Partito Liberale Radicale (Svizzera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Liberale Radicale
PLR
Presidente Fulvio Pelli
Stato Svizzera Svizzera
Fondazione 1894
Dissoluzione 2008
Ideologia Liberalismo
Seggi massimi Consiglio nazionale
31 / 200
 (2007)
Seggi massimi Consiglio degli Stati
12 / 46
 (2007)
Seggi massimi Consiglio Federale
2 / 7
 (2007)
[1]
Seggi massimi Parlamenti cantonali
524 / 2714
 (2007)
Iscritti 150.000 (2007)
Sito web In tedesco e francese Sezione ticinese

Il Partito Liberale Radicale o Partito Radicale Democratico è stato un partito politico svizzero.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Radicale nasce nel solco del radicalismo francese, repubblicano e laico. Il primo gruppo parlamentare radicale è del 1878. Il PLR è stato fondato nel 1894. I radicali sono stati la principale forza del Parlamento federale fino al 1919. Il PLR si è caratterizzato fino alla metà del XX secolo come un partito di centro, comunque a sinistra rispetto al Partito Conservatore, poi Partito Democratico Cristiano. In quegli anni la distinzione tra destra e sinistra seguiva infatti l'asse clericali/liberali.

Con la nascita del Partito Socialista, ma anche di formazioni politiche minori come il Partito Cristiano Sociale o i Verdi, il PLR è andato collocandosi su posizioni più conservatrici, almeno in campo economico. Nelle elezioni federali del 2003, che hanno visto il buon risultato del partito conservatore Unione Democratica di Centro, il PLR ha ottenuto 23 seggi ed ha formato un gruppo parlamentare unito con il Partito Liberale Svizzero. Nel giugno del 2005 i due partiti liberali hanno dato vita ad un coordinamento: l'Unione Liberale Radicale [2]. Il 25 ottobre 2008 PLR e PLS hanno deciso di fondersi in un unico partito, nato il 1 gennaio 2009 con il nome di Partito Liberale Radicale - I Liberali Radicali.

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1919 quando fu introdotto il sistema elettorale proporzionale per l'elezione del Consiglio Nazionale, il Partito Liberale Radicale ha ottenuto i seguenti risultati[3]:

Anno  % Consiglieri nazionali Consiglieri agli Stati
2007 15,6 % 31 12
2003 17,3 % 36 14
1999 19,9 % 43 17
1995 20,2 % 45 17
1991 21,0 % 44 18
1987 22,9 % 51 14
1983 23,3 % 54 14
1979 24,0 % 51 11
1975 22,2 % 47 15
1971 21,8 % 49 15
1967 23,2 % 49 14
1963 23,9 % 51 13
1959 23,7 % 51 14
1955 23,3 % 50 12
1951 24,0 % 51 12
1947 23,0 % 52 11
1943 22,5 % 47 12
1939 20,7 %[4] 49 14
1935 23,7 % 48 15
1931 26,9 % 52 19
1928 27,4 % 58 20
1925 27,8 % 60 21
1922 28,3 % 60 23
1919 28,8 % 60 23

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si trattano di Didier Burkhalter e di Hans-Rudolf Merz
  2. ^ Swissinfo: Unione liberale radicale contro la polarizzazione
  3. ^ Fonte: Atlas politique de la Suisse 1866 -2004 (Ufficio Federale di Statistica)
  4. ^ I risultati percentuali del 1939 non sono paragonabili agli altri dati, in quanto in vari cantoni le elezioni si tennero in forma tacita.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]