Partito Riformista Social Cristiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Riformista Social Cristiano
Partido Reformista Social Cristiano
PRSC.1.jpg
Leader Carlos Morales Troncoso
Stato Rep. Dominicana Rep. Dominicana
Fondazione 1963
Sede Santo Domingo
Ideologia Cristianesimo democratico,
Conservatorismo,
Conservatorismo sociale,
Conservatorismo liberale
Liberalismo economico
Populismo di destra
Collocazione Centro-destra
Affiliazione internazionale Unione Democratica Internazionale,
Internazionale Democratica Centrista (ODCA)
Seggi Camera dei Deputati
3 / 195
Seggi Senato
1 / 32
Colori Rosso
Sito web Sito ufficiale

Il Partito Riformista Social Cristiano (es: Partido Reformista Social Cristiano, abbreviato in PRSC) è uno dei 3 maggiori partiti politici della Repubblica Dominicana, di stampo democristiano e conservatore.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il partito è stato fondato nel 1963, quasi due anni dopo la caduta del dittatore Rafael Trujillo, da Joaquín Balaguer, allora in esilio a New York ed in precedenza esponente dello stesso partito di Trujillo, il Partido Dominicano. Il partito nasce dalla fusione tra il Partito Riformista è il Partito Rivoluzionario Social Cristiano.

Trovandosi in una zona a pericolo comunista (la vicina Cuba era da pochi anni sotto il controllo di Fidel Castro, che finanziava anche altri movimenti rivoluzionari di stampo comunista e filo-sovietico), gli imprenditori, i commercianti e fli esponenti cattolici diedero ampio sostegno, sia finanziario che elettorale, al PRSC, schierato su posizioni di destra a dispetto dell'avversario Partito Rivoluzionario Dominicano, guidato da Juan Bosch.

Il partito rimase forte per anni, ma iniziò il suo inesorabile declino nel 1979, con la morte del carismatico Balaguer. Infatti, il voto dei dominicani non si esprime in base all'ideologia politica, ma in base al leader di un partito. Dal 2000, il partito è stato rilegato ad una posizione minore rispetto al Partito della Liberazione Dominicana e al Partito Rivoluzionario Dominicano, pur mantenendo il sui status di essere uno dei partiti maggiori, seppur rilegato al 3º posto.

Alle elezioni del 2012, il partito non ha presentato per la prima volta un suo candidato, continuando a cooperare con lo storico avversario, il Partito Rivoluzionario Dominicano.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]