Partito Nazionale Unionista Progressista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Nazionale Unionista Progressista
Leader Muḥammad Rifāʿat al-Saʿīd, Khālid Muḥyi al-Dīn
Stato Egitto Egitto
Fondazione 1977
Ideologia Socialismo[1]
Socialismo democratico
Progressismo
Socialismo arabo
Repubblicanesimo
Collocazione Sinistra
Coalizione Coalizione Rivoluzionaria Democratica
Fronte di Salvezza Nazionale
Seggi Assemblea del Popolo
4 / 508
Seggi Consiglio della Shūra
0 / 270
Testata Al-Ahali
Colori rosso
Sito web http://www.al-ahaly.com/

Il Partito Nazionale Unionista Progressista (in in arabo: حزب التجمع الوطني التقدمي الوحدوي, Ḥizb al-Tagammuʿ al-Waṭanī al-Taqaddumī al-Waḥdawī, comunemente chiamato Tagammuʿ) è un partito politico egiziano d'impronta socialista. Il partito è considerato come il difensore dei principi della Rivoluzione egiziana del 1952. Esso esorta a resistere ai tentativi di disfarsi degli ideali nazionalisti, repubblicani e progressisti che portarono alla caduta della monarchia e all'instaurazione di un potere nazionalista, panarabo e riformista, attento alle questioni sociali e alla difesa degli strati più poveri della popolazione.

Il partito boicottò le elezioni presidenziali nel 2005; alle elezioni parlamentari del 2011 ottenne 4 seggi all'Assemblea del Popolo.

Il partito fa parte del Blocco Egiziano e della Coalizione Rivoluzionaria Democratica, nata nel 2012 dopo un rinnovamento della Coalizione delle Forze Socialiste.

Figure politiche di spicco[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ahramonline.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]