Partito Socialista Progressista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Socialista Progressista
الحزب التقدمي الاشتراك
PSP Flag
Presidente Walid Jumblatt
Stato Libano Libano
Fondazione 1949
Ideologia Socialdemocrazia,
Socialismo democratico
Progressismo
Socialismo liberale,
Liberalismo sociale
Affiliazione internazionale Internazionale Socialista,
Alleanza Progressista
Organizzazione giovanile Organizzazione della Gioventù Progressista
Walid Jumblatt, attuale Presidente del partito e figlio di Kamal Jumblatt, suo fondatore

Il Partito Socialista Progressista (PSP) (in arabo: الحزب التقدمي الاشتراكي, al-Ḥizb al-Taqaddumi al-Ishtirākī) è un partito politico libanese.

È stato fondato nel 1949 dal leader druso Kamal Jumblatt. Morto questi nel 1977 in un attentato che si pensa organizzato dalla Siria (che aveva di fatto occupato il paese con la FAD e che era avversata dal PSP dopo aver inizialmente posto fine alla guerra civile libanese, usufruendo del sostegno dello stesso Jumblatt), il partito fu guidato dal figlio, Walid Jumblatt.

Benché laico, il partito ha una base strutturalmente confessionale, radunando la maggioranza dei Drusi dello Shuf, mentre chi non aderisce al Partito Socialista Progressista aderisce per lo più al più piccolo partito Yazbaki, guidato dall'emiro Talal Arslan, appartenente alla non meno importante famiglia drusa degli Arslan. Un altro antagonista del PSP fu Farid Hamadé, un druso morto nel 1999.


Il PSP fa parte dell'Internazionale Socialista.