Parupeneus barberinoides

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Parupeneus barberinoides
IndoHJ.jpg
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Osteichthyes
Superordine Acanthopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Mullidae
Genere Parupeneus
Specie P. barberinoides
Nomenclatura binomiale
Parupeneus barberinoides
(Bleeker, 1852)

Parupeneus barberinoides (Bleeker, 1852) è un pesce appartenente alla famiglia Mullidae[1].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Vive in nelle barriere coralline. Staziona prevalentemente nell'Oceano Pacifico occidentale, in particolare da Isole Ryukyu, Filippine, Palau, isole Marshall, Tonga, Samoa, Molucche, Micronesia e Nuova Caledonia. Nuota in zone con fondali sabbiosi, talvolta ricchi di vegetazione acquatica, anche oltre i 40 m di profondità.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Presenta un corpo leggermente compresso sull'addome. Raggiunge i 30 cm di lunghezza massima, anche se di solito non supera i 20. La pinna caudale è gialla e biforcuta, come il peduncolo caudale, abbastanza allungato. La metà anteriore del corpo, invece, ha una colorazione marrone-rossastra, striata di bianco. Poco prima dell'inizio del peduncolo caudale, ancora nella zona gialla, è presente una piccola macchia nera. Può presentare striature blu sottili, spesso poco visibili; i barbigli sono rossastri.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

A differenza degli esemplari giovanili, che formano gruppi anche abbastanza grandi, gli adulti sono prevalentemente solitari.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

La sua dieta, carnivora, è composta soprattutto da invertebrati acquatici come echinodermi, in particolare stelle marine e ricci di mare, molluschi e piccoli crostacei[2].

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

È occasionalmente catturato per essere venduto e allevato negli acquari.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Parupeneus barberinoides in WoRMS 2014 (World Register of Marine Species).
  2. ^ Alimentazione. URL consultato il 25 febbraio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci