PartitionMagic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
PartitionMagic
Sviluppatore Symantec
Ultima versione 8.05 (5 maggio 2004)
Sistema operativo DOS
Microsoft Windows
Genere Gestore di partizioni
Licenza Proprietaria
(Licenza chiusa)

PartitionMagic (o Norton Partition Magic) era un software per il partizionamento degli hard disk originariamente sviluppato e commercializzato dalla PowerQuest e poi dalla Symantec dopo l'acquisto della PowerQuest nel 2003.[1] L'applicazione supportava, senza perdita di dati[2] tutte le operazioni di copia, suddivisione, unione, spostamento, formattazione, conversione dei file system sulle partizioni in ambiente operativo DOS e Windows (fino alla versione XP).

Specifiche[modifica | modifica sorgente]

PartitionMagic poteva funzionare da hard disk o da un CD-ROM di avvio. Il programma supportava i sistemi operativi DOS e Windows (fino alla versione 3.0 anche OS/2), con l'esclusione delle versioni server e da Windows Vista in poi. I filesystem supportati erano: FAT, FAT32, NTFS, HPFS, ext2/ext3 (gli ultimi due limitatamente e dalla versione 8.0[3]).

Il supporto al ridimensionamento non distruttivo delle partizioni FAT (16 e 32) e NTFS era una caratteristica peculiare che lo distingueva dalle utility per il partizionamento incluse con le varie versioni di DOS e Windows (fdisk, diskpart, Logical Disk Manager), FIPS e - a lungo e limitatamente a NTFS - rispetto a software analoghi sotto Linux come GNU Parted e QtParted. Il programma poteva copiare e spostare le partizioni anche se risiedevano su dischi diversi e supportava la conversione da FAT16 a FAT32, da FAT (16 o 32) a NTFS e viceversa. PartitionMagic non era compatibile con le partizioni create da Windows Vista: se lanciato su un computer che ne contiene, anche da un sistema operativo supportato, visualizzava l'errore "Init failed: Error 117. Partition's drive letter cannot be identified." e veniva terminato.

Tra le utility incluse con PartitionMagic, era presente il boot loader BootMagic che permette di scegliere quale sistema operativo avviare in caso ne fossero installati più di uno nel computer in uso.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

PartitionMagic, sotto PowerQuest, veniva aggiornato a scadenze regolari con l'aggiunta di nuove funzioni. Dopo l'acquisizione del prodotto da parte di Symantec non ci sono state nuove major release e Symantec ha affermato di non avere in programma il rilascio di nuove versioni di questa applicazione.[4] Dall'8 dicembre 2009 la pagina web di Partition Magic contiene solo l'avviso dell'interruzione definitiva dello sviluppo e della disponibilità di Partition Magic.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Symantec to Acquire PowerQuest. Symantec Press Center, 23 settembre 2003.
  2. ^ Le operazioni sulle partizioni sono soggette ai rischi di errore usuali delle operazioni sui file, come quelli dovuti alla presenza di bug e incompatibilità tra i software installati, a difetti delle unità logiche (come cluster danneggiati non mappati), all'interruzione dell'alimentazione elettrica durante le modifiche. Di conseguenza, il programma invitava sempre l'utente ad effettuare un backup dei dati prima di eseguire le modifiche.
  3. ^ PartitionMagic 8.0 changelog, Softpedia.
  4. ^ Codrut Nistor, Ever Thought About Slicing Your Hard Drive?, Softpedia, 4 agosto 2006. URL consultato il 1º gennaio 2007.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica