Partito nasserista arabo democratico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Partito nasserista arabo democratico
الحزب العربى الديمقراطى الناصرى
Leader Diya al-Din Dawud
Stato Egitto Egitto
Fondazione 19 aprile 1992
Sede Il Cairo
Ideologia Nazionalismo arabo
Socialismo arabo
Panarabismo
[senza fonte]
Collocazione Centrismo
Testata Al-Arabi
Sito web http://www.al-araby.com/index.htm

Il Partito nasserista arabo democratico è un partito politico egiziano, il quale si propone come continuatore delle ideologie promosse dall'Unione socialista araba, la formazione politica fondata e guidata dal secondo Presidente egiziano Gamal Abd el-Nasser.

Nelle elezioni politiche del 2000, il partito nasserista ottenne tre dei 454 seggi del parlamento Egiziano, che avrebbe perduto nelle più recenti elezioni del 2005.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le liberalizzazioni economiche e il cambiamento di politica estera, messi in atto dal Presidente Anwar al-Sadat, allontanarono alla fine degli anni '70 molti ideologi nasseristi. In quegli anni sorse un gruppo illegale, chiamato Thawrat Misri, o Movimento per la Rivoluzione Egiziana, al quale aderirono molti dei nasseristi allontanati dal governo.

Gli ideologi nasseriani invece scelsero di avvicinarsi o al Partito Socialista del Lavoro, oppure al Partito Unionista per il Progresso Nazionale, nel quale rimasero per tutto il resto degli anni '80.

Finalmente la situazione si risolse, nel 1992, quando venne creato il Partito nasserista arabo democratico, riconosciuto dalle autorità, il quale opera nella più totale legalità.

Programma politico[modifica | modifica wikitesto]

  • Cambiamento sociale per favorire il progresso e lo sviluppo.
  • Difesa e Libertà della volontà nazionale.
  • Rifiuto totale della violenza e combattere il terrorismo.
  • Tutelare le libertà civili.
  • Rafforzare il ruolo del settore pubblico.
  • Modernizzare l'industria Egiziana.
  • Sviluppare il settore agricolo.
  • Incoraggiare l'integrazione economica Inter-Araba.
  • Fornire cure mediche gratuite ai cittadini.
  • Promuovere la pace a livello mondiale.

Leader[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Al-Araby giornale ufficiale del Partito nasserista.