Partito Cristiano Sociale (Svizzera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Partito Cristiano Sociale (PCS)
(DE) Christlich-Soziale Partei (CSP)
(FR) Parti Chrétien-Social (PCS)
Presidente Monika Bloch Süss
Stato Svizzera Svizzera
Fondazione 21 giugno 1997
Ideologia Cristianesimo sociale,[1]
Ambientalismo[1]
Collocazione Centrosinistra
Seggi Consiglio nazionale
1 / 200
 (2011)
Seggi Consiglio degli Stati
0 / 46
 (2011)
Seggi Consiglio Federale
0 / 9
 (2007)
Seggi Parlamenti cantonali
5 / 2714
 (2007)
Iscritti 1 500 (2008)
Colori Turchese
Sito web www.csp-pcs.ch

Il Partito Cristiano Sociale (in tedesco Christlich-Soziale Partei, in francese Parti Chrétien-Social), o semplicemente PCS, è un partito politico svizzero, a ispirazione cristiano sociale e ambientalista.[1]

Il PCS non è presente in tutti i cantoni. In alcuni, infatti, i cristiano-sociali sono presenti nel Partito Popolare Democratico.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il movimento cristiano sociale è nato alla fine del XIX secolo per contenere la deriva conservatrice assunta dal movimento politico svizzero di ispirazione cristiana. Per decenni, i cristiano sociali, però, non hanno dato vita ad un partito autonomo limitandosi a rappresentare la componente di "sinistra" dei partiti di ispirazione cristiana. Quando si parla, quindi, di "cristianesimo sociale" lo si fa nell'accezione italiana, francese, latino-americana e non tedesca o statunitense. In Germania, Austria, Tirolo, USA, infatti, l'espressione Cristiano-Sociali è spesso sinonimo di solidarismo in campo sociale, ma conservatorismo in campo economico ed etico (vedi alla CSU tedesca).

Il PCS nasce ufficialmente nel 1997 dall'incontro tra vari partiti cristiano-sociali dei cantoni di Friborgo, Giura, Lucerna e Zurigo. Solo nel 2005 la componenti cristiano-sociale del PDC dei cantoni di Vallese e Obvaldo hanno abbandonato il partito d'origine per aderire al PCS. In Vallese, però, sono passati al PCS solo i cristiano-sociali di lingua francese, non anche quelli di lingua tedesca.

Pur conseguendo discreti risultati nelle elezioni cantonali (8% Friburgo, 13,6% Giura), nelle elezioni federali non supera lo 0,5% dei voti. Alle elezioni del 2007 il PSC ha confermato i risultati del 2003 (0,4% e 1 deputato).

Ideologia[modifica | modifica sorgente]

Il Partito Cristiano Sociale si caratterizza come un partito a ispirazione cristiano sociale[1] ma decisamente progressista in campo etico e sociale. È favorevole all'adesione all'Unione Europea, sostiene la famiglia, ma ammette il riconoscimento delle unioni civili, si impegna per decise politiche ambientaliste[1] e per l'accoglienza degli immigrati.

In vari cantoni è alleato nei governi locali con i Verdi e con il Partito Socialista Svizzero. In Consiglio nazionale il suo unico deputato forma un gruppo comune con i deputati verdi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e (EN) Wolfram Nordsieck, Switzerland in Parties and elections. URL consultato il 3 agosto 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica