Passo della Presolana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Passo della Presolana
Presolana0001.jpg
Passo della Presolana
Stato Italia Italia
Regione Lombardia Lombardia
Provincia Bergamo Bergamo
Località collegate
Altitudine 1297 m s.l.m.
Coordinate 45°55′45.12″N 10°05′56.04″E / 45.9292°N 10.0989°E45.9292; 10.0989Coordinate: 45°55′45.12″N 10°05′56.04″E / 45.9292°N 10.0989°E45.9292; 10.0989
Infrastruttura Strada Statale 671 Italia.svg della Val Seriana
Pendenza massima 18%
Lunghezza 7,5 km
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Passo della Presolana
Passo della Presolana

Il passo della Presolana è un valico alpino delle Prealpi Bergamasche, in provincia di Bergamo, che unisce la val Borlezza e la valle Seriana alla valle di Scalve; si trova sul percorso della strada provinciale ex SS 671 (nel tratto ClusoneDezzo di Scalve) a una quota di 1 297 m s.l.m., fra il massiccio della Presolana a nord e il monte Scanapà a sud.

La zona posta nelle immediate adiacenze del valico è caratterizzata dalla presenza di frequentate strutture turistiche e di una stazione sciistica; dal punto di vista amministrativo l'area è suddivisa fra i comuni di Castione della Presolana, Colere e Angolo Terme, quest'ultimo appartenente alla provincia di Brescia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione sciistica del passo (le cui piste scendono dai versanti nord del monte Scanapà) è stata la prima stazione sciistica della Bergamasca ad utilizzare degli impianti a fune, negli anni trenta. Era presente, una volta[quando?], una sorta di seggiovia rudimentale, la slittovia, costituita da una panca, che trasportava fino a 20 persone per volta, collegata ad un nastro trasportatore. Oggi[quando?] la stazione si è notevolmente ingrandita e conta 5 impianti di risalita, suddivisi in due seggiovie e 3 sciovie, per un totale di 15 chilometri circa di piste di sci da discesa. Negli ultimi anni[quando?] è stato anche sviluppato un sistema di innevamento artificiale, mentre nel comprensorio non sono presenti piste da sci di fondo.

Il passo della Presolana e il ciclismo[modifica | modifica wikitesto]

La strada che sale dalla valle di Scalve (ex SS 671 della Val Seriana), contraddistinta da una pendenza massima del 18%, è stata affrontata dai corridori del Giro d'Italia sin dal 1938, poi nel 1964, nel 1977 e nel 1978. Nel 2004 la tappa si concludeva in discesa, 3 chilometri oltre il valico, e fu vinta da Stefano Garzelli che si impose su Gilberto Simoni primo al gran premio della montagna. È stata di nuovo affrontata nel 2008, stavolta solo per gli ultimi chilometri (i più duri, peraltro), prima che i corridori si dirigessero verso la salita finale del Monte Pora. La tappa fu eletta la più bella del Giro 2008, grazie all'azione di Danilo Di Luca e Paolo Savoldelli, ciclista di casa.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Il passo della Presolana dai pendii del monte Scanapà sotto un'ampia coltre di neve