Passione (film 1939)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Passione
Golden Boy (film).JPG
Barbara Stanwyck e Adolphe Menjou
Titolo originale Golden Boy
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1939
Durata 99 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Rouben Mamoulian
Soggetto Clifford Odets
Sceneggiatura Victor Heerman, Sarah Y. Mason, Lewis Meltzer, Daniel Taradash
Produttore Columbia Pictures
Distribuzione (Italia) E.I.A. (1941)
Fotografia Karl Freund, Nicholas Musuraca
Montaggio Otto Meyer
Musiche Johannes Brahms, Luigi Denza, Victor Young
Interpreti e personaggi
Premi

Passione (Golden Boy) è un film del 1939 diretto da Rouben Mamoulian. Trae origine dallo spettacolo omonimo per la regia di Harold Clurman andato in scena dal 4 novembre 1937 al Belasco Theatre per il Broadway theatre con Luther Adler, Frances Farmer, Lee J. Cobb, Elia Kazan, Harry Morgan, Howard Da Silva, Karl Malden e John Garfield arrivando a 250 recite.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un promettente violinista, si getta nella boxe per ottenere subito il successo ma durante un incontro causa la morte dell'avversario e cade in una profonda crisi. Grazie alla donna che ama torna alla musica.

Note[modifica | modifica sorgente]

La produzione non era molto contenta del giovane protagonista William Holden che però era fortemente voluto dalla star del film Barbara Stanwyck. Anni dopo in occasione della lettura delle nomination agli Oscar l'attore avrebbe pubblicamente ringraziato l'attrice per aver salvato la sua carriera.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema