Partito Socialista della Gran Bretagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Socialista della Gran Bretagna
Socialist Party of Great Britain
Leader nessuno
Stato Regno Unito Regno Unito
Fondazione 1904
Sede 52 Clapham High street,
Londra SW4 7UN
Ideologia Impossibilismo, Marxismo, Socialismo
Collocazione Movimento Socialista Mondiale
Sito web http://www.worldsocialism.org/spgb/

Il Partito Socialista della Gran Bretagna (SPGB) è un piccolo partito Marxista all’interno della tradizione dell'impossibilismo. È meglio conosciuto per il suo supporto per l’uso delle elezioni democratiche per scopi rivoluzionari; l’opposizione al riformismo; e la sua subitanea adozione della teoria del capitalismo di stato per descrivere l'Unione Sovietica.

Storia e influenza[modifica | modifica wikitesto]

Il partito socialista della Gran Bretagna fu fondato nel 1904 dalla scissione dalla Social Democratic Federation (SDF). Venne formato come opposizione al riformismo della SDF e in risposta in parte alla dominazione dell'organizzazione di H. M. Hyndman (che portò il SPGB all'avversione nei confronti della leadership). Questa divisione fu anche parzialmente una reazione al coinvolgimento della SDF nel Labour Representation Committee che fondò il Partito Laburista. Rispecchiò la divisione che portò alla fondazione della Socialist League, scaturita da una disputa tra il movimento socialista sulle tattiche e sul dilemma "riforma o rivoluzione". I fondatori del SPGB si consideravano parte di una più ampia rivolta impossibilista all'interno della Seconda Internazionale. Quando nel 1903 la maggior parte dei membri della SDF in Scozia ruppero con il Socialist Labour Party, senza contattare i loro compagni impossibilisti a Londra, gli impossibilisti, principalmente il gruppo di Battersea, decisero di rompere con la loro stessa organizzazione, come fecero l'anno seguente. Diversamente dalla Socialist League, tuttavia, il SPGB sostenne l'uso rivoluzionario del sistema elettorale e del parlamento.[1][2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Robert Barltrop, The Monument: The Story of the Socialist Party of Great Britain, London, Pluto Books, 1975, ISBN 0-904383-00-8.
  2. ^ David Perrin, The Socialist Party of Great Britain : politics, economics and Britain's oldest socialist party, Wrexham, Bridge Books, 2000, ISBN 1-872424-80-5.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

socialismo Portale Socialismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di socialismo