Partito Repubblicano d'Armenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Il Partito Repubblicano d'Armenia (Armeno: Հայաստանի Հանրապետական Կուսակցութուն, HHK), è un partito politico armeno.

HHK è un partito conservatore, fondato nel 1990. HHK si considera erede del Partito del Pellegrinaggio Religioso Nazionale e del Partito Nazionale Unito.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Ruolo importante nella fondazione del partito è stato svolto dall'Armata dell'Indipendenza, formazione politico-militare che si impegnò alla fine degli anni '80 del XX secolo per l'indipendenza dell'Armenia dal potentato russo. Dal 1990 al 1997 leader del partito fu Ashot Navasardyan, che venne sostituito da Andranik Margaryan.

Nel 1992 HHK prese parte alla coalizione Alleanza Nazionale, che aveva tra i punti qualificanti la risoluzione della questione dell'Artsakh (Nagorno-Karabakh), regione ad ampia maggioranza armena nel territorio dell'Azerbaijan. Nel 1995, HHK prese parte all'Unione pre-elettorale "Repubblica", che si sciolse poco dopo a causa delle divergenze circa la questione dell'Artsakh. Nel 1998 HHK ha visto l'adesione di alcuni esponenti dell'Unione dei Volontari Yerkrapah. Nel 1999, HHK diede vita all'alleanza pre-elettorale "Unità". Le elezioni del 1999 segnarono la svolta nella vita del partito. Il HHK elesse infatti 30 deputati, contro i 5 del 1995 e l'unico del 1990. La coalizione "Unità" ottenne la maggioranza dei seggi e Vazgen Sargsyan del HHK divenne primo ministro. Nell'ottobre del 1999 Vazgen Sargsyan venne assassinato, HHK nominò, allora, primo ministro Aram Sargsyan, fratello di Vazgen.

Alle elezioni del 2003 il partito raggiunse il 23,5% dei consensi ed elesse 40 deputati (17 nel maggioritario e 23 nel proporzionale). In tal modo Andranik Margaryan, leader di HHK, è divenuto capo del governo, con il sostegno della Federazione Rivoluzionaria Armena (nazionalisti) e Norma di Legge (centristi). È bene precisare che, a seguito delle elezioni del 2003, nel Parlamento armeno ben 42 deputati su 134 furono eletti come indipendenti, non essendo affiliati ad alcun partito di rilievo nazionale.

Alle legislative del 2007 HHK ottenne il 33,9%, con un incremento di 10 punti percentuali, ed eleggendo ben 33 deputati in più. Le elezioni del 2007 videro il numero dei partiti presenti in Parlamento ridursi a 5 e la netta riduzione dei deputati indipendenti (17).

Ideologia[modifica | modifica sorgente]

Nel Programma del partito [1] si legge che:

  • HHK è "un partito nazional-conservatore";
  • "Gli obiettivi e l'azione di HHK partono dall'idea dell'eternità della Nazione e della Patria [...] Avendo riguardo al ruolo della Chiesa Apostolica Armena nella vita spirituale del popolo armeno, nella conservazione del linguaggio e della cultura armeni e nella conservazione dell'unità della nazione armena, HHK considera la Chiesa come parte integrante dell'essenza armena, un'entità nazionale che è chiamata a servire la Nazione e Dio con il suo credo ed il suo impegno";
  • "La politica economica dello stato armeno deve basarsi sull'esperienza internazionale, tenendo presente le peculiarità nazionali. Lo stato deve creare condizioni favorevoli per l'efficiente attività dei settori privato e pubblico, agendo come garante delle relazioni economiche liberali e del miglioramento della diversità di strutture di proprietà";
  • "La base della società armena è la famiglia tradizionale".

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Sito Ufficiale