciose verticali (1800 m).

Etimologia del toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo Darial deriva dal Dār-e Alān che in persiano significa ingresso degli alani. La gola, diversamente nota anche come Cancelli Iberici o Cancelli Caucasici, viene menzionata negli annali georgiani sotto i diversi nomi di Ralani, Dargani, Darialani; Strabone la chiama Porta Caucasica e Porta Cumana; Tolomeo, Fortes Sarmatica; essa era talvolta nota sia come Porta Caucasica che come Portae Caspiae (un nome concesso anche al "cancello" o passo vicino al Mar Caspio a Derbent); i tatari invece la chiamavano Darioly.

Importanza[modifica | modifica wikitesto]

Darial fu storicamente importante poiché era il solo passaggio disponibile attraverso il Caucaso ed è stato per lungo tempo fortificato — almeno fin dal 150 a.C. Sono ancora visibili le rovine di un'antica fortezza. Il forte russo, Darial, che controlla questa sezione della strada militare georgiana, venne costruito all'estremo nord della gola, ad un'altitudine di 1447 m.

Il passo è stato immortalato nella poesia russa, principalmente da Lermontov nel Il demone ed è diventato famoso come uno dei luoghi più romantici del Caucaso.

Immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Fonti e collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]