Passeggero per Francoforte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Passeggero per Francoforte
Titolo originale Passenger to Frankfurt
Autore Agatha Christie
1ª ed. originale 1970
Genere Romanzo
Sottogenere giallo
Lingua originale inglese

Passeggero per Francoforte è un romanzo giallo scritto da Agatha Christie, pubblicato per la prima volta nel 1970.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'annoiato diplomatico inglese Sir Stafford Nye è in aeroporto attendendo il volo che lo riporterà in Inghilterra. Viene avvicinato da una donna che gli chiede di prendere la sua identità. Incuriosito, il diplomatico accetta. Si troverà catapultato in un'avventura che lo porterà in giro per il mondo, cercando di sconvolgere i piani di chi vuole soggiogare il mondo al proprio potere.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Sir Stafford Nye, diplomatico inglese
  • Contessa Renata Zerkowski o Daphne Theodofanous o Mary Ann, spia
  • Henry Horsham, colonnello del Servizio Segreto
  • Robinson, finanziere
  • Colonnello Pikeaway, membro dei Servizi Segreti
  • Lady Matilda Cleckheaton, prozia di Nye
  • Lord Altamount, rappresentante dell'Inghilterra
  • Sir James Kleek, braccio destro di Lord Altamount
  • Charlotte von Waldsausen, una balena umana
  • Franz Joseph, il nuovo Sigfrido

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • All'inizio del libro c'è una citazione di Jan Smuts:
« Oltre che una grande forza creativa, la leadership può essere diabolica... »

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]