Passo del Foscagno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Passo del Foscagno
Passofoscagno cartello.jpg
Passo del Foscagno
Stato Italia Italia
Regione Lombardia Lombardia
Provincia Sondrio Sondrio
Località collegate Valdidentro
Livigno
Altitudine 2.292 m s.l.m.
Coordinate 46°29′42″N 10°12′32.4″E / 46.495°N 10.209°E46.495; 10.209Coordinate: 46°29′42″N 10°12′32.4″E / 46.495°N 10.209°E46.495; 10.209
Infrastruttura Strada Statale 301 Italia.svg del Foscagno
Costruzione del collegamento 1914
Pendenza massima 12%
Lunghezza 36,939 km
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Passo del Foscagno

Il passo del Foscagno è un valico alpino delle Alpi Retiche occidentali che mette in comunicazione la valle di Livigno con la Valdidentro e la Valtellina. Il passo si trova ad un'altezza di 2.291 m s.l.m. ed è raggiungibile tramite la strada statale 301 del Foscagno. Il passo rappresenta l'unica via che permette di raggiungere Livigno senza dover passare per la Svizzera (attraverso la valle di Poschiavo e la Forcola di Livigno).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Da un punto di vista idrogeologico, il passo è lo spartiacque tra i bacini dell'Inn (e quindi del Danubio) a nord e dell'Adda (e quindi del Po) a sud.

La prima strada carrozzabile venne realizzata per motivi militari dall'Ufficio fortificazioni di Brescia nel 1912-1914, ma per via delle sue caratteristiche era percorribile solo nei mesi estivi. Dal 1952, grazie all'impiego delle macchine spazzaneve e spargisale, è stato possibile mantenere il passo aperto anche nei mesi invernali. Prima della realizzazione della strada, il collegamento avveniva tramite una mulattiera lunga 25 km che collegava Livigno a Semogo (fraz. di Valdidentro). Al passo si trova la dogana (il territorio di Livigno è infatti zona extradoganale).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]