Partito Tory

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Tory
Stato Regno Unito Regno Unito
Fondazione 1678
Dissoluzione 1760
Ideologia Conservatorismo (con le sue componenti nazionaliste, liberalconservatrici e liberiste)[senza fonte]

Con il termine Tory è indicato il partito politico (opposto ai Whig) che si venne a creare nel XVII secolo in seguito alla fine della Repubblica di Cromwell, durante il regno di Carlo II.

Essi erano chiamati ironicamente "banditi cattolici" e sostenevano che il potere parlamentare, seppur presente nello stato inglese, dovesse comunque essere meno forte rispetto al potere regio. Inoltre erano assolutamente contrari alla tolleranza religiosa, sostenendo che l'unica religione praticabile fosse l'anglicanesimo. Il partito Tory, dopo la Gloriosa Rivoluzione del 1688-89, andò incontro ad un rapido declino, sciogliendosi definitivamente nel 1760. Il termine viene usato poi, da alcuni whigs conservatori guidati da Edmund Burke che, alla fine del '700, presero posizione contro la Rivoluzione francese. Ancora oggi, il termine Tory è usato per riferirsi ai membri del Partito Conservatore, eredi dal 1834 dei nuovi tories di Burke.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]